12 Mag [17:32]

Slovakia Ring, gara 2
Doppietta Honda, podio Ceccon

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Michele Montesano

Strepitosa doppietta in gara 2, sul circuito dello Slovakia Ring, per il team Münnich Motorpsort e le sue Honda Civic Type R. A tagliare il traguardo per primo, nella seconda frazione del WTCR, è stato Nestor Girolami seguito dal suo compagno Esteban Guerrieri. Il dominio del team tedesco, e delle relative vetture nipponiche, ha smentito appieno il sistema del Balance of Performance utilizzato per livellare le prestazioni. Nuovamente in terza posizione l’Alfa Romeo, ma questa volta è toccata alla Giulietta di Kevin Ceccon.

Allo start Rob Huff è riuscito a mantenere la prima posizione seguito immediatamente da Girolami. Non è andata bene a Ceccon che, partito dalla quarta posizione, si fatto sopravanzare da Guerrieri e dal team-mate Ma Qinghua. Il primo giro è stato alquanto caotico con Tiago Monteiro che, spinto da Jean-Karl Vernay, è uscito dal tracciato portandosi la pila di pneumatici anti-taglio chicane. Anche Augusto Farfus ha perso il controllo dalla sua Hyundai girandosi in pista, il brasiliano è rientrato ai box per sostituire lo pneumatico forato. Contatto anche fra la Golf di Benjamin Leuchter, la Lynk & Co. di Thed Björk e la Hyundai di Lucas Engstler, con tutti e tre i piloti che sono stati costretti al ritiro.

A salutare la compagnia anche il vincitore di gara 1 Frédéric Vervisch che, dopo diversi salti sull’erba, ha preferito riportare la sua Audi ai box, per le riparazioni del caso, in vista dell’ultima manche di giornata. A sfruttare il caos delle prime tornare è stato Tom Coronel che, partito dall’ultima posizione, nel corso dei primi giri è risalito fino alla sedicesima posizione. Huff, nel corso del secondo passaggio, è stato affiancato e superato da Girolami senza diritto di replica. Manovra che è stata replicata, dal suo compagno di scuderia Guerrieri, nel giro successivo. Nel frattempo Ceccon riprende la quarta posizione dopo aver superato Ma e si lancia all’inseguimento del britannico del Sébastien Loeb Racing.

A dare spettacolo nelle retrovie ci pensano Nicky Catsburg, Aurélien Panis e Niels Langeveld, con l’olandese della Hyundai che è riuscito ad avere la meglio guadagnando la quinta posizione. Drive Through per Gabriele Tarquini: il campione del mondo in carica è stato penalizzato per aver urtato la Cupra di Panis dopo essere arrivato lungo in staccata. Nel frattempo il duello fra Huff e Ceccon è andato avanti, fra tentativi di sorpasso e piccoli contatti, per sei giri. Ma al settimo passaggio l’italiano ha rotto gli indugi superando nella prima curva l’inglese. Ne approfitta anche Catsburg che, dopo aver sfruttato la scia, è riuscito a passare Huff guadagnando la quarta posizione.

Ceccon nell’ultimo giro ha provato brevemente a sopravanzare Guerrieri ma invano, il pilota bergamasco si è dovuto accontentare dell’ultimo gradino del podio. In sesta posizione Norbert Michelisz autore di una gara attenta in vista dell’ultima manche dove partirà in prima fila. Settimo Mikel Azcona ancora una volta miglior pilota in casa Cupra, seguito dal primo pilota Audi Langeveld. Nono Ma che è riuscito a recuperare qualche posizione, in top-10 Coronel autore di una rimonta strepitosa. Yvan Muller ha salvato nuovamente l’onore della Lynk & Co. portando la vettura cinese in undicesima posizione.

Domenica 12 maggio 2019, gara 2

1 - Nestor Girolami (Honda) - Münnich - 9 giri
2 - Esteban Guerrieri (Honda) - Münnich - 0"651
3 - Kevin Ceccon (Alfa Romeo) - Mulsanne - 0"983
4 - Nicky Catsburg (Hyundai) - BRC - 2"626
5 - Rob Huff (Vw) - Loeb - 4"208
6 - Norbert Michelisz (Hyundai) - BRC - 4"589
7 - Mikel Azcona (Cupra) - PWR - 5"094
8 - Niels Langeveld (Audi) - Comtoyou - 7"987
9 - Ma Qinghua (Alfa Romeo) - Mulsanne - 8"346
10 - Tom Coronel (Cupra) - Comtoyou - 11"640
11 - Yvan Muller (Lynk & co) - Cyan - 14"726
12 - Jean-Karl Vernay (Audi) - WRT - 17"832
13 - Gordon Shedden (Audi) - WRT -18"095
14 - Mehdi Bennani (Vw) - Loeb - 21"386
15 - Johan Kristoffersson (Vw) - Loeb - 21"664
16 - Tiago Monteiro (Honda) - KCMG - 22"367
17 - Yann Ehrlacher (Lynk & co) - Cyan - 22"918
18 - Andy Priaulx (Lynk & co) - Cyan - 23"421
19 - Gabriele Tarquini (Hyundai) - BRC - 28"727
20 - Daniel Haglöf (Cupra) - PWR - 2'14"2971
21 - Augusto farfus (Hyundai) - BRC- 1 giro

Giro veloce: Kevin Ceccon 2'11"939

Ritirati
Thed Björk 
Aurélien Panis 
Attila Tassi 
Luca Engstler
Benjamin Leuchter 
Frederic Vervish 

Il campionato
1.Girolami 125; 2.Guerrieri 113; 3.Tarquini 89; 4.Vernay 85; 5.Michelisz 82; 6. Bjork 81; 7.Vervish 72; 8.Azcona 71; 9.Muller 62; 10.Catsburg 51.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone