14 Apr [7:57]

Le Castellet, qualifica
Pole a Nato, bravo Fioravanti

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Michele Montesano

La prima qualifica stagionale dell'European Le Mans Series, andata in scena sul tracciato di Le Castellet, ha portato alla ribalta Norman Nato e il team G-Drive Racing. Il team campione in carica ha iniziato nel migliore dei modi la stagione 2019, ma la battaglia con l’Idec Sport è stata davvero intensa, tutta giocata sul filo dei millesimi, domani sarà una gara tutta da vivere. Sugli scudi gli italiani sia in classe LMP3 con Damiano Fioravanti, portacolori dell’Oregon Team, che in LMGTE con Matteo Cairoli, entrambi autori di prestazioni superbe nella rispettive sessioni di qualifica.

Lotta infuocata, a suon di giri veloci, nella classe maggiore con le compagini del G Drive e dell’Idec Sport a darsi battaglia fino allo scadere dei dieci minuti di qualifica. Nato è riuscito ad imporsi per soli 25 millesimi su Paul Loup Chatin, il quale non è riuscito a bissare La pole della passata stagione. Più staccata la Ligier dello United Autosports di Brundle a due decimi abbondanti, seguita a ruota dall’Oreca del Cool Racing portata in pista da Nicolas Lapierre.
Decisamente al di sotto delle aspettative le prestazioni di Paul di Resta, sesto, e Bruno Senna addirittura undicesimo.

È stato Damiano Fioravanti a segnare la prima pole stagionale in classe LMP3, portando al successo il team tricolore Oregon. Nella classe cadetta c’è stata una lotta accesa fra il team italiano e l’Ultimate avvenuta parità di vetture, la Norma M30 Nissan, a giocare un ruolo determinante è stata la bravura del pilota romano fresco in laurea in ingegneria.

In LMGTE a siglare la pole uno strepitoso Matteo Cairoli, autore di un giro perfetto con la sua Porsche del Dempsey Proton Racing. Il giovane pilota italiano si è ripetuto, dopo La pole fatta segnare l’anno scorso, rifilando ben due decimi alla Ferrari del Luzich Racing. Terza la Porsche del Proton Competition, quinta la Ferrari tutta al femminile del Kessel Racing.

Sabato 13 aprile 2019, qualifiche

1 - Rusinov/Van Uitert/Nato (Aurus 01 – Gibson)- G-Drive Racing – 1’40”052
2 - Lafargue/ Chatin/Rojas (Oreca 07 - Gibson)- Idec Sport – 1’40’077
3 - Cullen/Brundle (Ligier JSP217 - Gibson)- United Autosport – 1’40”293
4 - Lapierre/Borga/Coigny (Oreca 07 - Gibson)- Cool Racing – 1’40”335
5 - Hedman/Hanley/Allen (Oreca 07 - Gibson)- DragonSpeed – 1’40”432
6 - Hanson/Di Resta (Ligier JSP217 - Gibson)- United Autosport – 1’40”866
7 - Fjordbach/Andersen (Oreca 07 - Gibson)- High Class Racing – 1’41”122
8 - Jamin/Ragues/Bradley (Oreca 07 - Gibson)- Duqueine Engineering – 1’41”310
9 - Manchester/Pla/Barnicoat (Dallara P217 - Gibson)- Carlin – 1’41”356
10 - Gommendy/Cougnaud/Hirschi (Oreca 07 - Gibson)- Graff – 1’41”363
11 - Farano/Senna/Maini (Oreca 07 - Gibson)- RLR Msport – 1’41”489
12 - Patterson/Falb/Pizzitola (Oreca 07 - Gibson)- Algarve Pro Racing – 1’41”515
13 - Binder/Stevens/Canal (Ligier JSP217 - Gibson)- Panis Barthez Competition – 1’41”595
14 - Buret/ereschenko/Hoogenboom (Ligier JSP217 - Gibson)- Panis Barthez Competition – 1’42”561
15 - Dracone/Campana (Oreca 07 - Gibson)- BHK Motorsport – 1’42”761
16 - Kim/Enqvist/rench (Oreca 07 - Gibson)- Algarve Pro Racing – 1’45”965
17 - Fioravanti/Grinbergas/Bontempelli (Norma M 30 - Nissan)- Oregon Team – 1’49”686
18 - Lahaye/Lahaye/Heriau (Norma M 30 - Nissan)- Ultimate – 1’49”814
19 - Millara/Légeret/Ehrlacher (Norma M 30 - Nissan)- M Racing – 1’50”194
20 - Garcia/Droux (Norma M 30 - Nissan)- Realtem Racing – 1’50”258
21 - Jensen/Petersen (Ligier JS P3 - Nissan)- EuroInternational – 1’50”452
22 - Wells/Noble (Norma M 30 - Nissan)- Nielsen Racing – 1’50”600
23 - Hippe/Moore (Ligier JS P3 - Nissan)- Inter Europol – 1’51”084
24 - Yamanaka/Littlejohn (Ligier JS P3 - Nissan)- Nielsen Racing – 1’51”088
25 - Boyd/Grist/Erdos (Ligier JS P3 - Nissan)- United Autosport – 1’51”093
26 - Corbett/Laskaratos/Winslow (Ligier JS P3 - Nissan)- 360 Racing – 1’51”716
27 - Woodward/Dayson/Kaiser (Ligier JS P3 - Nissan)- 360 Racing – 1’51”717
28 - Scheuschner/Lunardi (Ligier JS P3 - Nissan)- Inter Europol – 1’51”959
29 - Vedel/Olsen/Rich (Ligier JS P3 - Nissan)- RLR Motorsport – 1’51”969
30 - Guasch/England (Ligier JS P3 - Nissan)- United Autosport – 1’52”436
31 - Ried/Pera/Cairoli (Porsche 911 RSR)- Dempsey Proton Racing – 1’52”449
32 - Pier Guidi/Nielsen/Lavergne (Ferrari F488 GTE EVO)- Luzich Racing – 1’52”772
33 - Felbermayr Jr/Seefried/Preining (Porsche 911 RSR)- Proton Competition – 1’52”802
34 - Schiavoni/Pianezzola/Piccini (Ferrari F488 GTE EVO)- Kessel Racing – 1’53”645
35 - Gostner/Frey/Gatting (Ferrari F488 GTE EVO)- Kessel Racing – 1’53”735
36 - Perfetti/Roda/Bergmeister (Porsche 911 RSR)- Project 1 – 1’53”963
37 - Babini/Frezza/Fortuna (Porsche 911 RSR)- Ebimotors – 1’53”963
38 - Cameron/Griffin/Scott (Ferrari F488 GTE EVO)- Spirit of Race – 1’54”672
39 - Segal/Cressoni/Lu (Ferrari F488 GTE EVO)- JMW Motorsport – 1’54”709
40 - Lafargue/Maris/Adler (Ligier JSP217 - Gibson)- Idec Sport – No Time
41 - Smiechowski/Roussel/Clos (Ligier JSP217 - Gibson)- Inter Europol – No Time

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone