24 Apr [17:56]

Nova Santa Rita, gare
Vincono Camilo e Fraga

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Una vittoria a testa per Thiago Camilo e Felipe Fraga. Questo è il verdetto emesso dal Velopark di Nova Santa Rita, sede della seconda prova stagionale della Stock Car Brasil. L'esperto portacolori del team Ipiranga, alla sua prima affermazione su questa pista, ha tramutato la pole conquistata il giorno precedente in un successo che lo ha proiettato in testa alla classifica. Per il giovanissimo campione in carica del Cimed Racing, invece, la soddisfazione della prima vittoria al volante di una Chevrolet Cruze in occasione della corsa pomeridiana.

Entrambe le frazioni sono state caratterizzate da incidenti che ne hanno frammentato l'andamento. In gara 1, dopo poche curve, un contatto tra Vitor Genz, Ricardo Zonta e Atila Abreu ha chiamato in causa la safety-car. Una seconda neutralizzazione si è verificata poco dopo la finestra dei cambi-gomme, questa volta per una collisione tra Cesar Ramos e Bia Figuiredo. Ciò non ha distolto la concentrazione di Camilo, leader sin dai primi metri nonostante una noia ad un ammortizzatore e costantemente sotto pressione da parte di Caca Bueno. Alla fine ha avuto la meglio sul pentacampione tagliando per primo il traguardo.

A completare il podio il sempre consistente Ricardo Mauricio, bravo a restire alle avances di due brutti clienti quali Daniel Serra e Marcos Gomes che hanno completato la top-five. Più indietro Fraga ha chiuso decimo, assicurandosi la pole di gara 2 davanti a Gabriel Casagrande. Proprio con il giovane alfiere del team Vogel ha dovuto fare i conti nella prima parte di gara, prima che un problema al pit-stop lo facesse retrocedere a centro gruppo. Da li in poi si è limitato a controllare Valdeno Brito e Gomes che lo hanno accompagnato sul podio.

Più indietro i due piloti dello Shell Racing Abreu e Zonta, tra i quali si è inserito Rubens Barrichello, entrambi autora di una rimonta dalle retrovie dopo l'incidente di gara 1. Il vincitore della prova mattutina Camilo non è riuscito ad andare oltre il nono posto, preceduto da Mauricio e Serra. Quest'ultimo, a segno nella tappa inaugurale di Goiania, grazie al settimo posto mantiene la testa del campionato in condivisione proprio con Camilo. L'episodio clou di gara 2, però, è stato lo sconsiderato incidente tra Antonio Pizzonia e Lucas Foresti.

L'ex-pilota della Williams in Formula 1, finito in testacoda dopo un contatto con Tuka Rocha, nella fretta di rimettersi in traiettoria non si è avveduto dell'arrivo del pilota del team FTA che nulla ha potuto per evitare un pericoloso scontro a "T". Foresti, aiutato dai commissari ad uscire dalla sua Cruze prima di accasciarsi sul prato, è stato trasportato in ospedale dove gli è stato riscontrato un taglio ad una gamba oltre a vari dolori al collo e al costato. Una leggera lesione alla caviglia anche per Pizzonia, medicato sul posto, che a Santa Cruz do Sul sarà retrocesso in fondo alla griglia in entrambe le frazioni.

Domenica 23 aprile, gara 1

1 - Thiago Camilo (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 39 giri 40'57''741
2 - Cacá Bueno (Chevrolet Cruze) - Cimed - 1''529
3 - Ricardo Maurício (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 2''091
4 - Daniel Serra (Chevrolet Cruze) - RCM - 2''813
5 - Marcos Gomes (Chevrolet Cruze) - Cimed - 2''861
6 - Max Wilson (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 5''764
7 - Rubens Barrichello (Chevrolet Cruze) - Full Time - 6''936
8 - Valdeno Brito (Chevrolet Cruze) - Eisenbahn - 7''707
9 - Gabriel Casagrande (Chevrolet Cruze) - Vogel - 8''927
10 - Felipe Fraga (Chevrolet Cruze) - ProGP - 9''990
11 - Tuka Rocha (Chevrolet Cruze) - RCM - 10''114
12 - Julio Campos (Chevrolet Cruze) - RX Mattheis - 11''389
13 - Sergio Jimenez (Chevrolet Cruze) - Hot Car - 11''605
14 - Antonio Pizzonia (Chevrolet Cruze) - RX Mattheis - 13''449
15 - Rafael Suzuki (Chevrolet Cruze) - Cavaleiro - 15''008
16 - Denis Navarro (Chevrolet Cruze) - ProGP - 15''734
17 - Marcio Campos (Chevrolet Cruze) - Blau - 18''337
18 - Gustavo Lima (Chevrolet Cruze) - Hot Car - 20''837
19 - Allam Khodair (Chevrolet Cruze) - Full Time - 1 giro
20 - Alberto Valerio (Chevrolet Cruze) - Bassani - 1 giro
21 - Lucas Foresti (Chevrolet Cruze) - FTA - 4 giri

Giro più veloce: Caca Bueno 54''210

Ritirati
29° giro - Guillherme Salas
29° giro - Diego Nunes
28° giro - Felipe Lapenna
25° giro - Bia Figuiredo
24° giro - Cesar Ramos
18° giro - Atila Abreu
11° giro - Ricardo Zonta
1° giro - Vitor Genz
1° giro - Galid Osman

Domenica 23 aprile, gara 2

1 - Felipe Fraga (Chevrolet Cruze) - ProGP - 39 giri 41'31''902
2 - Valdeno Brito (Chevrolet Cruze) - Eisenbahn - 2''173
3 - Marcos Gomes (Chevrolet Cruze) - Cimed - 2''991
4 - Atila Abreu (Chevrolet Cruze) - TMG - 3''990
5 - Rubens Barrichello (Chevrolet Cruze) - Full Time - 4''479
6 - Ricardo Zonta (Chevrolet Cruze) - TMG - 5''395
7 - Daniel Serra (Chevrolet Cruze) - RCM - 6''463
8 - Ricardo Maurício (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 9''251
9 - Thiago Camilo (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 10''559
10 - Guilherme Salas (Chevrolet Cruze) - Vogel - 14''660
11 - Tuka Rocha (Chevrolet Cruze) - RCM - 24''612
12 - Sergio Jimenez (Chevrolet Cruze) - Hot Car - 27''284
13 - Gabriel Casagrande (Chevrolet Cruze) - Vogel - 30''286
14 - Gustavo Lima (Chevrolet Cruze) - Hot Car - 31''464
15 - Rafael Suzuki (Chevrolet Cruze) - Cavaleiro - 42''181
16 - Diego Nunes (Chevrolet Cruze) - Bassani - 1 giro
17 - Cacá Bueno (Chevrolet Cruze) - Cimed - 6 giri

Giro più veloce: Daniel Serra 54''281

Ritirati
28° giro - Felipe Lapenna
21° giro - Max Wilson
11° giro - Alberto Valerio
10° giro - Antonio Pizzonia
10° giro - Lucas Foresti
10° giro - Allam Khodair
9° giro - Denis Navarro
5° giro - Julio Campos
5° giro - Marcio Campos

Non partiti
Bia Figuiredo
Cesar Ramos
Vitor Genz
Galid Osman

Il campionato
1.Camilo, Serra 69; 3.Wilson 56; 4.Mauricio, Abreu 51; 6.Fraga 49; 7.Bueno 47; 8.Barrichello 41; 9.Gomes; 10.Brito 31.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone