7 Mag [15:32]

Perth, gare
McLaughlin fa felice Penske

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Continua il dominio del DJR Team Penske nel Supercars Championship, nel weekend appena concluso andato in scena a Perth, in grado di allungare la sua striscia positiva iniziata a Melbourne. Sul breve e tortuoso Barbagallo Raceway, alle porte della capitale del Western Australia, i riflettori sono virati su Scott McLaughlin. Il giovane neozelandese, dopo il successo in una delle manche della prova extra-campionato di Albert Park, ha messo a segno un uno-due vincendo per la prima volta al volante della Ford Falcon in una gara valevole per il campionato.

Il tutto davanti agli occhi del patron Roger Penske, giunto per l'occasione dagli Stati Uniti per seguire da vicino il suo team impegnato nella principale serie australiana. Gara 1, a dire il vero, si è rivelata un vero e proprio trionfo con il leader del campionato Fabian Coulthard che ha completato la doppietta. Una prestazione che, una volta e per tutte, ha relegato il Triple Eight da favorito della vigilia a primo inseguitore.

Jamie Whincup, terzo al traguardo, non è riuscito a tenere il passo delle due Falcon di casa Penske accusando oltre sette secondi di distacco. Ancora più lontano il campione in carica Shane Van Gisbergen, solamente quarto. Costanti ma incapaci di giocarsi la vittoria le due Ford della Prodrive, con Mark Winterbottom quinto davanti a Chaz Mostert. Nella prova più lunga della domenica la musica non è cambiata molto. McLaughlin, dopo aver centrato la pole anche in Q2, ha dominato dall'inizio alla fine. Questa volta ha trovato in Mostert il più vicino degli avversari, in ogni caso mai in grado di impensierirlo seriaamente. L'unico brivido lo ha ricevuto dai commissari sportivi, i quali lo hanno messo sotto investigazione nelle prime fasi a causa di una presunta partenza anticipata.

Le emozioni principali sono giunte dalla lotta per il terzo posto che ha visto Whincup prevalere su Winterbottom, in crisi con le gomme nel finale dopo aver occupato a lungo la zona podio. Ottima la quinta piazza di Will Davison, oramai completamente ristabilitosi dopo il brutto incidente di Symmons Plains. Nuovamente sesto Van Gisbergen, autore di una prova sottotono che comunque gli permette di recuperare qualche lunghezza nella classifica piloti nei confronti di Coulthard. Quest'ultimo ha pagato caro la scelta di optare per una strategia a tre soste dovendosi accontentare del settimo posto.

Weekend complicato per Simona De Silvestro, ancora in fase di apprendistato e protagonista di una vicenda discutibile in qualifica nella quale è stata accusata di aver rallentato eccessivamente prima di un giro lanciato rischiando un incidente con Van Gisbergen. Difficile il debutto di Matthew Brabham, costantemente nelle retrovie, che ha pagato caro la mancanza di chilometri e di esperienza con queste vetture.

Sabato 6 maggio, gara 1

1 - Scott McLaughlin (Ford Falcon) - DJR Penske - 50 giri 48'58''896
2 - Fabian Coulthard (Ford Falcon) - DJR Penske - 1''300
3 - Jamie Whincup (Holden Commodore) - Triple Eight - 7''483
4 - Shane Van Gisbergen (Holden Commodore) - Triple Eight - 12''782
5 - Mark Winterbottom (Ford Falcon) - Prodrive - 13''306
6 - Chaz Mostert (Ford Falcon) - Nash - 17''961
7 - Craig Lowndes (Holden Commodore) - Triple Eight - 19''371
8 - Will Davison (Holden Commodore) - Tekno - 21''987
9 - David Reynolds (Holden Commodore) - Erebus - 24''105
10 - Garth Tander (Holden Commodore) - GRM - 24''576
11 - Todd Kelly (Nissan Altima) - Kelly Racing - 25''589
12 - James Moffat (Holden Commodore) - GRM - 27''829
13 - Tim Slade (Holden Commodore) - BJR - 31''372
14 - Rick Kelly (Nissan Altima) - Kelly Racing - 34''956
15 - Lee Holdsworth (Holden Commodore) - Schwerkolt - 37''949
16 - Jason Bright (Ford Falcon) - Britek - 38''396
17 - James Courtney (Holden Commodore) - Walkinshaw - 39''763
18 - Michael Caruso (Nissan Altima) - Kelly Racing - 39''847
19 - Cameron Waters (Ford Falcon) - Prodrive - 39''931
20 - Scott Pye (Holden Commodore) - Walkinshaw - 39''918
21 - Dale Wood (Holden Commodore) - Erebus - 42''195
22 - Nick Percat (Holden Commodore) - BJR - 44''945
23 - Simona De Silvestro (Nissan Altima) - Kelly Racing - 46''828
24 - Alex Rullo (Holden Commodore) - Dumbrell - 1 giro
25 - Matthew Brabham (Holden Commodore) - Dumbrell - 1 giro
26 - Tim Blanchard (Holden Commodore) -BJR - 2 giri

Giro più veloce: Nick Percat 56''746

Domenica 7 maggio, gara 2

1 - Scott McLaughlin (Ford Falcon) - DJR Penske - 83 giri 1'22''181
2 - Chaz Mostert (Ford Falcon) - Nash - 4''612
3 - Jamie Whincup (Holden Commodore) - Triple Eight - 5''881
4 - Mark Winterbottom (Ford Falcon) - Prodrive - 13''155
5 - Will Davison (Holden Commodore) - Tekno - 14''711
6 - Shane Van Gisbergen (Holden Commodore) - Triple Eight - 15''074
7 - Fabian Coulthard (Ford Falcon) - DJR Penske - 16''418
8 - Craig Lowndes (Holden Commodore) - Triple Eight - 31''213
9 - Garth Tander (Holden Commodore) - GRM - 36''811
10 - Nick Percat (Holden Commodore) - BJR - 40''711
11 - James Moffat (Holden Commodore) - GRM - 43''231
12 - Cameron Waters (Ford Falcon) - Prodrive - 43''964
13 - Jason Bright (Ford Falcon) - Britek - 44''117
14 - Scott Pye (Holden Commodore) - Walkinshaw - 53''084
15 - Rick Kelly (Nissan Altima) - Kelly Racing - 54''581
16 - David Reynolds (Holden Commodore) - Erebus - 56''138
17 - Tim Slade (Holden Commodore) - BJR - 57''864
18 - Todd Kelly (Nissan Altima) - Kelly Racing - 58''431
19 - Michael Caruso (Nissan Altima) - Kelly Racing - 1 giro
20 - Lee Holdsworth (Holden Commodore) - Schwerkolt - 1 giro
21 - Dale Wood (Holden Commodore) - Erebus - 1 giro
22 - James Courtney (Holden Commodore) - Walkinshaw - 1 giro
23 - Tim Blanchard (Holden Commodore) -BJR - 1 giro
24 - Simona De Silvestro (Nissan Altima) - Kelly Racing - 1 giro
25 - Alex Rullo (Holden Commodore) - Dumbrell - 2 giri
26 - Matthew Brabham (Holden Commodore) - Dumbrell - 3 giri

Giro più veloce: Fabian Coulthard 56'431

Il campionato
1. Coulthard 802; 2. Van Gisbergen 783; 3. Whincup 780; 4. McLaughlin e Mostert 771; 6. Winterbottom 648; 7. Tander 606; 8. Lowndes 564; 9. Waters 544; 10. Moffat 507.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone