dtm Hockenheim, qualifica 2<br />Eng in pole con la BMW
5 Mag [12:11]

Hockenheim, qualifica 2
Eng in pole con la BMW

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Michele Montesano

Philipp Eng si è ripreso quello che sabato la sfortuna gli ha negato, per via di un problema elettrico, siglando la pole position sul tracciato di Hockenheim e guadagnando i primi tre punti del DTM in versione 2019. La lotta per la supremazia è stata durissima, con le BMW che hanno fatto la voce grossa lasciando solamente le briciole agli avversari.
Su un tracciato completamente asciutto, l’unico a scendere sotto il muro dell'1’29” è stato Eng, seguito dal dominatore della giornata di ieri Marco Wittmann e dall’Audi di Robin Frijns.

In condizioni di pista soleggiata, ma solamente 8 gradi di temperatura, la BMW si è ripetuta. Anzi il costruttore bavarese si è superato piazzando ben quattro M6 nelle prime tre file, gli unici ad intrufolarsi sono stati gli alfieri Audi con Frijns, sempre costante durante tutto il weekend, e Nico Muller che ha fatto registrare il quarto crono. A dimostrazione dello strapotere messo in atto dalla casa bavarese l’ottima prestazione di Bruno Spengler e Timo Glock, leader provvisorio della prima tornata di giri veloci.

Ma, quando si è trattato di concretizzare, ci ha pensato Eng con la sua prestazione monstre, e nulla ha potuto il vincitore di gara 1 Wittmann che nel suo ultimo tentativo ha sbagliato nel secondo settore dovendo alzare il piede: nonostante tutto il pilota tedesco si è potuto consolare con altri due punti guadagnati in classifica. Continua il weekend no per René Rast che, complice una scordolata troppo violenta, è tornato ai box spinto dai suoi meccanici. Questi poi sono riusciti a riparare la sua Audi RS 5 appena in tempo per fargli effettuare un altro tentativo concludendo solamente sedicesimo.

Qualifiche da dimenticare per il team R-Motorpsort e la sua Aston Martin: Daniel Juncadella, il migliore al volante delle Vantage, non è andato oltre il quattordicesimo posto segno che ieri, grazie alla pioggia, le prestazioni della vettura inglese sono state mascherate, ma che in realtà il lavoro da fare, per ricucire il divario dai top-team, è ancora tanto.

Domenica 5 maggio 2019, qualifica 2

1 - Philipp Eng (BMW) - RBM - 1'28"972
2 - Marco Wittmann (BMW) - RMG - 1'29"388
3 - Robin Frijns (Audi) - Abt - 1'29"716
4 - Nico Muller (Audi) - Abt - 1'29"734
5 - Bruno Spengler (BMW) - RMG - 1'29"899
6 - Timo Glock (BMW) - RMG - 1'29"910
7 - Jamie Green (Audi) - Rosberg - 1'29"911
8 - Loic Duval (Audi) - Phoenix - 1'29"915
9 - Joel Eriksson (BMW) - RBM - 1'29"920
10 - Sheldon van der Linde (BMW) - RBM - 1'29"957
11 - Mike Rockenfeller (Audi) - Phoenix - 1'30"088
12 - Jonathan Aberdein (Audi) - WRT - 1'30"122
13 - Pietro Fittipaldi (Audi) - WRT - 1'30"126
14 - Daniel Juncadella (Aston Martin) - R-Motorsport - 1'30"273
15 - Paul Di Resta (Aston Martin) - R-Motorsport - 1'30"403
16 - René Rast (Audi) - Rosberg - 1'30"568
17 - Ferdinand Habsburg (Aston Martin) - R-Motorsport - 1'30"702
18 - Jake Dennis (Aston Martin) - R-Motorsport - 1'31"031
 

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone