27 Apr [11:08]

Le Castellet, qualifica 1
Prima pole in volata per Dunner

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

La prima pole-position dell'Euroformula Open 2019 se la prende Lukas Dunner: nella Q1 di Le Castellet il pilota austriaco ha stampato in volata il tempo decisivo di 1'55"486, battezzando nel migliore dei modi il suo passaggio al team Teo Martin. Con la Dallara motorizzata HWA, il vicecampione rookie in carica ha superato per appena 26 millesimi Yuki Tsunoda, che scatterà al suo fianco in gara 1.

Il giapponese del vivaio Red Bull aveva battagliato al vertice con Liam Lawson, suo compagno in casa Motopark: la squadra tedesca in arrivo dal vecchio FIA F3 ha subito mostrato il proprio potenziale, pur avendo saltato la tappa su questo circuito della Winter Series. Alla fine il neozelandese ha ottenuto il terzo posto in griglia davanti a Marino Sato, con l'altra Dallara-Spiess targata Motopark.

A seguire Teppe Natori, alfiere Carlin, Julian Hanses (Motopark) e il nostro Aldo Festante (Teo Martin), settimo e autore di una bella prestazione con cui ha preceduto la macchina gemella di Guilherme Samaia, ieri il più veloce nella giornata di prove libere. A completare la top 10 sono Christian Hahn e Linus Lundqvist, mentre la RP Motorsport vede il suo pilota più veloce, la novità Artem Petrov, solo in 13esima posizione. La compagine italiana, dominatrice delle ultime edizioni, insieme a Drivex è rimasta fedele ai propulsori Piedrafita presenti fino allo scorso anno in regime di monomarca.

Da segnalare anche il 19esimo crono di Billy Monger, che in Euroformula continua coraggiosamente la sua avventura nel motorsport con una vettura del team Carlin dotata di comandi dedicati alle sue esigenze fisiche. Il giovane britannico per adesso è riuscito a lasciarsi dietro Rui Andrade e il greco Dimitrios Tsimpris.

Sabato 27 aprile 2019, qualifica 1

1 - Lukas Dunner (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'55"486
2 - Yuki Tsunoda (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'55"512
3 - Liam Lawson (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'55"750
4 - Marino Sato (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'56"044
5 - Teppei Natori (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'56"169
6 - Julian Hanses (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'56"240
7 - Aldo Festante (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'56"356
8 - Guilherme Samaia (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'56"416
9 - Christian Hahn (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'56"530
10 - Linus Lundqvist (Dallara-HWA) - Double R - 1'56"808
11 - Cameron Das (Dallara-HWA) - Fortec - 1'56"843
12 - Jack Doohan (Dallara-HWA) - Double R - 1'56"930
13 - Artem Petrov (Dallara-Piedrafita) - RP Motorsport - 1'57"117
14 - Nicolai Kjaergaard (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'57"189
15 - Calan Williams (Dallara-HWA) - Fortec - 1'57"355
16 - Javier Gonzalez (Dallara-Piedrafita) - RP Motorsport - 1'57"402
17 - Petru Florescu (Dallara-Piedrafita) - Drivex - 1'57"697
18 - Pierre Louis Chovet (Dallara-Piedrafita) - RP Motorsport - 1'57"966
19 - Billy Monger (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'59"075
20 - Rui Andrade (Dallara-Piedrafita) - Drivex - 1'59"385
21 - Dimitrios Tsimpris (Dallara-Piedrafita) - Tsimpris - 2'00"277

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone