12 Mag [0:02]

Indy Road, qualifica
Power vince la battaglia con Wickens

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Pole position di Will Power per il Grand Prix di Indy 2018. Il pilota australiano, sulla configurazione stradale dello Speedway di Indianapolis, ha vinto un duello all'ultimo respiro con Robert Wickens, con cui si è scambiato di posizione sino all'ultimissimo secondo. Ancora una volta, su una pista che ricorda una configurazione "all'europea", Wickens è stato impressionante, dando battaglia con tutti i piloti più esperti della categoria. Notevole anche l'accesso al Q3 di Sebastien Bourdais, che è sempre riuscito a piazzarsi nella sessione decisiva quest'anno. Bene anche il compagno di colori di Wickens, James Hinchcliffe, mentre è tornato al vertice anche Jordan King, già performante nel round di apertura della stagione a St.Petersburg. Piuttosto staccato Josef Newgarden, che si è accomodato al sesto posto di un gruppo particolarmente bilanciato di vetture motorizzate Honda e Chevy.

Di poco fuori dal "taglio" del Q2 Simon Pagenaud, che sembra finalmente aver trovato il bandolo della matassa nella gestione della sua vettura. Bene anche Spencer Pigot, comunque nono alle spalle del leader della classifica Alexander Rossi. Top-10 per Helio Castroneves, di ritorno alle gare Indy una settimana dopo la sua prima vittoria IMSA a Mid-Ohio. Clamorosa invece l'eliminazione di entrambe le vetture del team Ganassi al Q1, con Scott Dixon e Ed Jones subito KO. Fuori subito dai giochi altri due protagonisti come Ryan Hunter-Reay e Graham Rahal.

La griglia di partenza

1. fila
Will Power (Dallara-Chevy) – Penske - 1'09"818 - Q3
Robert Wickens (Dallara-Honda) – SPM - 1'09"905 - Q3
2. fila
Sebastien Bourdais (Dallara-Honda) – Coyne - 1'09"945 - Q3
James Hinchcliffe (Dallara-Honda) – SPM - 1'10"086 - Q3
3. fila
Jordan King (Dallara-Chevy) – ECR - 1'10"133 - Q3
Josef Newgarden (Dallara-Chevy) – Penske - 1'10"728 - Q3
4. fila
Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) – Penske - 1'10"038 - Q2
Alexander Rossi (Dallara-Honda) – Andretti - 1'10"106- Q2
5. fila
Spencer Pigot (Dallara-Chevy) – ECR - 1'10"160- Q2
Helio Castroneves (Dallara-Chevy) – Penske - 1'10"185- Q2
6. fila
Takuma Sato (Dallara-Honda) – RLL - 1'10"198- Q2
Tony Kanaan (Dallara-Chevy) – Foyt - 1'10"359- Q2
7. fila
Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) – Andretti - 1'10"099 - Q1 gr.1
Marco Andretti (Dallara-Honda) – Andretti - 1'10"104 - Q1 gr.2
8. fila
Ed Jones (Dallara-Honda) – Ganassi - 1'10"286 - Q1 gr.1
Max Chilton (Dallara-Chevy) – Carlin - 1'10"211 - Q1 gr.2
9. fila
Graham Rahal (Dallara-Honda) – RLL - 1'10"361 - Q1 gr.1
Scott Dixon (Dallara-Honda) – Ganassi - 1'10"326 - Q1 gr.2
10. fila
Zachary Claman DeMelo (Dallara-Honda) – Coyne - 1'10"506 - Q1 gr.1
Zach Veach (Dallara-Honda) – Andretti - 1'10"337 - Q1 gr.2
11. fila
Matheus Leist (Dallara-Chevy) – Foyt - 1'10"642 - Q1 gr.1
Gabby Chaves (Dallara-Chevy) – Harding - 1'10"507 - Q1 gr.2
12. fila
Charlie Kimball (Dallara-Chevy) – Carlin - 1'10"778 - Q1 gr.1
Kyle Kaiser (Dallara-Chevy) – Juncos - 1'10"739 - Q1 gr.2

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone