6 Lug [17:19]

Budapest - Gara 1
Sato vince e allunga

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Budapest - Mattia Tremolada

Brillante e importantissima vittoria per Marino Sato nella prima corsa di Budapest dell’Euroformula Open. Il pilota giapponese ha costruito il proprio successo alla prima curva, quando ha scavalcato all’esterno il poleman Lukas Dunner. Il pilota austriaco non si è mai dato per vinto ed è rimasto negli scarichi del pilota giapponese per tutta la durata della corsa, riuscendo anche a tentare un attacco alla staccata di curva uno.

Dunner tuttavia non è riuscito a portare a termine con successo l’attacco e, sconsolato, si è accontentato della seconda piazza. Terza posizione per Liam Lawson, autore di una gara accorta. Il pilota neozelandese non può però gioire perché Sato ha aumentato ancora il proprio vantaggio in classifica, portandolo a 64 punti.

Quarta posizione per Yuki Tsunoda, autore del giro più veloce, ma mai veramente in grado di poter attaccare il compagno di colori in casa Motopark. Linus Lundqvist è invece riuscito a scavalcare Teppei Natori in partenza, guadagnando la terza piazza tra i rookie e la quinta assoluta. Settima posizione per Christian Hahn davanti a Calan Williams, rimasto l’unico alfiere di Fortec dopo il cambio di casacca di Cameron Das, solo decimo al debutto con Motopark. Nono ha terminato Javier Gonzalez.

Aldo Festante ha chiuso appena fuori dalla zona punti, precedendo il vincitore del 78° Gran Premio di Pau Billy Monger. Nicolai Kjaergaard e Julian Hanses sono venuti al contatto nel corso del primo giro e il pilota tedesco ha rimediato 5” di penalità. Jack Doohan è invece finito in testacoda alla prima curva, compromettendo la sua gara. Nobuharu Matsushita ha preferito non partire a centro gruppo, girando in solitaria e facendo segnare il giro più veloce.

Sabato 6 luglio 2019, gara 1

1 - Marino Sato (Dallara-Spiess) - Motopark - 27'59"259
2 - Lukas Dunner (Dallara-HWA) - Teo Martin - 0"403
3 - Liam Lawson (Dallara-Spiess) - Motopark - 3"948
4 - Yuki Tsunoda (Dallara-Spiess) - Motopark - 4"772
5 - Linus Lundqvist (Dallara-HWA) - Double R - 7"471
6 - Teppei Natori (Dallara-Spiess) - Carlin - 8"603
7 - Christian Hahn (Dallara-Spiess) - Carlin - 9"418
8 - Calan Williams (Dallara-HWA) - Fortec - 11"854
9 - Javier Gonzalez (Dallara-Spiess) - RP Motorsport - 14"556
10 - Cameron Das (Dallara-HWA) - Fortec - 18"575
11 - Aldo Festante (Dallara-HWA) - Teo Martin - 19"327
12 - Billy Monger (Dallara-Spiess) - Carlin - 21"147
13 - Pierre Louis Chovet (Dallara-Spiess) - RP Motorsport - 25"785
14 - Rui Andrade (Dallara-HWA) - Drivex - 26"338
15 - Nicolai Kjaergaard (Dallara-Spiess) - Carlin - 28"177
16 - Jack Doohan (Dallara-HWA) - Double R - 29"789
17 - Julian Hanses (Dallara-Spiess) - Motopark - 32"559
18 - Nobuharu Matsushita (Dallara-Spiess) - Carlin - 7 giri

Giro più veloce: Nobuharu Matsushita 1'36"285

Il campionato
1.Sato 183 punti; 2.Lawson 119; 3.Dunner 111; 4.Tsunoda 110; 5.Hanses 74; 6.Lundqvist 61; 7.Doohan 52; 8.Hahn 44; 9.Natori 42; 10.Monger 29; 11.Kjaergaard 28; 12.Samaia 26; 13.Williams 16; 14.Das 15; 15.Gonzalez 8; 16.Festante 6; 17.Chovet 2; 18.Matsushita 1.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone