19 Mag [11:28]

Pau, qualifica 2
La pioggia regala la pole ad Hanses

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Mattia Tremolada

Julian Hanses non poteva scegliere giornata migliore per conquistare la prima pole position personale in Euroformula Open. La sessione di qualifiche di questa mattina, infatti, ha deciso la griglia di partenza del prestigioso 78° Grand Prix de Pau. Il pilota tedesco è stato bravo e intelligente a spingere fin dai primi giri, facendo segnare il crono di riferimento prima dell'arrivo della pioggia che ha fermato anzitempo la sessione.

Grande lavoro da parte del team Motopark, che ha monopolizzato le prime due file dello schieramento: i quattro piloti della squadra diretta da Timo Rumpkfeil sono racchiusi nello spazio di un decimo, con i due giapponesi Yuki Tsunoda e Marino Sato accreditati dello stesso tempo al millesimo. Solo quarto il leader di campionato Liam Lawson, dominatore anche di gara 1 in cui ha rifilato ben sedici secondi allo stesso Hanses. Vedremo se il pilota neozelandese saprà farsi strada tra i muretti del circuito francese, guadagnando quantomeno il podio.

T‍era fila appannaggio del team Carlin, con un ottimo Christian Hahn deciso a rifarsi dall'errore di ieri, mentre Teppei Natori tenterà di guadagnare qualche punto dopo essere stato fermato da un problema alla frizione. Non pervenuto Nicolai Kjaergaard, solamente quattordicesimo. Nella giornata di ieri il danese aveva ben figurato in qualifica, salvo poi commettere saggiare i muretti a pochi giri dal termine della corsa, facendogli probabilmente perdere confidenza con il tracciato di Pau. Cameron Das ha preceduto Lukas Dunner, autore di uno spettacolare ma poco efficace sovrasterzo di potenza sull'asfalto umido delle fasi finali.

In difficoltà i due portacolori del team Double R: Linus Lundqvist è finito contro le protezioni di curva due, mentre al tornantino successivo è uscito Jack Doohan, completamente disperso su questo tracciato. Il pilota australiano ha costretto la direzione gara ad esporre la seconda bandiera rossa della sessione. La prima era stata chiamata da un incidente di Billy Monger, che ha coinvolto anche Aldo Festante, solo quindicesimo.

Domenica 19 aprile 2019, qualifica 2

1 - Julian Hanses (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'11"479
2 - Yuki Tsunoda (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'11"531
3 - Marino Sato (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'11"531
4 - Liam Lawson (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'11"572
5 - Christian Hahn (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'11"765
6 - Teppei Natori (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'11"904
7 - Cameron Das (Dallara-HWA) - Fortec - 1'11"931
8 - Lukas Dunner (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'11"967
9 - Linus Lundqvist (Dallara-HWA) - Double R - 1'11"972
10 - Guilherme Samaia (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'12"171
11 - Billy Monger (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'12"216
12 - Jack Doohan (Dallara-HWA) - Double R - 1'12"322
13 - Calan Williams (Dallara-HWA) - Fortec - 1'12"755
14 - Nicolai Kjaergaard (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'12"853
15 - Aldo Festante (Dallara-HWA) - Teo Martin - 1'14"075
16 - Rui Andrade (Dallara-Piedrafita) - Drivex - 1'14"725


Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone