3 Lug [13:40]

Spielberg - Cronaca
Hamilton vittoria thriller

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Traguardo - Nel frattempo, Perez è andato a sbattere in curva 3 proprio all'ultimo giro.

Traguardo - Il replay sembra indicare Rosberg come colpevole del contatto, troppo deciso nel ritardare la staccata all'interno.

Traguardo - Hamilton taglia il traguardo e vince il GP d'Austria davanti a Verstappen e Raikkonen. Rosberg riesce a chiudere al quarto posto.

71° giro - Clamoroso: contatto all'ultimo giro tra le Mercedes, Rosberg ha l'ala rotta! Hamilton passa in testa, il tedesco viene passato anche da Verstappen e Raikkonen!

70° giro - Due giri al termine, Rosberg e Hamilton sono vicinissimi. Il britannico sembra avere un po' più di brillantezza con la gomma soft.

68° giro - Hamilton non molla la presa, ed è incollato a Rosberg: finale in volata per le due Mercedes?

67° giro - Raikkonen a meno di 3 secondi da Verstappen, ma mancano ormai solo cinque giri.

66° giro - Problemi invece per l'altra McLaren: Alonso ai box si ritira. Sorte analoga per Nico Hulkenberg.

65° giro - Aggressivo Ricciardo su Button. L'australiano ha montato di nuovo le ultrasoft, ma il britannico sta disputando una grandissima gara con la McLaren-Honda.

65° giro - Giro veloce di Hamilton, che prova a riavvicinarsi a Rosberg. Si ritira intanto Felipe Massa, spinto ai box dai meccanici Williams.

64° giro - Adesso Verstappen deve gestire il posto sul podio: alle sue spalle Raikkonen sta guadagnano parecchio terreno.

63° giro - Hamilton riesce a passare Verstappen, approfittando del doppiaggio di Palmer.

62° giro - Momento favorevole a Rosberg, che può prendere un po' di margine approfittando di Verstappen ancora davanti a Hamilton.

61° giro - Rosberg si riprende la leadership superando Verstappen, ma l'olandese ha venduto cara la pelle. Ora il pilota Red Bull deve guardarsi da Hamilton...

60° giro - Verstappen è ancora primo, ma le due Mercedes si avvicinano sempre di più.

58° giro - Raikkonen riesce a superare Ricciardo, il finlandese è quarto.

57° giro - Hamilton chiede via radio il perchè della differenza strategica rispetto al compagno Rosberg.

56° giro - Ai box anche Rosberg, che sceglie però la gomma super soft. Il tedesco resta davanti, ma il leader della corsa ora è Max Verstappen.

55° giro - Pit-stop per Lewis Hamilton: ancora gomma gialla, cambia la strategia del britannico.

53° giro - Raikkonen è ormai in coda a Ricciardo, inizia la lotta per il quarto posto?

51° giro - Hulkenberg va ai box, il tedesco torna alla mescola ultrasoft per affrontare gli ultimi 20 giri.

51° giro - Nel frattempo, il terzo gradino del podio resta al momento nelle mani di Max Verstappen, seguito da Ricciardo e Raikkonen.

50° giro - Nico Hulkenberg, crollato al 13esimo posto, lamenta via radio di avvertire vibrazioni.

45° giro - Hamilton viene avvertito via radio di prestare attenzione ai cordoli. Rosberg ha invece un piccolo danno sul deflettore laterale sinistro.

44° giro - Piccolo errore di Rosberg in curva 2, Hamilton si riavvicina ed entra in zona DRS.

43° giro - Grosjean si prende l'ottava posizione ai danni di Nasr. Giro veloce di Nico Rosberg.

41° giro - Segnalata qualche goccia di pioggia anche in curva 2.

39° giro - Dopo una strenua difesa, Felipe Nasr deve arrendersi all'attacco di Jenson Button.

33° giro - Giro veloce di Rosberg, che guadagna sei decimi sul compagno di squadra Hamilton.

32° giro - 5 secondi di penalità per Magnussen, colpevole di aver cambiato direzione più volte nella precedente difesa da Wehrlein.

32° giro - Si riparte, non cambia la situazione nelle prime posizioni.

31° giro - Hulkenberg e Grosjean sotto indagine per aver superato il limite di velocità in corsia box.

31° giro - La safety-car rientrerà al termine di questo giro.

30° giro - Per evitare possibili detriti rimasti in pista, il gruppo transita incolonnato attraverso la corsia box.

28° giro - Il replay conferma l'assoluta incolpevolezza di Vettel. Il pneumatico è ceduto mentre il tedesco era già in pieno rettilineo. È intanto intervenuta la safety-car.

27° giro - Colpo di scena: Sebastian Vettel in testacoda sul rettilineo principale, sbatte contro le barriere. Il ferrarista sembra aver patito il cedimento del pneumatico posteriore destro. Ritiro.

26° giro - Sotto indagine dei commissari la lotta di qualche giro fa tra Magnussen e Wehrlein: il danese ha cambiato cinque volte direzione per fermare il tedesco.

24° giro - In attesa del suo cambio gomme, ora è Sebastian Vettel a guidare la corsa. Il ferrarista vede però calare il vantaggio su Rosberg.

23° giro - Ai box anche Kimi Raikkonen, sempre con gomma soft.

22° giro - Sosta ai box non impeccabile per il leader Hamilton, anche per lui gomma soft. Davanti a lui ora il compagno Rosberg, il britannico vede negli specchietti Max Verstappen.

21° giro - Al momento Rosberg è nettamente il pilota più veloce in pista, guadagnando sul leader Hamilton e sulle due Ferrari davanti a lui, che devono ancora fermarsi ai box.

16° giro - Verstappen supera Gutierrez. Ottima gara comunque fino a qui da parte del messicano.

15° giro - Grosso rischio tra Perez a Sainz: il messicano sfiora la gomma posteriore destra dello spagnolo, e poi lo supera in curva 3.

14° giro - Wehrlein segnala via radio "leggera pioggia". Pioverà davvero?

13° giro - Massa in crisi di gomme, superato da Gutierrez e Nasr, e rientra ai box.

11° giro - Pit-stop per Nico Rosberg. Anche il pilota Mercedes monta la mescola soft, per tentare una tattica ad una sola sosta.

10° giro - Ai box anche Button, che monta le Pirelli soft, mentre Ricciardo pressa Vettel.

9° giro - Pit-stop per Hulkenberg e Alonso: il tedesco monta la gomma super soft, lo spagnolo tenta la soft.

9° giro - Altro sorpasso subito da Button: Verstappen lo passa.

8° giro - Button si arrende anche a Rosberg, il leader del Mondiale è già entrato in zona podio. Giro più veloce di Hamilton.

7° giro - Vettel infila anche Hulkenberg, mentre Raikkonen sorpassa Button ed è secondo. La gomma super soft sembra ora comportarsi meglio rispetto alla ultra soft.

6° giro - Grande sorpasso di Vettel su Ricciardo.

6° giro - Rosberg supera Hulkenberg e diventa quarto. Poche curve dopo il pilota Force India subisce anche l'attacco di Verstappen.

5° giro - Giro più veloce per Nico Rosberg. Nel frattempo resiste Button in seconda posizione, braccato da Raikkonen. Il ferrarista, così come il compagno Sebastian Vettel e i due piloti Red Bull, sta utilizzando la mescola super soft.

3° giro - La Toro Rosso di Daniil Kvyat è ferma in via di fuga. Il russo costretto ancora al ritiro.

3° giro - Lotta fra le Red Bull, Verstappen soffia il sesto posto a Ricciardo.

1° giro - Al termine del primo giro, Hamilton davanti a Button, Raikkonen, Hulkenberg, Ricciardo, Rosberg, Ricciardo, Verstappen e Vettel.

Partenza - Hamilton resta davanti, seguito da Button e Raikkonen. Avvio poco brillante per Hulkenberg dalla prima fila. Rosberg e Vettel cercano di farsi largo poco più indietro.

Parte il giro di ricognizione, senza inconvenienti.

Sostituzione d'emergenza per l'ala anteriore di Felipe Massa: sulla nuova specifica portata a Spielberg è stato rilevato un danno strutturale. Il pilota della Williams dovrà quindi scattare a sua volta dalla corsia box, utilizzando la vecchia ala.

Con cinque posizioni di penalità rimediate per la sostituzione del cambio, Nico Rosberg e Sebastian Vettel partiranno rispettivamente dal sesto e dal nono posto sullo schieramento. Tre posizioni di penalità invece per Palmer, Haryanto e Nasr, che non hanno rallentato a sufficienza con le bandiere gialle esposte in Q1.

Dopo il cedimento della sospensione ieri in qualifica, Daniil Kvyat partirà come già riportato dalla corsia box. Sulla sua Toro Rosso è stato sostituito il telaio.

Mancano poco più di 20 allo start del Gran Premio d'Austria. Rimane ancora qualche chiazza umida in pista, ma la scelta prevalente dovrebbe essere quella delle gomme slick, in attesa di capire se la pioggia possa tornare nuovamente a cadere come in mattinata.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone