28 Mag [17:44]

Tutte le news da Istanbul
Team in lotta per le gomme Pirelli

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
La parola ai piloti Ferrari
Felipe Massa: “Non sono riuscito a fare il tempo con le gomme morbide perché sono finito in testacoda nel mio primo giro lanciato alla curva 8. Questo è stato il vero inconveniente della giornata perché quel treno di gomme non era più utilizzabile e ho dovuto praticamente fare tutta la seconda sessione con un solo set di pneumatici della mescola più dura. La pista è migliorata da questa mattina, man mano che le macchine giravano: è un aspetto da tener presente per il prosieguo del weekend. Dobbiamo ancora migliorare la vettura per essere competitivi: McLaren e Red Bull sembrano essere molto forti. Detto questo, credo che riusciremo a trovare la direzione giusta per lottare con loro.”

Fernando Alonso: “Rispetto al Gran Premio di Spagna credo che la situazione sia un po’ migliorata proprio perché le caratteristiche del circuito sono diverse e non richiedono il massimo carico aerodinamico ma un livello intermedio che si adatta meglio alla nostra macchina. Detto questo, sarebbe una sorpresa se la Red Bull non fosse davanti a tutti. Noi siamo lì, alle loro spalle insieme alla McLaren: questa è la mia previsione. Abbiamo provato alcune soluzioni per gestire nella maniera migliore il sistema dell’ala posteriore soffiata e abbiamo fatto dei passi avanti anche se non siamo ancora arrivati alla perfezione: ci lavoreremo in vista delle prossime corse.”

Ci si accapiglia per le gomme
È scoppiato il caso dei contratti che i team stipuleranno con il nuovo gommista della F.1, la Pirelli. Il costruttore italiano aveva posto come condizione di percepire un certo budget dalle squadre. Si pensava che ci si accordasse su una cifra unica, invece ogni team ha presentato una propria offerta. Ovviamente si è creata grande disparità fra team come Ferrari o Mercedes e le piccole realtà, una situazione che potrebbe portare a futuri favoritismi. Cosa impensabile in regime di monofornitura. Bernie Ecclestone ha detto che ci penserà lui...

Webber motore rotto, Vettel nuovo telaio
La fumata bianca uscita dal posteriore della Red Bull di Mark Webber non ha lasciato dubbi. Motore rotto, ma era a fine chilometraggio. Webber ha poi avuto un diverbio con i commissari di pista in quanto la RB6 scivolava indietro per via di una leggera pendenza, ma non riusciva a farsi capire sul fatto che... le F.1 non hanno il freno a mano. Vettel invece è soddisfatto del nuovo telaio. I tecnici infine stanno valutando se l'utilizzo dello F-Duct ha procurato qualche vantaggio.

Ferrari vuole Massa per il 2011
Stefano Domenicali ha dichiarato senza peli sulla lingua che si sta trattando per confermare Felipe Massa anche per il 2011. Il brasiliano ha il contratto in scadenza. Di lui si dice che si sia offerto in Renault e in Red Bull.

Red Bull non ha mai pensato a Raikkonen
Christian Horner ha affermato di non avere mai pensato di impiegare Kimi Raikkonen nel 2011, impegnato nel mondiale rally. Il team manager della Red Bull è intenzionato a non farsi sfuggire Mark Webber mentre è intoccabile il gioiello Sebastian Vettel.

Istanbul non piace a nessuno
Ha un circuito bellissimo, ma l'ubicazione non piace a nessuno, così lontano dalla città, dagli alberghi. Una città con un traffico folle che blocca i responsabili dei team. Inoltre, il pubblico locale non sembra gradire troppo la F.1. Per questo, come accade ogni anno, girano le voci che Istanbul non farà più parte del mondiale.

Herbert aiuta i commissari a Istanbul
Dopo Damon Hill, presente a Monaco, tocca a Johnny Herbert affiancare i commissari sportivi nella cabina di "regia" del GP.

Di Grassi ha la nuova Virgin
È arrivata anche per Lucas Di Grassi la nuova Virgin con serbatoio più grande. Il brasiliano può iniziare a pensare di concludere qualche GP.

Un ministro nel board della Hispania
La Hispania ha annunciato i componenti del nuovo board. Con Jose Ramon Carabante, presidente, vi sono Boyer (ex ministro dell'economia della Spagna), Cortina (che Forbes inserisce tra le 1.000 persone più ricche del mondo), poi Cutillas, Delgado, Delso, Diaz, Fernandez, Zanetty.

Cosworth tra i creditori di USF1
La Cosworth ha fatto sapere che si è inserita nella lista dei creditori della USF1... il team americano di Anderson-Windsor che si è rivelato un grande bluff.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone