12 Giu [16:06]

Rally d'Italia
Andolfi punta di diamante

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Fabio Andolfi si prepara per il secondo appuntamento stagionale del mondiale WRC 2 in programma sugli sterrati del nord della Sardegna questo fine settimana. Il pilota ligure, che ha appena compiuto 26 anni, dopo la splendida prestazione di due mesi fa al Tour de Corse, ha effettuato il “Monday test” sugli sterrati di Tergu al volante della Skoda Fabia R5 di Motorsport Italia che porterà in gara al Rally Italia Sardegna.

“Siamo partiti dall’assetto che avevamo deliberato nei test effettuati quasi un mese fa in condizioni umide – ha commentato - ed abbiamo poi adattato la vettura alle attuali condizioni di caldo e secco. Il set-up mi piace e siamo quindi fiduciosi per lo shakedown di giovedì”.

Andolfi insieme al suo navigatore Simone Scattolin ha poi preso parte alla prima giornata di ricognizioni sul percorso. “Siamo passati sulle prove di Loelle, Monti di Alà, Monte Lerno e Tergu. La gara sarà durissima come sempre, le prove sono in ottime condizioni, asciutte e veloci”.

Quanto alla sua tattica di corsa, il portacolori di ACI Team Italia ha le idee molto chiare. “Questa è per noi la gara di casa, ci saranno tanti tifosi a sostenerci, e per non deluderli mi sono allenato a fondo in palestra e poi preparato guardando i video delle prove speciali, che sono in pratica uguali a quelle dell’anno scorso. Sarà questo il mio esordio stagionale sullo sterrato, puntiamo a ben figurare ed ottenere una bella prestazione come quella della Corsica. In Sardegna vogliamo confermare quanto di buono abbiamo fatto vedere due mesi fa, in una gara impegnativa com’è stata il Tour de Corse dove siamo stati alla fine davanti a tutti”.

L’edizione 2019 del Rally Italia Sardegna, ottava manche del campionato del mondo rally, è in programma dal 13 al 16 giugno ed è valida anche per il CIR (Campionato Italiano Rally), per lo Junior CIR e per il CIRT (Campionato Italiano Rally Terra). Il via della corsa sarà dato giovedì 13 maggio alle ore 17 con la classica super speciale di Ittiri Arena (2 km). La prima tappa proseguirà poi la mattina di venerdì con un programma di 8 crono (4 ripetuti due volte), quelli di Tula (22,28 km), Castelsardo (14,69 km), Tergu-Osilo (14,14 km) e Monte Baranta (10,90 km) per un totale di 124,02 km cronometrati.

Sabato è poi in programma la tappa più lunga dell’intera corsa composta da sei speciali per complessivi 144,98 km cronometrati con due passaggi a Coiluna-Loelle (14,97 km), Monti di Alà (28,44 km) e Monte Lerno (29,08 km). Infine domenica sono 42,04 i km cronometrati da percorrere suddivisi in quattro speciali, vale a dire i due passaggi a Cala Flumini (14,06 km) e nella power stage di Sassari-Argentiera (6,96 km), che nel secondo passaggio delle ore 12.18 andrà in onda in diretta televisiva.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone