14 Apr [16:42]

Sakhir, libere 2
La risalita di Comini

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Alessandro Bucci

Dopo un primo turno di prove libere difficile sul tracciato di Sakhir, il pilota della Comtoyou, Stefano Comini, ha sorpreso tutti ottenendo il miglior tempo nella seconda sessione del venerdì, fissando il crono in 2'13''731. Il campione TCR internazionale in carica non è riuscito tuttavia a migliorare il tempo fatto segnare da Jean-Karl Vernay in mattinata, circa due decimi più veloce dello svizzero.

La maggior parte dei piloti ha realizzato la migliore prestazione personale nella prima metà del turno pomeridiano, con Pepe Oriola e James Nash (entrambi del team Craft-Bamboo) in gran spolvero, rispettivamente secondo e terzo nella classifica finale. È curioso notare che nella top 5 sono presenti quattro vetture di case costruttrici diverse.

Turno sfortunato per il pilota slovacco Mat'o Homola, costretto a saltare la seconda sessione a causa della sostituzione del motore sulla sua Opel Astra. L'alfiere del team DG sarà fortunatamente presente nelle qualifiche di domani. Tempo abbastanza alto per il 'poleman' mattiniero Jean-Karl Vernay, a sette decimi dal miglior tempo di Comini, così come per Dusan Borkovic, terzo stamani e nono nel pomeriggio. Non... pervenuto il pilota della Icarus, Duncan Ende, autore di tempi molto alti nell'arco dell'intera giornata.

Venerdì 14 aprile 2017, libere 2

1 – Stefano Comini (Audi RS3) – Comtoyou – 2’13”731
2 – Pepe Oriola (Seat Léon) – Craft-Bamboo – 2'13''953
3 – James Nash (Seat Léon) – Craft-Bamboo – 2'13''959
4 – Roberto Colciago (Honda Civic) – M1RA – 2'14'171
5 - Jean-Karl Vernay (Volkswagen Golf) – Leopard – 2’14”406
6 – Hugo Valente (Seat Léon) – Craft-Bamboo – 2'14''425
7 – Attila Tassi (Honda Civic) – M1RA – 2'14''629
8 – Gianni Morbidelli (Volkswagen Golf) – West Coast – 2'15''363
9 – Dusan Borkovic (Alfa Romeo Giulietta) – GE-Force – 2'15''410
10 – Pierre-Yves Corthals (Opel Astra) – DG – 2'15''653
11 – Davit Kajaia (Alfa Romeo Giulietta) – GE Force – 2'16''048
12 - Ferenc Ficza (Seat Léon) – Zele – 2'16''112
13 – Michela Cerruti (Alfa Romeo Giulietta) – GE Force – 2’16”540
14 – Giacomo Altoé (Volkswagen Golf) – West Coast – 2'16''713
15 – Duncan Ende (Seat Léon) – Icarus – 2’18”468

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone