5 Mar [14:51]

WSK Super Master Series
Doohan e Hiltbrand al vertice

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Come previsto, il meteo variabile ha portato a Castelletto una incognita in più nell’attività dei piloti, impegnati sabato nella seconda tappa della WSK Super Master Series di karting. L’iniziale pioggia della mattina è cessata nel corso della giornata, per lasciare spazio nel pomeriggio a un tiepido sole. Le variazioni all’assetto dei mezzi sono state continue, mettendo alla prova le doti dei piloti che, nel programma, dovevano portare a termine la serie di manche di qualifica.

Abbasse davanti a tutti in KZ2
Due vittorie ciascuno nelle manche odierne per il francese Anthony Abbasse (Sodi-TM-Bridgestone) e per il bresciano Luca Corberi (TonyKart-Vortex), che così conquistano la pole position nelle Prefinali. Abbasse è stato battuto in una manche da Corberi, il quale a sua volta ha ceduto il passo al bresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex) in un’altra eliminatoria. In Prefinale A, Abbasse avrà al suo fianco in prima fila Ardigò, che ha conquistato anche un secondo e un quinto posto. Accanto a Corberi, poleman in Prefinale B, prenderà il via l’olandese Bas Lammers (Sodi-TM), che ha collezionato due secondi e un terzo posto.

Hiltbrand all’attacco in OK
Con due vittorie di manche, lo spagnolo Pedro Hiltbrand (Tony Kart-Vortex-Bridgestone) batte nelle eliminatorie tutti gli avversari in classe OK e si piazza in pole position nella Prefinale A. Dopo la prima sfortunata tappa di Adria, terminata a zero punti, il Campione del Mondo in carica della categoria può partire in rimonta. Il leader di classifica, il belga Ulysse De Pauw (Kosmic-Parilla), è invece in difficoltà, restando indietro nella classifica delle eliminatorie dopo essersi fermato nella prima manche della giornata. Situazione favorevole anche per il tedesco Luca Lippkau (Zanardi-Parilla-Bridgestone), secondo nel ranking delle manche grazie a una vittoria e due secondi posti e perciò in pole position in Prefinale B. Ma il friulano Lorenzo Travisanutto (Zanardi-Parilla) e il britannico Finlay Kenneally (Energy-Vortex) non concederano nulla agli avversari, forti della loro posizione di partenza in prima fila, al fianco rispettivamente di Hiltbrand e di Lippkau.

Doppio centro per Doohan in OK Junior
La prova di Castelletto sorride all’australiano Jack Doohan (FA Kart-Vortex) che, forte di due vittorie e un terzo posto nelle manche, è a caccia dello start in pole position nelle Prefinali. Con ancora due gare da disputare, restano da assegnare i posti nelle griglie di partenza della fase finale. I piloti vittoriosi nelle manche, oltre Doohan, sono il britannico Christopher Lulham (Tony Kart-Parilla), il pugliese Leonardo Marseglia (Zanardi-Parilla), il danese Victor Majgaard (Kosmic-Vortex), il russo Pavel Bulantsev (Tony Kart-Vortex), il francese Gillian Henrion (CRG-Parilla) e lo spagnolo Genis Civico (FA Kart-TM).

Minì accelera in 60 Mini
Gabriele Minì (Parolin-TM-Vega) è rimasto imbattuto nelle manche odierne, nelle quali ha ottenuto tre vittorie. A inseguire il palermitano è Luca Giardelli (CRG-TM), che ha messo insieme una vittoria, un primo e un secondo posto. Vittorioso anche il leader di classifica, il catanese Alfio Spina (CRG-TM), insieme al siracusano Michael Paparo (IPK-TM), all’americano Ugo Ugochukwu (Energy-Iame) e al polacco Marcel Kuc (BirelArt-TM): un risultato sfavorevole nelle altre manche non ha però consentito a nessuno di questi piloti una alta media di risultati. La possibilità di rifarsi sarà domani mattina, nelle restanti due eliminatorie.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone