Diventa Fan Facebook

Seguici su Twetter
CALENDARIO
MONDIALE RALLY
Italia-Sardegna – 1. giorno
Anche Ostberg abbandona


Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+

"Situazioni che stancamente si ripetono senza tempo…". Cantava così Edoardo Bennato, ma forse più che a Sébastien Ogier, le parole del cantautore napoletano si adattano meglio a tutti gli eterni battuti di questa stagione a cominciare da Mikko Hirvonen, ancora una volta costretto al ruolo di comprimario.
Troppo grande la differenza del futuro campione del mondo e il resto della concorrenza. Una superiorità che nessuno riesce a mettere in discussione, oppure, per chi osa troppo, ecco implacabile l'uscita di strada. Come è successo per l'ennesima volta a Mads Ostberg, ormai vero calimero della compagnia.
A beneficiare della disavventura del norvegese della Ford è così stato Robert Kubica il quale, non solo sta guidando senza problemi la classifica del WRC2, ma si è anche preso il l'isso di inserirsi nella top-ten provvisoria.
Domani altre otto prove speciali in programma ma si lotta solo per la moneta d'argento...

La classifica dopo il 1. giorno

1. Ogier-Ingrassia (VW Polo Wrc) in 1.40'47”3
2. Hirvonen-Lehtinen (Citroen DS3 Wrc) a 46”6
3. Neuville-Gilsoul (Ford Fiesta RS Wrc) a 49”7
4. Sordo-Del Barrio (Citroen DS3 Wrc) a 1'19”4
5. Latvala-Anttila (VW Polo Wrc) a 1'44”0
6. Mikkelsen-Markkula (VW Polo Wrc) a 1'55”4
7. Prokop-Ernst (Ford Fiesta RS Wrc) a 4'50”4
8. Kosciuszko-Szczepaniak (Ford Fiesta Wrc) a 6'25”6
9. Evans-Bernacchini (Ford Fiesta RS Wrc) a 6'34”5
10. Kubica-Baran (Citroen DS3 Rrc) a 8'35"3

21 Giu [23:20]

IL PERSONAGGIO

Guido D'Amore

La vista della Fiesta bianco-rossa ferma a bordo strada non l'aveva fatto sentire meglio. In una carriera ormai lunga, Guido D'Amore ha imparato che le gare si vincono anche per gli err...

[continua]


L'INTERVISTA

Sergio Maiga

In lista per l'Europa

[continua]