17 Feb [16:47]

Abu Dhabi in passivo, Aldar vende

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Gli affari continuano a non andare benissimo, dalle parti del Golfo. Dopo il crac finanziario del Dubai, questa volta è una delle più note società di Abu Dhabi a confessare la crisi. Si tratta di Aldar, la company che ha creato e sviluppato l’avveniristico complesso di Yas Marina, che contiene il circuito di F.1 inaugurato nel 2009. Gli investitori che fanno capo alla società all’inizio di febbraio avevano accusato un calo degli introiti del 79 per cento nello scorso 2009, e ieri hanno annunciato di aver venduto l’intero complesso, compreso il circuito di F.1, allo Stato di Abu Dhabi, che già era intervenuto per tamponare la crisi immobiliare di Dubai.

“La vendita riguarda strade e infrastrutture dell’isola di Yas", ha annunciato il boss della Aldar, Shafqat Malek. "Il complesso di Yas Marina, il circuito di F.1 e lo Yacht Club di Yas”. La F.1 da anni ormai sta esplorando nuovi mercati e nuovi orizzonti ad Oriente, ma evidentemente esportare la passione per le corse a colpi di stock options resta difficile almeno quanto esportare la democrazia a colpi di cannone...

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone