29 Mar [14:12]

Al via la stagione 2017
La carica dei sei campioni

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Scatterà questo weekend a Goiania la stagione 2017 della Stock Car Brasil, edizione numero trentanove della principale serie brasiliana a ruote coperte. Una categoria che, come da tradizione, si basa sul confronto tra numerosi esperti delle competizioni Turismo, vari ex Formula 1 ed ex Indycar e giovani leve in arrivo dalle formule addestrative. Le novità principali riguarderanno il format dei weekend, caratterizzati da due gare da quaranta minuti, con la griglia di partenza della seconda prova che si baserà sull'inversione dei top-ten di quella precedente.

Cambia anche la qualifica, da quest'anno frammentata in tre segmenti. Nella Q1 i piloti saranno suddivisi in due gruppi in base alla posizione in campionato (pari e dispari). I migliori quattordici (sette per ogni gruppo) accederanno in Q2 che eleggerà i migliori sei che andranno a contendersi la super pole in Q3 sul giro singolo, con il sesto classificato che scenderà in pista per primo. Al fine di rendere le gare più avvincenti e comprensibili per il pubblico e i piloti, verrà introdotto un led sulle vetture che si illuminerà nel momento in cui verrà attivato uno degli overboost (80 cavalli in più) a disposizione.

Si inizierà nuovamente da Goiania, ma senza il format Corrida de Duplas proposto negli ultimi anni, mentre resta da definire la sede della Corrida do Milhao del 10 settembre. Le due novità saranno rappresentate dal nuovo impianto paulista di Mogi Guacu e dal ritorno dopo oltre dieci anni in Argentina presso l'autodromo Fratelli Galvez di Buenos Aires. La stagione si chiuderà ad Interlagos con una prova unica dalla distanza doppia e doppio punteggio.

Sei campioni pronti a sfidarsi
Movimentato come non mai il mercato piloti e team, con numerosi cambi di casacca e una girandola di title-sponsor che hanno stravolto l'elenco iscritti. A scombussolare ancora di più gli equilibri, l'addio della Peugeot che ha di fatto trasformato la serie in un monomarca Chevrolet. I favori della vigilia virano nuovamente verso l'ambizioso Cimed Racing, campione negli ultimi due anni con i confermati Marcos Gomes e Felipe Fraga, che ha inglobato il team ProGp. Al loro fianco sono stati arruolati l'emergente Dennis Navarro e il penta-campione Caca Bueno. A gettar loro il guanto della sfida ci penserà nuovamente il Full Time Sport con il campione 2014 Rubens Barrichello, quest'anno impegnato anche nella ELMS, e il sempre pungente Allam Khodair. Temibile come sempre il team Eurofarma RC che proporrà ancora una volta gli esperti Ricardo Mauricio e Max Wilson, campioni rispettivamente nel 2008 e 2010.

Zonta e Abreu guidano il fronte degli outsider
Corposo il fronte degli outsider, dal quale potrebbe venir fuori più di una sorpresa. I navigati Galid Osman e Thiago Camilo, fedeli all'Ipiranga Racing, potrebbero togliersi qualche soddisfazione se non peccheranno di incosistenza come nell'ultimo biennio. Da tenere d'occhio anche lo Shell Racing, con il cavallo di ritorno Atila Abreu al fianco del confermato Ricardo Zonta, e il team RCM con Christiano Tuka Rocha e il nuovo acquisto Daniel Serra. Dopo un 2016 in crescendo, il giovane Gustavo Lima è chiamato al salto di qualità con l'Hot Car Competicoes dove troverà Sergio Jimenez.

Il ritorno di Pizzonia
Dopo un anno di assenza torna a tempo pieno il tandem formato dal team Prati-Donaduzzi, quest'anno sotto la regia della famiglia Negrao, e Antonio Pizzonia che ritroverà l'ex-compagno Julio Campos. Cambio di casacca per Valdeno Brito, arruolato dall'Eisenbahn Racing dove affiancherà l'emergente Vitor Genz. Line-up completamente rivista per il Cavaleiro Racing che punta sugli emergenti Rafael Suzuki e Felipe Lapenna. Nuova sfida per Cesar Ramos, reduce da due stagioni tribolate, che porterà al debutto il Blau Motorsport. Anche quest'anno non mancheranno le quote rose, con la solita Bia Figuiredo al via con la debuttante FTA, compagine satellite del Full Time che schiera anche Lucas Foresti.

Il calendario
2 aprile - Goiania
23 aprile - Nova Santa Rita
21 maggio - Santa Cruz do Sul
11 giugno - Cascavel
9 luglio - Londrina
23 luglio - Curvelo
6 agosto - Mogi Guacu
10 settembre - TBA*
1 ottobre - Buenos Aires
22 ottobre - Curitiba
26 novembre - Taruma
10 dicembre - Interlagos*

* gara unica

L'entry-list
0 - Cacá Bueno (Chevrolet Crzue) - Cimed
1 - Antonio Pizzonia (Chevrolet Crzue) - Prati Donaduzzi
3 - Bia Figueiredo (Chevrolet Crzue) - FTA
4 - Julio Campos (Chevrolet Crzue) - Prati Donaduzzi
5 - Denis Navarro (Chevrolet Crzue) - ProGP
8 - Rafael Suzuki (Chevrolet Crzue) - Cavaleiro
9 - Gustavo Lima (Chevrolet Crzue) - Hot Car
10 - Ricardo Zonta (Chevrolet Crzue) - TMG
12 - Lucas Foresti (Chevrolet Crzue) - FTA
18 - Allam Khodair (Chevrolet Crzue) - Full Time
21 - Thiago Camilo (Chevrolet Crzue) - Ipiranga
25 - Tuka Rocha (Chevrolet Crzue) - RCM
28 - Galid Osman (Chevrolet Crzue) - Ipiranga
29 - Daniel Serra (Chevrolet Crzue) - RCM
30 - César Ramos (Chevrolet Crzue) - Blau
31 - Márcio Campos (Chevrolet Crzue) - Blau
46 - Vitor Genz (Chevrolet Crzue) - Eisenbahn
51 - Átila Abreu (Chevrolet Crzue) - TMG
65 - Max Wilson (Chevrolet Crzue) - Eurofarma RC
73 - Sérgio Jimenez (Chevrolet Crzue) - Hot Car
77 - Valdeno Brito (Chevrolet Crzue) - Eisenbahn
80 - Marcos Gomes (Chevrolet Crzue) - Cimed
83 - Gabriel Casagrande (Chevrolet Crzue) - Vogel
88 - Felipe Fraga (Chevrolet Crzue) - ProGP
90 - Ricardo Maurício (Chevrolet Crzue) - Eurofarma RC
110 - Felipe Lapenna (Chevrolet Crzue) - Cavaleiro
111 - Rubens Barrichello (Chevrolet Crzue) - Full Time
117 - Guilherme Salas (Chevrolet Crzue) - Vogel

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone