6 Mag [21:41]

Sprint Brands Hatch, gara 2
Vervisch-Leonard dalla pole alla vittoria

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Rimane in casa WRT la coppa del vincitore dopo la seconda delle due gare a Brand Hatch. Questa volta il gradino più alto del podio lo hanno calcato Frederic Vervisch, autore ieri della pole in Q2, e il nuovo leader della classifica piloti Stuart Leonard. Sale così a quattro il numero degli equipaggi vincenti dopo altrettante manche in questo primo scorcio di campionato. Il weekend trionfale della compagine belga è stata completato dal secondo posto di Alex Riberas e Christopher Mies, i quali hanno bissato il medesimo risultato centrato questa mattina in gara 1.

A rafforzare il dominio dell'Audi ci hanno pensato Steijn Schothorst e Kelvin Van Der Linde, terzi con la R8 del team Attempto dopo la sfortunata prova mattutina in cui hanno perso il podio negli ultimi giri. I principali sussulti di una gara altrimenti regolare si sono vissuti nelle battute iniziali. Vervisch è stato impeccabile al pronti via, scegliendo la linea interna alla Paddock Hill senza lasciare alcuno scampo a Mies. Quest'ultimo ha avuto la meglio su Marciello, il quale scattava dalla prima fila, accompagnandolo leggermente sulla ghiaia nella lunga piega a destra in discesa. Il tutto a favore di Van Der Linde che ne ha approfittato per installarsi subito in terza piazza.

Due incidenti distinti hanno chiamato in causa la safety-car dopo pochi secondi per circa un quarto d'ora. Caldarelli ha terminato la sua corsa sull ghiaia alla Druids mentre pochi metri più avanti le due Bentley di Taylor Smith e MacLeod sono rimaste vittime di una carambola che ha coinvolto anche la Mercedes di Korneev. Dopo il restart, così come al termine della finestra dei cambio-pilota, non si sono registrati movimenti di rilievo con Leonard che ha agilmente controllato a debita distanza Riberas e Schothorst. Meadows, dopo un piccolo brivido vissuto da Marciello in entrata della corsia box dove ha toccato una barriera, ha chiuso in quarta posizione con la migliore delle Mercedes.

A completare la top-five Bortolotti ed Engelhart che, al volante della Lamborghini Huracan del Grasser Racing, non sono riusciti a replicare lo splendido fine settimana vissuto su questo tracciato dodici mesi fa. Sfortunati i vincitori di gara 1 Vanthoor e Stevens, con l'inglese costretto a parcheggiare la sua R8 con la sospensione posteriore-destra ko poco dopo l'inizio del suo stint. Nella Silver Cup il successo è finito nelle mani della BMW di Watson e Moraes. Con il successo nella seconda corsa Leonard si porta al comando della classifica piloti in solitaria seguito ad una manciata di punti dagli equipaggi Schothorst-Van Der Linde e Riberas-Mies.

Domenica 6 maggio, gara 2

1 - Leonard/Vervisch (Audi R8) - WRT - 39 giri 1.01'14''089
2 - Riberas/Mies (Audi R8) - WRT - 0''586
3 - S.Schothorst/Van Der Linde (Audi R8) - Attempto - 1''280
4 - Meadows/Marciello (Mercedes AMG) - AKKA - 12''646
5 - Engelhart/Bortolotti (Lamborghini Huracan) - Grasser - 12''882
6 - Jamin/Serralles (Mercedes AMG) - AKKA - 14''739
7 - Hezemans/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser - 35''731
8 - Bastian/Manchester (Mercedes AMG) - AKKA - 35''853
9 - Gachet/Haase (Audi R8) - Sainteloc - 37''286
10 - Ortelli/Siedler (Lexus RC-F) - Frey - 38''117
11 - Watson/Moraes (BMW M6) - 3Y Technology - 49''947
12 - Stievenart/Winkelhock (Audi R8) - Sainteloc - 1'01''914
13 - P.Schothorst/Kaffer (Audi R8) - Attempto - 1'02''103
14 - Bhirombhakdi/Van Dam (Ferrari 488) - Kessel - 1'02''663
15 - Costa/Klien (Lexus RC-F) - Frey - 1'04''482

Giro più veloce: Christopher Mies 1'25''029

Ritirati

17° giro - Vanthoor/Stevens
1° giro - Perez Companc/Caldarelli
1° giro - Loggie/MacLeod
1° giro - Caygill/Taylor Smith
1° giro - Atoev/Korneev

Il campionato
1.Leonard 37; 2.Van Der Linde, S.Schothorst 35.5; 3.Riberas, Mies 33.5; 4.Meadows, Marciello 31; 5.Vanthoor, Stevens 30.5; 6.Bortolotti, Engelhart 27; 7.Vervisch 25.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone