28 Apr [10:40]

Le Castellet, qualifica 2
Lawson si prende anche la pole

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Vincitore ieri di gara 1, in pole questa mattina: Liam Lawson si è messo nelle migliori condizioni per cercare il bis in gara 2 dell'Euroformula Open a Le Castellet, in programma oggi pomeriggio. A tempo ormai scaduto, il pilota neozelandese ha siglato in Q2 il decisivo 1'54"932 con cui è riuscito a scavalcare il compagno di squadra Marino Sato per 351 millesimi, dopo essersi già avvicinato nel precedente tentativo.

Il giapponese scatterà comunque in prima fila, precedendo il connazionale Yuki Tsunoda che conferma il potenziale velocistico del team Motopark. La compagine tedesca avrebbe addirittura monopolizzato le prime due file dello schieramento, se Guilherme Samaia non avesse ottenuto la quarta piazza con la Dallara motorizzata HWA di casa Teo Martin, superando di poco Julian Hanses.

Solo sesto questa volta il poleman della Q1, Lukas Dunner, finito nel mirino uso per i track limits. L'austriaco ha chiuso davanti a Linus Lundqvist, Christian Hahn e Teppei Natori. Ancora una buona prestazione per il nostro Aldo Festante, autore del decimo crono, ma costretto a pagare una penalità di tre caselle al via per l'incidente di gara 1 con Hahn, di cui è stato ritenuto responsabile dai commissari. Ne beneficeranno Jack Doohan (pur incappato in un testacoda), Petru Florescu e Billy Monger, che avanzano di una posizione al via. Sono intanto molto interessanti i progressi dell'inglese del team Carlin, sabato capace di centrare in rimonta la zona punti con la sua vettura dotata di comandi speciali, per venire incontro alla sua disabilità.

Il rumeno Florescu, ufficializzato da Drivex giusto alla vigilia del weekend al Paul Ricard, è stato invece il più rapido tra gli iscritti equipaggiati dal propulsore Piedrafita. Sempre in difficoltà la pattuglia RP Motorsport, capeggiata da Artem Petrov 14esimo.

Domenica 28 aprile 2019, qualifica 2

1 - Liam Lawson (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'54"932
2 - Marino Sato (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'55"283
3 - Yuki Tsunoda (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'55"549
4 - Guilherme Samaia (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'55"627
5 - Julian Hanses (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'55"675
6 - Lukas Dunner (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'55"900
7 - Linus Lundqvist (Dallara-HWA) - Double R - 1'55"948
8 - Christian Hahn (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'56"067
9 - Teppei Natori (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'56"131
10 - Aldo Festante (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'56"603 *
11 - Jack Doohan (Dallara-HWA) - Double R - 1'56"640
12 - Petru Florescu (Dallara-Piedrafita) - Drivex - 1'56"686
13 - Billy Monger (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'56"789
14 - Artem Petrov (Dallara-Piedrafita) - RP Motorsport - 1'56"894
15 - Cameron Das (Dallara-HWA) - Fortec - 1'57"134
16 - Calan Williams (Dallara-HWA) - Fortec - 1'57"322
17 - Nicolai Kjaergaard (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'57"326
18 - Pierre Louis Chovet (Dallara-Piedrafita) - RP Motorsport - 1'57"769
19 - Rui Andrade (Dallara-Piedrafita) - Drivex - 1'58"990
20 - Dimitrios Tsimpris (Dallara-Piedrafita) - Tsimpris - 2'00"130
21 - Javier Gonzalez (Dallara-Piedrafita) - RP Motorsport - s.t.

* 3 posizioni di penalità in griglia

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone