19 Set [18:09]

Singapore – Red Bull torna competitiva

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Antonio Caruccio

In una pista dove il motore non è così fondamentale come a Monza o Spa-Francorchamps, la Red Bull è tornata competitiva. Già prima della pausa estiva, a Budapest, sempre con le Mercedes in difficoltà, le vetture della squadra austriace si erano messe in mostra con Daniel Ricciardo che sfiorò il successo e Daniil Kvyat autore del primo podio in carriera. L’australiano in un altro tracciato guidato dove emergono le qualità telaistiche e quelle del pilota più che la velocità pura, aiutate certo dai problemi Mercedes, si prende la prima fila con autorità, mentre il russo, dopo aver dominato nelle libere di venerdì e nella parte iniziale della qualifica, si è dovuto accontentare della seconda fila. Per domani ci si aspetta un duello d’altri tempi, sul tracciato che comunque solo un anno fa portò sia Vettel che Ricciardo sul podio.

Daniel Ricciardo
“È bello tornare in prima fila da cui mancavo da un po’. È una belle coincidenza ritrovare Vettel al mio fianco ma a giudicare dalle qualifiche la gara sarà entusiasmante. Sono rimasto sorpreso di non trovare le Mercedes accanto a noi, pensavo che ieri si stessero nascondendo, ma non si trovano a loro agio qui e dobbiamo cogliere l’occasione. Abbiamo fatto tanti progressi da Silverstone in avanti e la macchina qui si adatta alla perfezione”

Daniil Kvyat
“Sono felice del risultato di oggi, penso che sia una buona posizione per la partenza della gara di domani. Ovviamente come pilota vuoi sempre qualcosa in più ma faremo del nostro meglio per raccogliere il maggior numero di punti possibili. Le Ferrari sembrano molto forti ma battaglieremo con loro durante la gara,sarà una corsa lunga e dobbiamo avere pazienza. Il telaio si sta comportando molto bene e la squadra ha fatto un grande lavoro con la vettura”.

Photo 4

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone