21 Mag [20:12]

Rally del Taro - Finale
Rossetti non si batte

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Alla fine Rossetti l’ha spuntata ma con un bel brivido finale e il rischio di perdere tutto proprio nell’ultimo passaggio: ”In trasferimento prima della PS 8 ho iniziato a perdere tempo a causa di un problema alla valvola pop off , e in prova ho fatto in fretta a rendermi conto che per conservare il primato dovevo darmi da fare, così, appena la strada ha iniziato a scendere  mi sono buttato giù come un ragazzino. Poi sono riuscito a sistemare la valvola con del nastro adesivo e ho continuato senza più grandi problemi fino alla fine. Ovviamente sono molto soddisfatto di questa vittoria”.

Una gara che aveva visto subito l’equipaggio con la Skoda Fabia R5 prendere il comando della gara, vincendo anche la “Power Stage” che era la PS 6 ‘Folta’ di 23,98 km.
All’inseguimento del friulano, ‘Ciava’-Arena e la loro Ford Fiesta WRC, che si sono alternati al secondo posto con Crugnola-Ferrara con una Fiesta R5, seguiti a poca distanza da Pedersoli-Tomasi con la Citroen C4 WRC.

Secondo si è piazzato il giovane Crugnola, vincitore dell’ultimo passaggio: ”Sia io che ‘Ciava’ nell’ultimo tratto cronometrato siamo partiti con il coltello tra i denti per recuperare su Rossetti. Comunque il secondo posto è perfetto, Rossetti è il più bravo”.
L’equipaggio locale Federici-Orsi si è stabilmente mantenuto intorno alla quinta posizione e dopo il ritiro di ‘Ciava ha concluso ai piedi del podio: “Bellissima auto, peccato non aver potuto disputare prima una gara più corta per poterla sfruttare al meglio qui” ha dichiarato Federici, che è il primo tra i piloti locali. Quinto Alessandro Re-Ciucci (Ford Fiesta WRC).
 

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone