23 Ott [19:59]

Austin - Cronaca
Hamilton va a quota 50

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Antonio Caruccio - Photo 4

56° e ultimo giro
Hamilton conquista finalmente la 50° vittoria in Formula 1.
Si riavvicina anche nel mondiale a Rosberg, che chiude secondo. Sul podio sale anche Daniel Ricciardo. A punti Vettel, Alonso, Sainz, Massa, Perez, Button e Grosjean.

55° giro
Alonso negli scarichi di Sainz per la quinta piazza.
Foratura dell'anteriore sinistra per Massa.
Col DRS Alonso passa all'esterno Sainz e si prende il quinto posto
Vettel fa il giro veloce in 1'39"877

54° giro
Vettel entra ai box montando una SuperSoft usata.

52° giro
Sorpasso di prepotenza di Alonso su Massa che si porta al sesto posto, toccando il brasiliano.
Respira così Sainz per almeno un giro.

51° giro
Rosberg si avvicina a Hamilton recuperandogli un secondo nell'ultimo giro. Quasi dimezzato il distacco rispetto a metà gara, ora è a 6 secondi. Più lontano Ricciardo.

46° giro
Bloccaggio al limite di Massa dopo aver ustato il DRS per avvicinarsi a Sainz. Anche Alonso è in lotta per la quinta piazza.

45° giro
Con le prime quattro posizioni congelate, Felipe Massa è in scia a Sainz per la quinta piazza. Con il ritiro di Hulkenberg e Bottas a fondo gruppo, il brasiliano ha la possibilità di far recuperare alla Williams punti importanti dato che Perez è solo ottavo.
Hamilton ha 10"3 di vantaggio su Rosberg.

40° giro
Parcheggiata in folle la sua Ferrari in corsia box, Kimi abbandona la gara.
Hamilton conduce su Rosberg, Ricciardo, Vettel, Sainz, Massa, Alonso, Perez, Button e Gorsjean che finirebbe a punti la sua 100° gara nel circuito di casa per il team Haas.

39° giro
Dopo le difficoltà del secondo stint, Raikkonen viene chiamato ai box e monta gomme Soft, ma si ferma all'uscita dalla pit-lane per un dado non bloccato sulla sua vettura. Ferrari lo ferma per evitare sanzioni, regalando la posizione al compagno. Il problema è sulla posteriore destra.

37° giro
Problemi per Vettel che accusa una cronica mancanza di deportanza al posteriore.

35° giro
Raikkonen con le SuperSoft si avvicina a Ricciardo che ha le Medie, ma per il finlandese verosimile pensare ad un'altra sosta nei prossimi 20 giri.

33° giro
Hamilton guida la corsa con 10 secondi su Rosberg, Ricciardo, Raikkonen, Vettel, Sainz, Massa, Alonso, Perez, Button, Grosjean, Ericsson, Kvyat,
Termina il periodo di Virtual Safety-Car

32° giro
Hamilton ai box monta le gomme Medie.
Anche Rosberg chiamato ai box sempre su mescola Media.
Terzo Ricciardo, davanti a Raikkonen e Vettel.
In uscita dai box Rosberg rischia anche il contatto con la Manor di Wherlein.

31° giro
VSC con Verstappen che ha proseguito per un paio di chilometri prima di parcheggiare in via di fuga.
Sainz, Alonso ai box, mentre Mercedes chiama Hamilton

29° giro
Verstappen procede lentamente sul rettilineo più lungo per un sospetto problema al motore.
Vettel ai box mette le Medie, montate sino ad ora. Arriverà fino alla bandiera a scacchi.

27° giro
Disastro nuovamente, dopo Monaco, ai box Red Bull con Verstappen che deve aspettare che la piazzola venga preparata e le gomme portare. L'olandese è rientrato senza aspettare la chiamata e si scusa via radio.
Intanto 1'41"841 il giro veloce di Raikkonen che prende facilmente la posizione proprio su Verstappen

25° giro
Ricciardo ai box e monta le Medie per arrivare fino alla bandiera a scacchi, 30 giri.
Rosberg è a 9 secondi da Hamilton

24° giro
Vettel utilizza per la prima volta il DRS e si porta in scia all'altra Ferrari di Raikkonen.
Per evitare disastri, Maranello chiama Raikkonen ai box che monta SuperSoft e lotta con Massa per la settima piazza.

22° giro
Vettel si è portato in scia a Raikkonen per il quinto posto, guadagnando anche sul trittico Ricciardo, Rosberg, Verstappen.

21° giro
Perez supera Kvyat che sta compiendo un miracolo con gomme Soft usuratissime. Anche Grosjean passa il russo, che dovrà scontare anche 10 secondi di penalità al cambio gomme.
Pit-stop per Kvyat che monta le Medie e accusa un problema di inserimento marcia in ripartenza.

20° giro
Hamilton guida la corsa con cinque secondi di vantaggio ma alle sue spalle in due secondi sono raccolti Ricciardo, Rosberg e Verstappen che mette sotto pressione il leader del mondiale.
Button supera Kvyat in staccata, col russo che deve ancora effettuare la prima sosta.

17° giro
Verstappen si avvicina a Rosberg insidiando il terzo posto

16° giro
Gutierrez procede lentamente dopo aver effettuato un bloccaggio in frenata. Il messicano si ritirerà ai box.

15° giro
Hamilton guida la corsa su Ricciardo, Rosberg, Verstappen, Raikkonen, Vettel, Massa, Sainz, Kvyat e Alonso a chiudere la Top-10

14° giro
Vettel ai box da SuperSoft a Soft.
Hamilton riprende la leadership, il tedesco è sesto.

12° giro
Verstappen attacca Raikkonen in curva dodici e si prende la quinta piazza all'inseguimento di Rosberg.
Intanto vengono dati 10 secondi di penalità a Kvyat per un contatto.

11° giro
Hamilton ai box, che resta sulle Soft
Vettel guida la corsa con le SuperSoft della qualifica.
Hamilton è secondo davanti a Ricciardo, Rosberg, Raikkonen e Verstappen che fa il giro veloce in 1'43"093

10° giro
Anche Verstappen supera Button con gomma nuova.
Mercedes richiama Rosberg che monta gomma Media.
Hamilton continua a guidare la gara su Vettel, Massa e Ricciardo.

9° giro
Button sopravanza Raikkonen in uscita dai box, nono, con Ricciardo che può così allungare.
Kimi supera l'inglese prima del rettilineo più lungo del circuito.
Red Bull chiama Verstappen, che era già con la Soft, e monta un secondo set di gomma gialla.

8° giro
Perez in uscita da curva 2 porta a casa la posizione e si mette alla caccia di Grosjean
Ricciardo e Raikkonen ai box, entrambi da SuperSoft a Soft

7° giro
Perez, con le SuperSoft, cerca l'attacco al connazionale Perez, con le Soft per il dodicesimo posto.

6° giro
In 1'43"649 Hamilton fa segnare il giro più veloce

5° giro
Hamilton guida la gara su Ricciardo, Rosberg, Raikkonen, Verstappen, Vettel, Massa, Sainz, Alonso, Button, Gutierrez, Grosjean, Kvyat, Perez, Ericsson, Magnussen, Palmer, Wherlein, Ocon, Nasr e Bottas. Solo Hulkenberg ritiraro.

4° giro
Nasr e Ocon sono sotto investigazione, mentre Raikkonen incalza Rosberg per il terzo posto.

3° giro
Appaiati Gutierrez e Button per il decimo posto nel primo settore.
Contatto di Hulkenberg, che si è ritirato, con Bottas alla prima curva del primo giro. Kvyat invece ha urtato Perez e perso la Top-10

2° giro
Lotta per il quattordicesimo posto in curva 1 con Grosjean che contiene gli attacchi di Palmer.
Hulkenberg cambia l'ala anteriore, Bottas gli pneumatici
1'44"292 il giro veloce segnato da Hamilton

1° giro
Perez finisce in testacoda
Vettel cerca di attaccare Verstappen che va anche largo in uscita dalla penultima curva.
Bottas ha una foratura

Partenza
Hamilton tiene la prima posizione mentre Ricciardo supera Rosberg
Nel primo settore Hamilton guida la corsa su Ricciardo, Rosberg, Raikkonen, Verstappen, Vettel, Massa, Sainz, Perez e Kvyat

Ore 14:00
Parte il giro di formazione.
Come deciso dal Q2, Hamilton, Rosberg e Verstappen con Soft.
Gli altri in Top-10 con SuperSoft.
Nelle retrovie con le Medie Nasr e Ocon

Ore 13:45
Tutti in piedi sulla linea di partenza per cantare l'inno nazionale statunitense

Ore 13:40
Luci rosse in fondo alla corsia box.
Tutte le vetture sono schierate in griglia.

Ore 13:25
Si apre la pit-lane

Ore 13:00
Ad un'ora dalla partenza, il sole splende su Austin con 24°C la temperatura dell'aria e 37°C l'asfalto.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone