19 Feb [20:30]

Montmelò – Voce ai protagonisti
Si riaccende il caso Wolff-Nasr

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Montmelò - Antonio Caruccio

Pastor Maldonado - Lotus
“Certamente fa piacere vedere il proprio nome in vetta ai monitor, soprattutto perché il mio tempo è arrivato come risultato di una normale attività programmata. Mi sento a mio agio a Barcellona con la Lotus E23 perché la macchina risponde bene ai cambiamenti che facciano e siamo stati in grado di percorrere tanti chilometri. La squadra ha fatto notevoli passi in avanti se confrontati con Jerez e abbiamo trovato un ottimo punto di partenza per il resto della settimana”.

Kimi Raikkonen – Ferrari
“La situazione è più o meno quella di Jerez: non sappiamo con quanto carburante giravano gli altri, che magari hanno usato gomme a mescola morbida. Noi facciamo il nostro lavoro, ci siamo fatti un programma e cerchiamo di seguirlo. La monoposto è tutta un’altra cosa rispetto a quella 2014, certo c’è ancora tanto da fare, ma la squadra lavora molto bene e ha realizzato una bella vettura”.

Yasuhisa Arai - Honda
“Abbiamo dovuto interrompere il lavoro in mattinata dopo aver scoperto un problema al MGU-K, che ha provocato la completa sostituzione dell’unità motrice, il cui tempo ha significato interrompere il lavoro odierno. Dobbiamo completamente ridisegnare il componente danneggiato per evitare che vi siano similari problemi in futuro, ma questo significa aspettare almeno sabato mattina e che probabilmente domani avremo la stessa difficoltà, ma cercheremo di cambiare qualcosa nella notte, per dare a Fernando il miglior pacchetto possibile, che potrà godere domenica della soluzione finale, come anche Jenson sabato”.

Susie Wolff - Williams
“Abbiamo svolto numerosi lung-run oggi che ci sono serviti ad acquisire esperienza con i consumi degli pneumatici. Mi spiace solo non aver potuto montare le gomme più performanti ma riguardo l’incidente aggiunge: Sono rimasta nella mia linea, lui ha urtato la sua anteriore sinistra con il mio posteriore. Io sono rimasta nella mia posizione, ma è arrivato aggressivamente verso di me. Non ci siamo parlati dopo l’incidente eravamo entrambi increduli per quanto avvenuto”.

Felipe Nasr - Sauber
“Abbiamo fatto dei passi in avanti rispetto a Jerez, e mi sento a mio agio con la vettura. Nel pomeriggio abbiamo iniziato il programma che ci eravamo prefissati, ma ci siamo dovuti fermare per l’incidente. Credo che Susie non mi abbia visto arrivare quando ci siamo colpiti”.

Photo 4

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone