18 Ott [11:46]

TEST Alcaniz LIVE - 1° giorno
Quaife-Hobbs si conferma leader

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Finale 1° giorno, ore 17.30
Un uomo solo al comando. Si chiama Adrian Quaife-Hobbs e come a Barcellona è risultato il più veloce della prima giornata di test della WSR 3.5 ad Alcaniz. L'inglese si sta trovando a meraviglia con la Dallara del team Comtec e dopo aver segnato il migliore tempo alla conclusione del 1° turno in 1'43"681, nella sessione finale ha spinto fortissimo raggiungendo il crono di 1'43"055. Ricordiamo che il record del tracciato per questa categoria appartiene a Sten Pentus con 1'42"390, ottenuto nei test di un anno fa, mentre la pole del 2009 (nel 2010 pioveva) è stata di Fairuz Fauzy in 1'44"070.

Quaife-Hobbs è riuscito a prendere un netto margine di vantaggio su Alexander Rossi (ISR) e Brendon Hartley (P1) tracciando un solco tra sè e i suoi due ormai abituali rivali dei test collettivi: 0"369 sull'americano e 0"383 sul neozelandese. Rossi riesce sempre ad essere molto ficcante e regala l'impressione di avere guidato per tutto il 2010 queste vetture... invece arriva dalla GP3. Hartley ha lavorato sodo sugli assetti della Dallara del P1 e promette battaglia per domani. È stato costantemente nella top cinque Anton Nebilitskiy (KMP) che ha terminato al quarto posto davanti a un vivace Daniel Zampieri, molto positivo nella sua prima uscita con il team Draco.

Tra i rookie va segnalata l'ottava prestazione di Stephane Richelmi, con Tech 1, a soli tre decimi dal compagno Nathanael Berthon, più epserto avendo corso in WSR tutto l'anno. È decimo Federico Leo, con la seconda vettura della ISR, che non è riuscito a migliorare il proprio tempo della mattina. Positiva la prima presa di contatto con la Dallara WSR per Fabio Onidi che ha ulteriormente abbassato il proprio limite concludendo dodicesimo. La BVM Target è undicesima con Sergio Canamasas, tornato in pista nelle battute finali dopo l'inconveniente alla ruota posteriore. Ha fatto pratica con le grosse potenze Zoel Amberg, quest'anno in F.Abarth.

Lunedì 18 ottobre 2010, 1° giorno

1 - Adrian Quaife Hobbs - Comtec - 1'43"055 - 31 giri
2 - Alexander Rossi - ISR - 1'43"424 - 22
3 - Brendon Hartley - P1 - 1'43"438 - 31
4 - Anton Nebilitskiy - KMP - 1'43"765 - 30
5 - Daniel Zampieri - Draco - 1'43"799 - 33
6 - Nathanael Berthon - Tech 1 - 1'43"952 - 38
7 - Walter Grubmuller - P1 - 1'44"244 - 38.
8 - Stephane Richelmi - Tech 1 - 1'44"251 - 41
9 - Nelson Panciatici - KMP - 1'44"261 - 31
10 - Federico Leo - ISR - 1'44"516 - 27
11 - Sergio Canamasas - BVM Target - 1'44"617 - 29
12 - Fabio Onidi - Fortec - 1'44"653 - 29
13 - Dominic Storey - Draco - 1'44"725 - 37
14 - Daniel De Jong - Comtec - 1'44"812 - 23.
15 - Zoel Amberg - BVM Target - 1'44"817 - 49
16 - Miki Monras - Epsilon Euskadi - 1'44"859 - 39
17 - Rio Haryanto - Carlin - 1'44"998 - 37
18 - Jazeman Jaafar - Carlin - 1'45"122 - 35
19 - Sergey Afanasiev - Epsilon Euskadi - 1'45"414 - 41
20 - Daniel McKenzie - Fortec - no time.

Ore 16.30
Sale in prima posizione Nebilitskiy con la Dallara del team KMP staccando il miglior tempo in 1’44”231, precedendo di un decimo Zampieri, primo degli italiani, sempre più a suo agio al volante della monoposto del team Draco. Scende terzo Quaife-Hobbes, mentre sono in Top-10 tutti e tre i piloti italiani presenti al test, con Onidi ottavo e Leo decimo. Ancora fermo ai box McKenzie, con problemi al cambio. Anche Rossi non ha registrato un tempo cronometrato, ma è pronto per calarsi nell’abitacolo nelle ultime ore di prove.
Top ten: 1.Nebilitskiy (KMP) 1'44"231; 2.Zampieri (Draco) 1'44"316; 3.Quaife-Hobbs (Comtec) 1'44"36; 4.Berthon (Tech 1) 1’44”379; 5.Panciatici (KMP) 1'44"424; 6.Hartley (P1) 1'44"462; 7.Grubmuller (P1) 1’44”498; 8.Onidi (Fortec) 1’44”875; 9.Jaafar (Carlin) 1’45”122; 10.Leo (ISR) 1’43”346

Ore 15.30
Prima ora pomeridiana di test piuttosto slow... con solamente una decina di piloti in pista. Quaife-Hobbs è stato nuovamente il più veloce con il tempo di 1'44"366 davanti al solito contendente Hartley. Terzo Zampieri (nella foto). Poco da segnalare per il momento. Ancora praticamente fermi Leo e Onidi.
Top ten: 1.Quaife-Hobbs (Comtec) 1'44"366; 2.Hartley (P1) 1'44"462; 3.Zampieri (Draco) 1'44"687; 4.Grubmuller (P1) 1'44"784; 5.Amberg (BVM Target) 1'45"456; 6.Monras (Epsilon Euskadi) 1'46"013; 7.Haryanto (Carlin) 1'46"158; 8.Jaafar (Carlin) 1'46"349; 9.Storey (Draco) 1'46"406; 10.Canamasas (BVM Target) 1'46"526.

Ore 13.00
È Quaife-Hobbs il leader assoluto del primo turno di Alcaniz. Il pilota inglese del team Comtec, nei minuti finali della sessione, si è lanciato in un giro in "apnea" realizzando i migliori tempi nel primo e secondo settore e scendendo, unico, sotto l'1'44" con 1'43"681. Hartley ha mantenuto la seconda posizione rimandando al pomeriggio l'assalto alla "pole". Buon terzo Rossi, che ha migliorato sensibilmente il proprio precedente crono. Positiva la progressione di Leo che ha terminato sesto con 1'44"388. BVM Target nella top ten con Canamasas, settimo in 1'44"504 appena davanti a Zampieri fermatosi a 1'44"597. Onidi ha proseguito l'affiatamente con vettura e circuito togliendo altri due decimi al tempo dell'ora precedente.

Lunedì 18 ottobre 2010, 1° turno

1 - Adrian Quaife Hobbs - Comtec - 1'43"681 - 44 giri
2 - Brendon Hartley - P1 - 1'44"026 - 23
3 - Alexander Rossi - ISR - 1'44"135 - 34
4 - Anton Nebilitskiy - KMP - 1'44"161 - 50
5 - Walter Grubmuller - P1 - 1'44"315 - 34
6 - Federico Leo - ISR - 1'44"388 - 45
7 - Sergio Canamasas - BVM Target - 1'44"504 - 41.
8 - Daniel Zampieri - Draco - 1'44"597 - 48
9 - Nelson Panciatici - KMP - 1'44"642 - 44
10 - Miki Monras - Epsilon Euskadi - 1'44"984 - 46
11 - Sergey Afanasiev - Epsilon Euskadi - 1'45"371 - 47
12 - Nathanael Berthon - Tech 1 - 1'45"469 - 27
13 - Stephane Richelmi - Tech 1 - 1'45"737 - 47
14 - Fabio Onidi - Fortec - 1'45"915 - 33.
15 - Daniel De Jong - Comtec - 1'46"017 - 39
16 - Dominic Storey - Draco - 1'46"029 - 48
17 - Zoel Amberg - BVM Target - 1'46"102 - 47
18 - Rio Haryanto - Carlin - 1'46"402 - 34
19 - Jazeman Jaafar - Carlin - 1'46"416 - 33
20 - Daniel McKenzie - Fortec - 1'50"022 - 14.

Non hanno girato i team Junior Lotus, Interwetten, Pons

Ore 12.30
La temperatura è migliorata, tutti sono scesi in pista. Sfortunato McKenzie, fermo per problemi al cambio. Hartley (nella foto) ha iniziato ad inanellare una serie di giri velocissimi ed ha siglato il primo tempo in 1'44"026 scavalcando Nebilitskiy che aveva occupato nel corso dell'ultima ora la prima posizione. Terzo è salito Grubmuller con la seconda Dallara del P1. Zampieri non ha ancora messo le gomme nuove, come Leo e Onidi, quest'ultimo ricordiamo al debutto nella categoria.
Top Ten: 1.Hartley (P1) 1'44"026; 2.Nebilitskiy (KMP) 1'44"291; 3.Grubmuller (P1) 1'44"315; 4.Quaife-Hobbs (Comtec) 1'44"509; 5.Rossi (ISR) 1'44"901; 6.Zampieri (Draco) 1'45"016; 7.Panciatici (KMP) 1'45"021; 8.Leo (ISR) 1'45"354; 9.Canamasas (BVM Target) 1'45"632; 10.Berthon (Tech 1) 1'45"925; 12.Onidi (Fortec) 1'46"148.

Ore 11.30
Rossi si è portato con decisione in cima alla classifica con 1'44"901. L'americano di origini italiane prosegue con forza il feeling con la vettura della ISR. Secondo tempo per Nebilitskiy mentre Zampieri, con Draco, ha tolto sette decimi al precedente tempo ed è quarto. Migliora di un secondo Leo, settimo e alla prima presa di contatto con ISR. Ha iniziato a girare con regolarità Onidi, per il momento tredicesimo.
Top ten: 1.Rossi (ISR) 1'44"901; 2.Nebilitskiy (KMP) 1'45"083; 3.Quaife-Hobbs (Comtec) 1'45"179; 4.Zampieri (Draco) 1'45"264; 5.Panciatici (KMP) 1'45"391; 6.Hartley (P1) 1'45"868; 7.Leo (ISR) 1'46"180; 8.De Jong (Comtec) 1'46"180; 9.Canamasas (BVM Target) 1'46"437; 10.Richelmi (Tech 1) 1'46"463; 13.Onidi (Fortec) 1'47"171.

Ore 10.30
Prima ora di test ad Alcaniz e Quaife-Hobbs dopo aver percorso 15 giri è il più veloce con 1'45"217. Alle sue spalle Rossi, poi Panciatici. Zampieri ha subito preso un buon ritmo ed è quinto. Primi giri per Leo con la vettura della ISR. Il milanese ha fatto 10 giri poi si è fermato ai box per regolazioni. Debutto in WSR per Onidi che con la monoposto della Fortec ha affrontato i primi 4 giri poi, come Leo, si è fermato per fornire alcune indicazioni.
Top ten: 1.Quaife-Hobbs (Comtec) 1'45"217; 2.Rossi (ISR) 1'45"465; 3.Panciatici (KMP) 1'45"713; 4.Hartley (P1) 1'45"868; 5.Zampieri (Draco) 1'45"905; 6.Nebilitskiy (KMP) 1'46"188; 7.Grubmuller (P1) 1'46"502; 8.De Jong (Comtec) 1'46"794; 9.Leo (ISR) 1'47"179; 10.Canamasas (BVM Target) 1'47"266.

Ore 9.30
Seconda seduta di test per la World Series Renault 3.5 sulla pista Motorland di Alcaniz. Sole e vento tagliente hanno accolto i team presenti per la prima giornata. Ecco l'elenco completo dei primi due giorni, il terzo è per lo più dedicato ai Guest Drivers, suscettibili di variazioni. Il turno mattutino è iniziato alle 9.30. Subito in pista Quaife-Hobbs, Panciatici, Storey, Afanasiev e De Jong. Seguiranno aggiornamenti ogni ora.

La lista dei partecipanti

Draco
Daniel Zampieri - Dominic Storey - Stephane Richelmi - Cesar Ramos
Carlin
Jazeman Jaafar - Rio Haryanto
P1
Brendon Hartley - Walter Grubmuller
Tech 1
Stephane Richelmi - Nathanael Berthon - Sergey Afanasiev
Junior Lotus
Dominic Storey - Dean Stoneman.
Epsilon Euskadi
Sergey Afanasiev - Miki Monras - Will Stevens - Genis Olive
Comtec
Adrian Quaife Hobbs - Daniel De Jong
Fortec
Fabio Onidi - Daniel McKenzie - Federico Leo (?)
ISR
Federico Leo - Alexander Rossi - Fabio Onidi.
KMP
Anton Nebilitskiy - Nelson Panciatici
BVM Target
Sergio Canamasas - Zoel Amberg - Mirko Bortolotti - Daniel Zampieri

dagli inviati Massimo Costa e Antonio Caruccio
Photo Pellegrini

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone