3 Apr [16:45]

Goiania, gare
Serra e Zonta i primi vincitori

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Si è aperta nel segno di Daniel Serra e Ricardo Zonta la stagione 2017 della Stock Car Brasil a Goiania che ha visto al via trenta partecipanti in quello che, di fatto, è diventato un monomarca Chevrolet dopo l'abbandono all'ultimo momento da parte della Peugeot. Il weekend ha visto in Serra il pilota più efficace, bravo ad imporsi in Q1 e Q2 prima di aggiudicarsi la pole negli shoot-out alla prima uscita con il team RCM. Per il figlio dell'ex Formula 1 Chico Serra, fresco di nomina da parte dell'Aston Martin nel WEC, gara 1 è stata quasi una formalità.

Mantenuta la prima posizione in occasione del via lanciato, non ha avuto alcun problema a contenere dapprima Max Wilson e successivamente Thiago Camilo, entrambi a podio dopo essersi scambiati le posizioni in occasione del pit-stop. A completare la top-five Ricardo Mauricio e Atila Abreu mentre Christiano Tuka Rocha, decimo, è stato eletto poleman in gara 2 per via dell'inversione dei primi dieci. Una toccata al primo giro da parte di Julio Campos a Marcos Gomes ha innescato una carambola multipla che ha coinvolto Casagrande, Figuiredo, Barrichello, Khodair, Pizzonia e Zonta.

Quest'ultimo, costretto alla resa dopo pochi giri a causa dei danni riportati, nella seconda corsa si è reso protagonista di una portentosa rimonta che lo visto trionfare dopo aver preso il via dalla tredicesima fila. Impresa resa possibile grazie ad un treno di coperture nuove in più, ad un cambio-gomme anticipato, a tutti gli overboost ancora a disposizione e ad un paio di neutralizzazioni. Elementi che, oltre ad una certa aggressività in fase d'attacco, Zonta ha saputo incastrare alla perfezione per confezionare una strategia che si è rivelata vincente. La gara ha visto alternasi al comando Tuka Rocha, Felipe Fraga e poi Atila Abreu che, al rientro dopo la sosta ai box, si è ritrovato alle spalle del compagno Zonta scortandolo fino al traguardo.

Il podio lo ha completato il consistente Wilson, ancora una volta terzo. Ottima la rimonta anche da parte di Barrichello, quarto davanti a Navarro, e del suo compagno Khodair, settimo alle spalle del vincitore di gara 1 Serra. Curiosa la disavventura occorsa a Galid Osman, costretto al giro 19 a parcheggiare la sua Cruze e gettarsi dolorante sul prato a causa di un progessivo surriscaldamento nella zona della pedaliera che gli ha causato una leggera ustione al piede sinistro.

Da segnalare l'innesto last-minute da parte del team Bassani, presentatosi al via con gli ex-GP2 Alberto Valerio e Diego Nunes. Al termine del weekend-end inaugurale Serra guida la classifica piloti davanti a Wilson e Abreu. La Stock Car Brasil tornerà in pista tra tre settimane a Nova Santa Rita.

Domenica 2 aprile, gara 1

1 - Daniel Serra (Chevrolet Cruze) - RCM - 28 giri 42'12''419
2 - Thiago Camilo (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 1''291
3 - Max Wilson (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 3''721
4 - Ricardo Maurício (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 3''915
5 - Atila Abreu (Chevrolet Cruze) - Shell - 17''779
6 - Galid Osman (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 19''027
7 - Cacá Bueno (Chevrolet Cruze) - Cimed - 23''370
8 - Felipe Fraga (Chevrolet Cruze) - ProGP - 24''521
9 - Cesar Ramos (Chevrolet Cruze) - Blau - 25''893
10 - Christiano Tuka Rocha (Chevrolet Cruze) - RCM - 27''847
11 - Diego Nunes (Chevrolet Cruze) - Bassani - 30''336
12 - Felipe Lapenna (Chevrolet Cruze) - Cavaleiro - 31''551
13 - Rafael Suzuki (Chevrolet Cruze) - Cavaleiro - 33''945
14 - Guilherme Salas (Chevrolet Cruze) - Vogel - 36''011
15 - Lucas Foresti (Chevrolet Cruze) - FTA - 36''315
16 - Vitor Genz (Chevrolet Cruze) - Eisenbahn - 36''709
17 - Marcos Gomes (Chevrolet Cruze) - Cimed - 39''810
18 - Sergio Jimenez (Chevrolet Cruze) - Hot Car - 41''504
19 - Alberto Valerio (Chevrolet Cruze) - Bassani - 47''210
20 - Gustavo Lima (Chevrolet Cruze) - Hot Car - 52''372
21 - Marcio Campos (Chevrolet Cruze) - Blau - 1 giro
22 - Denis Navarro (Chevrolet Cruze) - ProGP - 1 giro
23 - Valdeno Brito (Chevrolet Cruze) - Eisenbahn - 2 giri

Giro più veloce: Daniel Serra 1'24''701

Ritirati
10° giro - Rubens Barrichello
8° giro - Ricardo Zonta
6° giro - Bia Figuiredo
6° giro - Allam Khodair
6° giro - Antonio Pizzonia
4° giro - Gabriel Casagrande
1° giro - Julio Campos

Domenica 2 aprile, gara 2

1 - Ricardo Zonta (Chevrolet Cruze) - Shell - 29 giri 42'38''426
2 - Atila Abreu (Chevrolet Cruze) - Shell - 2''968
3 - Max Wilson (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 5''252
4 - Rubens Barrichello (Chevrolet Cruze) - Full Time - 7''779
5 - Denis Navarro (Chevrolet Cruze) - ProGP - 11''042
6 - Daniel Serra (Chevrolet Cruze) - RCM - 14''838
7 - Allam Khodair (Chevrolet Cruze) - Full Time - 15''227
8 - Thiago Camilo (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 18''953
9 - Cacá Bueno (Chevrolet Cruze) - Cimed - 21''877
10 - Felipe Fraga (Chevrolet Cruze) - ProGP - 23''497
11 - Valdeno Brito (Chevrolet Cruze) - Eisenbahn - 23''786
12 - Rafael Suzuki (Chevrolet Cruze) - Cavaleiro - 24''828
13 - Antonio Pizzonia (Chevrolet Cruze) - RX Mattheis - 24''846
14 - Diego Nunes (Chevrolet Cruze) - Bassani - 25''886
15 - Vitor Genz (Chevrolet Cruze) - Eisenbahn - 26''388
16 - Julio Campos (Chevrolet Cruze) - RX Mattheis - 32''357
17 - Ricardo Maurício (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 35''491
18 - Christiano Tuka Rocha (Chevrolet Cruze) - RCM - 35''736
19 - Lucas Foresti (Chevrolet Cruze) - FTA - 44''578
20 - Marcos Gomes (Chevrolet Cruze) - Cimed - 1 giro
21 - Alberto Valerio (Chevrolet Cruze) - Bassani - 2 giri
22 - Gabriel Casagrande (Chevrolet Cruze) - Vogel - 4 giri

Giro più veloce: Ricardo Zonta 1'25''389

Ritirati
19° giro - Galid Osman
12° giro - Sergio Jimenez
9° giro - Felipe Lapenna
6° giro - Marcio Campos
6° giro - Bia Figuiredo
6° giro - Cesar Ramos
4° giro - Gustavo Lima
4° giro - Guilherme Salas

Il campionato
1.Serra 40; 2.Wilson 39; 3.Abreu 37; 4.Camilo 33: 5.Mauricio, Bueno 21; 7.Zonta 20; 8.Fraga 18; 9.Osman 17; 10.Barrichello 14.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone