15 Mag [20:18]

RP salta Pau e Hockenheim
Sotto accusa il BoP motori

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
La RP Motorsport non sarà al via delle prossime due tappe della Euroformula Open che si svolgeranno a Pau, questo weekend, e a Hockenheim La squadra italiana, che nel primo appuntamento aveva faticato ad emergere, imputa la mancanza di competitività delle proprie vetture alla motorizzazione Toyota Pietrafita, soffocata dal nuovo regolamento tecnico e dal BoP. Da quest'anno infatti, la Euroformula schiera anche motori Volkswagen Spiess e Mercedes, ma per avere un bilanciamento nelle prestazioni si è lavorato per avere la stessa potenza dai propulsori. A oggi non si hanno lamentele da parte della Drivex, l'altra squadra che impiega i Toyota.

Niki Rocca, team manager RP Motorsport, ha spiegato: “Quella emersa al Paul Ricard è stata una situazione imbarazzante ed impossibile da accettare. Il fatto di ritrovarci, da team campione in carica, a dover recitare improvvisamente un ruolo da comprimari ci ha portato a fare delle riflessioni. Avevamo ricevuto precise rassicurazioni, anche dopo gli ultimi test invernali, sul fatto che il Balance of Performance adottato in virtù del nuovo regolamento tecnico avrebbe garantito per tutti prestazioni equilibrate: purtroppo la realtà dei fatti ha detto una cosa ben diversa, visto che ci siamo trovati a competere in una sorta di ‘categoria B’.

"Da qui è arrivata la decisione, sofferta ma presa di comune accordo al nostro interno, di saltare le due prossime gare e ripresentarci in pista in Belgio con i nuovi propulsori Spiess. Si tratta di un’ulteriore dimostrazione da parte nostra di serietà e professionalità anche nei confronti dei nostri piloti, pur essendo consapevoli che con ogni probabilità essa ci costerà la possibilità di difendere il titolo. A quanto mi risulta non saremo gli unici ad adottare questa soluzione e sicuramente ci saremmo attesi un altro tipo di trattamento, dopo essere stati un team che ha dato tanto a questa categoria nel corso degli anni: crediamo che chi di dovere debba fare una seria riflessione in merito all’accaduto, visto che questa per noi è una scelta obbligata ma figlia di errori di valutazione altrui”.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone