30 Mar [19:37]

Silverstone, 2° giorno:
ancora Chaves, poi la pioggia

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Dall’inviato Antonio Caruccio

Gabby Chaves si conferma il pilota al vertice nel secondo giorno dei test che la GP3 sta disputando a Silverstone. Il colombiano del team Addax ha siglato il miglior tempo nella sessione del mattino in 1’51”449, precedendo di un decimo Nico Muller, pilota elvetico del team Jenzer che, seppur autore di un insabbiamento, è sempre stato tra i più veloci del lotto. Verso mezzogiorno è arrivata la pioggia che poi non ha più lasciato il Northamptonshire, regalando nel pomeriggio il primato a Lewis Williamson, portacolori di casa Arden, che aveva ottenuto il terzo tempo nel terzo turno. Da segnalare che con la pioggia sono state numerose le interruzioni per bandiera rossa, ma non ci sono stati danni particolari a vetture o piloti da segnalare.

Nella mattinata Vittorio Ghirelli a causa di un problema alla turbina è stato costretto ad un fuori pista che ha piegato l’ala posteriore della propria Dallara, costringendolo al box per buona parte del turno. “Al pomeriggio era praticamente impossibile riuscire a trovare un giro pulito perché ogni cinque minuti c’era una bandiera rossa a causa dei piloti che finivano in testacoda. Sono comunque soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto e attendo fiducioso domani”, sono le parole del sedicenne pilota italiano.

Positivo il risultato di Andrea Caldarelli. Il pescarese è stato il miglior pilota del team Tech 1 con l’asciutto conquistando il dodicesimo tempo, progredendo il lavoro di apprendistato con una vettura per lui completamente nuova: “Sono un po’ in affanno rispetto a quanto avevo preventivato. Ma questo è un segnale positivo, vuol dire che la GP3 è un campionato impegnativo e competitivo e sarà interessante vedere gli sviluppi della stagione. Ho perso tutti i test che altri invece hanno fatto nel corso dell’inverno e mi sto adattando in fretta a questa vettura ed al motore turbo che mai prima avevo guidato”.

Nella giornata di oggi non ci sono stati cambiamenti di sedili rispetto a ieri, mentre per domani è previsto l’arrivo in casa Addax di Simon Moss, campione sudafricano della Formula Volkswagen, che prenderà il posto di Fernando Monje

Nella foto, Lewis Williamson

Mercoledì 30 marzo 2011 – 4° turno

1 - Lewis Williamson – Arden – 2’06”902 – 34 giri
2 - Alexander Sims – Status GP – 2’07”708 - 37
3 - Tom Dillmann – Carlin – 2’07”719 – 24
4 - Gabby Chaves – Addax – 2’07”782 – 37
5 - Valterri Bottas – Lotus ART – 2’07”855 - 37.
6 - Rio Haryanto – Manor – 2’07”864 - 27
7 - Mitch Evans – Arden – 2’08”073 - 36
8 - Michael Christensen – Mucke – 2’08”154 - 22
9 - Conor Daly – Carlin – 2’08”156 - 39
10 - Adrian Quaife-Hobbs – Manor – 2’08”401 - 26.
11 - Matias Laine – Manor – 2’08”593 - 24
12 - Marlon Stockinger – Atech – 2’08”608 - 32
13 - Nick Yelloly – Atech – 2’08”677 - 36
14 - Tamas Pal Kiss – Tech 1 – 2’08”741 - 23
15 - Antonio Felix Da Costa – Status GP – 2’08”869 - 36.
16 - Nigel Melker – Mucke – 2’09”181 - 31
17 - Zoel Amberg – Atech – 2’09”252 - 35
18 - Simon Trummer – Arden – 2’09”258 - 36
19 - Aaro Vainio – Tech 1 – 2’09”536 - 17
20 - James Calado – Lotus ART – 2’09”737 - 24.
21 - Ivan Lukashevich – Status GP – 2’09”750 - 36
22 - Pedro Nunes – Lotus ART – 2’09”823 - 38
23 - Maxim Zimin – Jenzer – 2’09”884 - 27
24 - Willi Steindl – Mucke – 2’10”364 - 22
25 - Nico Muller – Jenzer – 2’10”294 - 22.
26 - Fernando Monje – Addax – 2’10”351 - 21
27 - Andrea Caldarelli – Tech 1 – 2’10”364 – 22
28 - Vittorio Ghirelli – Jenzer – 2’11”061 - 30
29 - Thomas Hylkema – Addax – 2’12”279 - 27
30 - Kotaro Sakurai – Carlin – 2’13”403 - 16.

Mercoledì 30 marzo 2011 – 3° turno

1 - Gabby Chaves – Addax – 1’50”799 – 34 giri
2 - Lewis Williamson – Arden – 1’50”894 - 24
3 - Michael Christensen – Mucke – 1’50”966 - 31
4 - Nico Muller – Jenzer – 1’51”059 - 31
5 - Nigel Melker – Mucke – 1’51”082 - 26.
6 - Alexander Sims – Status GP – 1’51”085 - 31
7 - Simon Trummer – Arden – 1’51”127 - 38
8 - James Calado – Lotus ART – 1’51”138 - 39
9 - Mitch Evans – Arden – 1’51”154 - 25
10 - Marlon Stockinger – Atech – 1’51”179 - 34.
11 - Valterri Bottas – Lotus ART – 1’51”189 – 33
12 - Andrea Caldarelli – Tech 1 – 1’51”319 – 27
13 - Aaro Vainio – Tech 1 – 1’51”348 - 25
14 - Tamas Pal Kiss – Tech 1 – 1’51”387 - 19
15 - Antonio Felix Da Costa – Status GP – 1’51”409 - 28.
16 - Vittorio Ghirelli – Jenzer – 1’51”630 – 18
17 - Nick Yelloly – Atech – 1’51”635 - 19
18 - Rio Haryanto – Manor – 1’51”713 - 33
19 - Adrian Quaife-Hobbs – Manor – 1’51”749 - 19
20 - Tom Dillmann – Carlin – 1’51”839 – 34.
21 - Thomas Hylkema – Addax – 1’52”067 - 30
22 - Conor Daly – Carlin – 1’52”111 - 29
23 - Pedro Nunes – Lotus ART – 1’52”134 - 30
24 - Willi Steindl – Mucke – 1’52”195 - 36
25 - Ivan Lukashevich – Status GP – 1’52”318 – 37.
26 - Zoel Amberg – Atech – 1’52”526 - 32
27 - Maxim Zimin – Jenzer – 1’52”542 - 34
28 - Matias Laine – Manor – 1’52”595 - 15
29 - Fernando Monje – Addax – 1’52”704 - 34
30 - Kotaro Sakurai – Carlin – 1’54”141 - 8

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone