24 Ago [15:53]

Spa - Terremoto in casa Mercedes
Wolff e Lauda attaccano Rosberg

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Tensione alle stelle in casa Mercedes. Il contatto innescato da Nico Rosberg al 2° giro alla variante di Les Combes, nel quale il tedesco con l'ala anteriore ha tagliato la gomma posteriore sinistra all'inglese, ha provocato un terremoto nel box del team leader del mondiale. Hamilton è praticamente subito uscito di scena, mentre Rosberg a sua volta ha dovuto sempre rincorrere dopo aver anche spiattellato le gomme in un tentativo di sorpasso a Sebastian Vettel.

Rosberg ha poi concluso secondo alle spalle di Daniel Ricciardo (e sul podio è stato criticato dal pubblico), ma a motori spenti, ai microfoni di SkySportF1, Toto Wolff è andato giù pesante: "È inaccettabile quel che è accaduto, non possiamo continuare così". E Niki Lauda ha aggiunto: "Toto ha ragione, si può discutere se i nostri piloti sono protagonisti di un contatto all'ultimo giro mentre lottano per la vittoria, ma al 2° giro non ci sta. Hamilton è confuso, non capisce cosa stia accadendo. La colpa è comunque tutta di Rosberg, Hamilton era davanti".

Ora immaginiamo che vi sarà un briefing molto teso in casa Mercedes. Intanto Lewis Hamilton ha dichiarato: "C'è tanto fuoco nella mia testa, ma che devo dire, queste sono le gare. Ora è più dura per il campionato, sono dispiaciuto anche per i ragazzi che seguono la mia macchina, che sono importanti per il mio morale, mi spronano sempre, ma ora siamo tutti molto tristi".

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone