12 Giu [13:06]

Cascavel, gare
Primo successo per Genz

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Ha riservato non poche sorprese il fine settimana di Cascavel, quarta prova in calendario della Stock Car Brasil. Ad imprimere il proprio sigillo questa volta ci hanno pensato Max Wilson, alla sua prima affermazione stagionale, e Vitor Genz, al suo primo successo in assoluto, portando ad otto il numero di vincitori diversi in altrettante gare. L'esperto pilota del team Eurofarma RC, dopo aver centrato la pole position nelle qualifiche del sabato, ha dominato in scioltezza la corsa mattutina. Con freddezza ha mantenuto la leadership al via, poi scelto il momento giusto per la sosta durante la finestra dei pit-stop e infine resistito agli attacchi di Daniel Serra nell'ultimo tiratissimo giro che ha fatto seguito ad un periodo di caution.

Proprio Serra si è accaparrato la piazza d'onore sopravanzando nei primi metri Atila Abreu che scattava dalla prima fila. Quest'ultimo, scivolato anche alle spalle di Thiago Camilo al pronti-via, si è riportato in zona podio approfittando di un problema in fase di rifornimento del rivale di casa Ipiranga. Il sempre consistente Ricardo Mauricio ha chiuso la top-five precedendo Rubens Barrichello e Felipe Fraga. Il decimo posto è valso a Marcos Gomes la partenza al palo in gara 2 per via dell'inversione dei primi dieci. Mantenuta la prima posizione allo spegnersi dei semafori, la sua leadership è durata poco più di metà gara prima che un problema tecnico lo costringesse alla resa dopo una decina di tornate.

Stessa sorte, quasi in contemporanea, per il compagno di squadra Fraga che in quel momento navigava a ridosso dei primi. Dalle posizioni di vertice sono spariti anche Wilson e Serra, con il pilota del team RCM ritenuto responsabile del contatto e pertanto penalizzato con un drive-through. Da questa scrematura sono emersi il nuovo battistrada Galid Osman, fino al quel momento costantemente secondo, e Barrichello, i quali hanno ritardato il cambio-gomme obbligatorio. Una strategia che non ha pagato, facendo emergere Camilo quale nuovo leader. Le vere minacce, però, sopraggiungevano dalle posizioni appena fuori dalla zona podio. Vitor Genz, Lucas Foresti, Guilherme Salas e Christiano Tuka Rocha, i quali hanno hanno risparmiato gli overboost a disposizione nei giri iniziali, a suon di sorpassi si son portati nelle posizioni di vertice chiudendo nello stesso ordine.

A motori spenti, però, è arrivata una doccia fredda, la seconda nello stesso giorno, per Foresti che ha perso il secondo posto per una irregolarità tecnica. Appena fuori dal podio ha chiuso Barrichello, nel finale bravo a sopravanzare Camilo che, grazie al quinto posto, rafforza la sua leadership in campionato nei confronti di Serra e Abreu. La Stock Car Brasil tornerà in pista il primo weekend di luglio per la tradizionale Corrida do Milhao di Curitiba che si disputerà in prova unica.

Domenica 11 giugno, gara 1

1 - Max Wilson (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 37 giri 41'12''001
2 - Daniel Serra (Chevrolet Cruze) - RCM - 0''527
3 - Atila Abreu (Chevrolet Cruze) - TMG - 1''191
4 - Thiago Camilo (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 3''101
5 - Ricardo Maurício (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 4''115
6 - Rubens Barrichello (Chevrolet Cruze) - Full Time - 4''771
7 - Felipe Fraga (Chevrolet Cruze) - ProGP - 5''460
8 - Galid Osman (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 5''726
9 - Valdeno Brito (Chevrolet Cruze) - Eisenbahn - 6''477
10 - Marcos Gomes (Chevrolet Cruze) - Cimed - 6''743
11 - Julio Campos (Chevrolet Cruze) - RX Mattheis - 7''103
12 - Cacá Bueno (Chevrolet Cruze) - Cimed - 7''452
13 - Cesar Ramos (Chevrolet Cruze) - Blau - 7''968
14 - Rafael Suzuki (Chevrolet Cruze) - Cavaleiro - 8''833
15 - Diego Nunes (Chevrolet Cruze) - Bassani - 9''802
16 - Felipe Lapenna (Chevrolet Cruze) - Cavaleiro - 9''999
17 - Denis Navarro (Chevrolet Cruze) - ProGP - 10''894
18 - Ricardo Zonta (Chevrolet Cruze) - TMG - 13''561
19 - Allam Khodair (Chevrolet Cruze) - Full Time - 41''472
20 - Gabriel Casagrande (Chevrolet Cruze) - Vogel - 1 giro
21 - Guilherme Salas (Chevrolet Cruze) - Vogel - 2 giri
22 - Antonio Pizzonia (Chevrolet Cruze) - RX Mattheis - 4 giri

Giro più veloce: Max Wilson 1'01''724

Ritirati
26° giro - Vitor Genz
24° giro - Christiano Tuka Rocha
23° giro - Bia Figuiredo
22° giro - Sergio Jimenez
17° giro - Alberto Valerio
7° giro - Marcio Camnpos
5° giro - Gustavo Lima

Squalificato
Lucas Foresti

Domenica 11 giugno, gara 2

1 - Vitor Genz (Chevrolet Cruze) - Eisenbahn - 36 giri 41'59''199
2 - Guilherme Salas (Chevrolet Cruze) - Vogel - 10''376
3 - Christiano Tuka Rocha (Chevrolet Cruze) - RCM - 12''178
4 - Rubens Barrichello (Chevrolet Cruze) - Full Time - 14''282
5 - Thiago Camilo (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 16''193
6 - Julio Campos (Chevrolet Cruze) - RX Mattheis - 16''671
7 - Atila Abreu (Chevrolet Cruze) - TMG - 17''035
8 - Diego Nunes (Chevrolet Cruze) - Bassani - 17''104
9 - Gustavo Lima (Chevrolet Cruze) - Hot Car - 17''278
10 - Bia Figueiredo (Chevrolet Cruze) - FTA - 17''709
11 - Denis Navarro (Chevrolet Cruze) - ProGP - 20''963
12 - Cacá Bueno (Chevrolet Cruze) - Cimed - 21''708
13 - Cesar Ramos (Chevrolet Cruze) - Blau - 21''712
14 - Daniel Serra (Chevrolet Cruze) - RCM - 23''408
15 - Rafael Suzuki (Chevrolet Cruze) - Cavaleiro - 27''192
16 - Max Wilson (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 28''742
17 - Alberto Valerio (Chevrolet Cruze) - Bassani - 42''504
18 - Allam Khodair (Chevrolet Cruze) - Full Time - 1 giro
19 - Galid Osman (Chevrolet Cruze) - Ipiranga - 1 giro
20 - Ricardo Maurício (Chevrolet Cruze) - Eurofarma RC - 7 giri

Giro più veloce: Ricardo Zonta 1'01''955

Ritirati
26° giro - Marcio Campos
19° giro - Felipe Lapenna
16° giro - Marcos Gomes
15° giro - Felipe Fraga
9° giro - Antonio Pizzonia
4° giro - Gabriel Casagrande
1° giro - Sergio Jimenez

Squalificati
Ricardo Zonta
Valdeno Brito
Lucas Foresti

Il campionato
1.Camilo 128; 2.Serra 113; 3.Abreu 111; 4.Wilson 105; 5.Barrichello 102; 6.Mauricio 91; 7.Gomes, Fraga 76; 9.Bueno 72; 10.Rocha 55.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone