26 Apr [14:22]

Baku - Qualifica
Gran pole di Matsushita

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Gran pole di Nobuharu Matsushita del team Carlin nella qualifica di Baku della Formula 2. Luca Ghiotto era al comando dopo il primo push con il tempo di 1'55"468, ma nel secondo tentativo, quello finale, è emerso con prepotenza il pilota giapponese che ha siglato una pole straordinaria con 1'54"555. E' la sua prima volta per Matsushita, pilota Junior Honda, tornato in F2 dopo un 2018 trascorso in Super Formula. Nyck De Vries (ART) ha concluso secondo con 1'54"999, a ben 4 decimi da Matsushita mentre Ghiotto non è riuscito a far meglio di 1'55"037, comunque ottima la sua terza prestazione. Purtroppo il traffico incontrato nel secondo settore non lo ha aiutato.

Il pilota italiano del team Virtuosi scatterà in gara 1 dalla seconda fila e al suo fianco avrà Sergio Camara. Il brasiliano schierato da Carlin ha ostacolato Mick Schumacher e non è escluso che possa finire sotto inchiesta. Terza fila per Jordan King, la cui esperienza ha fatto la differenza, e poi il tedesco del team Prema, primo dei rookie. Notevole la prova di Schumacher su un tracciato così complicato. Solo settimo Nicholas Latifi, secondo in campionato a due punti da Ghiotto. Il canadese della DAMS ha accusato un eccessivo sovrasterzo e dividerà la quarta fila con Jack Aitken. Bene Anthoine Hubert, secondo tra i rookie, e Ralph Boschung, bravo a conquistare la top 10 con la Dallara del team italiano Trident.

Undicesimo troviamo Callum Ilott che si è anche girato (Sauber by Charouz), poi Louis Deletraz (Carlin) che dovrà riflettere considerando la prestazione del suo compagno di squadra finito in pole... e Guan Yu Zhou, dal quale ci si attendeva qualcosa di più con la monoposto del team Virtuosi. Il cinese in settima fila troverà Giuliano Alesi (Trident), dietro di loro Nikita Mazepin, insufficiente con il team ART, e Dorian Boccolacci (Campos). I

n difficoltà Tatiana Calderon, diciottesima e a 1"2 da Juan Manuel Correa che lo precede, poi ultimo e staccato come prevedibile, Mahaveer Raghunathan. L'indiano partirà dalla pit-lane per avere saltato l'invito a pesare la monoposto. Non ha un tempo Sean Gelael (Prema), subito fermo per motivi tecnici: l'indonesiano, spinto dai commissari, è riuscito a ripartire per rientrare ai box, ma lo ha fatto con poco tatto e accortezza, mandando a terra due commissari.

Venerdì 26 aprile 2019, qualifica

1 - Nobuharu Matsushita - Carlin - 1'54"55
2 - Nyck De Vries - ART - 1'54"999
3 - Luca Ghiotto - Virtuosi - 1'55"037
4 - Sergio Camara - DAMS - 1'55"677
5 - Jordan King - MP Motorsport - 1'55"704
6 - Mick Schumacher - Prema - 1'55"797
7 - Nicholas Latifi - DAMS - 1'55"835
8 - Jack Aitken - Campos - 1'55"949
9 - Anthoine Hubert - Arden - 1'56"138
10 - Ralph Boschung - Trident - 1'56"153
11 - Callum Ilott - Sauber by Charouz - 1'56"215
12 - Louis Deletraz - Carlin - 1'56"326
13 - Guan Yu Zhou - Virtuosi - 1'56"454
14 - Giuliano Alesi - Trident - 1'56"555
15 - Nikita Mazepin - ART - 1'56"568
16 - Dorian Boccolacci - Campos - 1'56"653
17 - Juan Manuel Correa - Sauber by Charouz - 1'56"936
18 - Tatiana Calderon - Arden - 1'58"164
19 - Mahaveer Raghunathan - MP Motorsport - 2'00"747
20 - Sean Gelael - Prema - no time

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone