12 Apr [22:15]

Il ritorno di Lynn in FE:
"Roma una grande sfida per me"

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Roma - Alessandro Bucci

Richiamato nel circus full-electric in veste di pilota ufficiale dal team Jaguar per sostituire Nelson Piquet Jr (reduce da un periodo davvero molto difficile tra incidenti, incomprensioni con la squadra e mancanza di competitività), il britannico di Goodmayes, due stagioni all'attivo con DS Virgin (season 3 e 4) si appresta a debuttare in stagione nel tracciato capitolino, desideroso di riscattare l'infelice apparizione dello scorso anno in occasione del primo ePrix di Roma della storia. Per l'inglese, infatti, arrivò un ritiro amaro per testacoda in seguito a qualifiche non proprio esaltanti. Alex in occasione della prima giornata del weekend romano è apparso molto determinato e carico, smanioso di scendere in pista in uno dei tracciati più lunghi e complessi della stagione.

Alex, che effetto ti fa debuttare alla settima corsa della season 5 e con un nuovo team?

"Sono davvero molto eccitato per questo ritorno in Formula E con il team Jaguar Racing. Mi sono trovato molto bene con la squadra e siamo tutti concentrati per ottenere il miglior risultato possibile qui a Roma".

Ti aspettavi di tornare in Formula E?

"Non ho mai perso la speranza perché ho sempre seguito con molto riguardo la serie. Le chances non sono mancate e ho semplicemente atteso il momento giusto. L'opzione si è concretizzata e quindi mi godo il momento pronto a dare tutto domani".

Ho la sensazione che ti piaccia parecchio il tracciato di Roma...

"Lo adoro. E' davvero una pista completa e difficile, con molte curve che ti mettono a dura prova. La curva 9, in particolare, comporta un punto di frenata molto ostico. Sarà interessante valutare anche l'influenza del vento e il meteo che incontreremo domani".

E di tutti i dossi disseminati per la pista, che mi dici?

"In effetti ce n'è più d'uno (ride). Sarà un fattore in più da tenere in considerazione, ma ovviamente non sono spaventato".

Della location Roma che ne pensi? Ti piace quanto il circuito?

"Decisamente sì. Sono davvero tanti gli aspetti positivi che trovi a Roma, ad iniziare dallo spettacolo creato intorno all'evento per arrivare al cuore della manifestazione, ovvero lo spettacolo in pista. Pretty cool (letterale)"

Lo scorso anno non fosti molto fortunato. Non solo a Roma, ma anche nella stagione. Questo ti fornisce una molla in più?

"Concordo. E...sì, mi spinge a fare il miglior esordio possibile con Jaguar! Non sto nella pelle all'idea di affrontare le tante curve sentendo, oltretutto, il calore del pubblico che sarà numeroso come quello dello scorso anno".



Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone