16 Ott [9:49]

Yeongam - Gara
Vettel domina, Red Bull campione del mondo

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Non c'erano dubbi, ma a Yeongam la Red Bull-Renault ha conquistato il titolo costruttori per la seconda volta consecutiva. Il GP della Corea del Sud è stato dominato da Sebastian Vettel, bravo a superare già nel corso del primo giro il poleman Lewis Hamilton. L'inglese della McLaren, fino al secondo pit-stop, ha sempre tenuto nel mirino il due volte iridato, ma nel finale ha dovuto abdicare dovendosi difendere dai continui attacchi di Mark Webber, con l'altra Red Bull. Il duello tra Hamilton e l'australiano è stato molto divertente oltre che corretto. Finalmente il pilota McLaren ha disputato un GP al suo livello dimenticando i passi falsi delle scorse gare.

Molto deluso all'arrivo Webber. E come non capirlo: il suo compagno ha vinto il decimo Gran Premio dell'anno sbarazzandosi di Hamilton alla prima tornata. Mentre lui con Lewis ci ha battagliato a lungo perdendo il confronto. Mai in corsa per una posizione da podio Jenson Button, comunque buon quarto e vicinissimo al duo Hamilton-Webber. Gran recupero di Fernando Alonso che dopo essere stato alle spalle di Felipe Massa fino al secondo pit-stop, ritrovatosi davanti al compagno ha iniziato a spingere forte raggiungendo Button all'ultimo giro. Buona gara per Massa, ma quando si è ritrovato dietro ad Alonso, non ha saputo tenere il suo ritmo. Festa grande in Toro Rosso con un grande Jaime Alguersuari settimo, con sorpasso alla Mercedes di Nico Rosberg all'ultimo giro, e Sebastien Buemi nono.

La cronaca

Partenza
Hamilton tiene la prima posizione nel primo tratto della pista, ma Vettel lo infila senza pietà. Massa si porta al terzo posto con un ottimo spunto, ma Webber ha la meglio superando Button e il brasiliano in un colpo solo.

1° giro
Vettel conduce su Hamilton, Webber, Massa, Alonso, Button, Rosberg, Petrov, Di Resta, Schumacher. Sosta ai box per Liuzzi dopo un contatto con una Virgin. Grande avvio di Kovalainen, 16°.

4° giro
Buemi supera Maldonado per il 14° posto.

5° giro
Schumacher passa Di Resta e sale 10°. Vettel ha 1"1 su Hamilton, 3"5 su Webber poi Massa, Alonso, Button, Rosberg, Petrov, Di Resta, Schumacher. Seguono Alguersuari, Sutil, Kobayashi, Buemi, Maldonado, Barrichello, Perez, Senna, Kovalainen, Trulli, Glock, Ricciardo, D'Ambrosio, Liuzzi.

8° giro
Sono 2 i secondi che separano Vettel e Hamilton. Cade qualche goccia di acqua. Massa è sempre più vicino a Webber.

10° giro
Tra i primi, Hamilton, Massa, Alonso e Button hanno le super soft.

11° giro
Button nei due rettilinei tenta l'attacco ad Alonso, senza successo. Perez supera Senna per il 15° posto. Prime soste per cambio gomme per Kobayashi (soft), Barrichello (soft) e Di Resta (super soft).

12° giro
Massa soffre di sottosterzo e perde il contatto con Webber e dietro di lui si forma un trenino con Alonso, Button e Rosberg. Vettel porta a 3"8 il divario da Hamilton, anche lui con sottosterzo.

13° giro
Pit per Button e Rosberg. Il tedesco e l'inglese escono quasi appaiati dalla corsia box, ma il pilota Mercedes è leggermente lungo alla prima frenata. Button passa salvo poi subìre il sorpasso nel rettifilo successivo.

14° giro
Sosta per Massa, Webber e Buemi. Button scavalca Rosberg.

15° giro
Pit per Hamilton e Alonso.

16° giro
Vettel al cambio gomme, mette le super soft. Petrov è senza muso dopo aver tamponato Schumacher. Il tedesco si ferma col posteriore distrutto, Petrov raggiunge i box e la sua Renault dopo un controllo alle sospensioni anteriori viene portata nel garage. Alguersuari fa il pit. Entra la safety-car.

18° giro
Tutti hanno fatto il pit-stop. La situazione: Vettel (supersoft), Hamilton (supersoft), Webber (soft), Button (supersoft), Rosberg (soft), Massa (soft), Alonso (soft), Alguersuari (supersoft), Di Resta, Sutil, Maldonado, Buemi, Perez, Kobayashi, Barrichello, Senna, Kovalainen, Trulli, Glock, Ricciardo, Liuzzi.

20° giro
La corsa riparte. Button prova a passare Webber, ma il pilota Red Bull si difende.

21° giro
Buemi supera Maldonado il quale subisce un drive through.

24° giro
Kobayashi dopo un duello con Senna e Perez ci rimette il musetto e deve fermarsi per cambiarlo.

27° giro
Massa e Alonso superano Rosberg, che ha bloccato l'anteriore sinistra alla curva 3.

28° giro
Vettel, Hamilton e Vettel sono in un fazzoletto.

30° giro
Ricciardo supera Glock, entrambi vengono passati da Kobayashi in rimonta. Maldonado si ferma al box.

32° giro
Duello tra Hamilton e Webber.

33° giro
Hamilton e Webber insieme al pit, non cambiano la posizione. Poi, mettono in scena un feroce duello con sorpassi. Intanto ai box al 34° giro vanno anche Vettel, Button e Massa.

35° giro
Non ancora fermatosi per il secondo pit, Alonso è al comando inseguito da Vettel a 4"1, Alguersuari, Hamilton, Webber, Button, Buemi, Massa, Perez, Sutil.

37° giro
Pit per Alonso e Alguersuari. Lo spagnolo rientra davanti a Massa.

39° giro
Vettel ha 10"4 su Hamilton. Subito dietro Webber e Button. A 19"8 Alonso, Massa, staccato Rosberg, poi Alguersuari, Di Resta e Buemi.

43° giro
Bello il confronto tra Hamilton, Webber e Button.

47° giro
Webber rompe gli indugi e mette forte pressione ad Hamilton. Button aumenta il ritmo perché vede negli specchietti arrivare la Ferrari di Alonso.

48° giro
Webber passa Hamilton alla prima curva, ma l'inglese nel seguente rettifilo sfrutta il DSR e si riporta davanti alla Red Bull.

49° giro
Buemi ha la meglio su Di Resta ed è 9°. Barrichello passa Senna per il 13° posto.

53° giro
Alonso è ormai a pochi decimi da Button, ma via radio comunica che ormai non ce la può fare a superarlo.

54° giro
Alguersuari affianca Rosberg per il 7° posto, ma il tedesco tiene duro.

55° e ultimo giro
Vettel vince bene, Alguersuari riesce a superare Rosberg.

Domenica 16 ottobre 2011, gara

1 - Sebastian Vettel (Red Bull RB7-Renault) - 55 giri 1.30'01"994
2 - Lewis Hamilton (McLaren MP4/26-Mercedes) - 12"019
3 - Mark Webber (Red Bull RB7-Renault) - 12"477
4 - Jenson Button (McLaren MP4/26-Mercedes) - 14"694
5 - Fernando Alonso (Ferrari 150) - 15"689
6 - Felipe Massa (Ferrari 150) - 25"133
7 - Jaime Alguersuari (Toro Rosso STR6-Ferrari) - 49"538.
8 - Nico Rosberg (Mercedes MGP W02) - 54"053
9 - Sebastien Buemi (Toro Rosso STR6-Ferrari) - 1'02"762
10 - Paul Di Resta (Force India VJM04-Mercedes) - 1'08"602
11 - Adrian Sutil (Force India VJM04-Mercedes) - 1'11"229
12 - Rubens Barrichello (Williams FW33-Cosworth) - 1'33"068
13 - Bruno Senna (Renault R31) - 1 giro
14 - Heikki Kovalainen (Lotus T129-Renault) - 1 giro
15 - Kamui Kobayashi (Sauber C30-Ferrari) - 1 giro
16 - Sergio Perez (Sauber C30-Ferrari) - 1 giro
17 - Jarno Trulli (Lotus T129-Renault) - 1 giro
18 - Timo Glock (Virgin VR02-Cosworth) - 1 giro
19 - Daniel Ricciardo (Hispania F111-Cosworth) - 1 giro
20 - Jerome D'Ambrosio (Virgin VR02-Cosworth) - 1 giro
21 - Vitantonio Liuzzi (Hispania F111-Cosworth) - 3 giri

Giro più veloce: Sebastian Vettel 1'39"605

Ritirati
16° giro - Michael Schumacher
17° giro - Vitaly Petrov
31° giro - Pastor Maldonado

Il campionato piloti
1.Vettel 349; 2.Button 222; 3.Alonso 212; 4.Webber 209; 5.Hamilton 196; 6.Massa 98; 7.Rosberg 67; 8.Schumacher 60; 9.Petrov 36; 10.Heidfeld 34; 11.Sutil 28; 12.Kobayashi 27; 13.Alguersuari 22; 14.Di Resta 21; 15.Buemi 15; 16.Perez 13; 17.Barrichello 4; 18.Senna 2; 19.Maldonado 1.

Il campionato costruttori
1.Red Bull-Renault 558; 2.McLaren-Mercedes 418; 3.Ferrari 310; 4.Mercedes 127; 5.Renault 72; 6.Force India-Mercedes 49; 7.Sauber-Ferrari 40; 8.Toro Rosso-Ferrari 37; 9.Williams-Cosworth 5

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone