27 Ago [15:33]

Sprint a Budapest, gara
Vanthoor-Fassler si ripetono

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Budapest – Antonio Caruccio – Foto Speedy

Dries Vanthoor e Marcel Fassler bissano il successo della gara di qualificazione del sabato e conquistano bottino pieno a Budapest, teatro del quarto appuntamento della stagione 2017 del Blancpain GT Sprint, con due affermazioni e la pole position, compiendo un importante balzo in avanti nella classifica di campionato. Un dominio Audi, che solo la Lamborghini di Bortolotti ed Engelhart ha provato a contrastare, prima con il tedesco alla guida al via e poi il trentino nel secondo stint, ma un incertezza al pit-stop è costata alla vettura italiana la piazza d’onore a favore dell’altra R8 di casa WRT, con Dennis/Schothorst alla guida. Ben quattro le macchine della casa degli anelli in Top-5, con anche Leonard/Frijns e Winkelhock/Stevens che hanno chiuso il pacchetto dei primi.

Definitiva debacle di Bentley, con la #7 prima bloccata ad inizio corsa per un problema tecnico, e poi la #8 ritirata per un contatto con la Ferrari di Earle in fase di doppiaggio. Bortolotti ed Engelhart volano a 128 punti nella generale, mentre nella Sprint accorciano le distanze con Buhk e Perera, oggi solo sesti dopo il pit-stop, che continuano a condurre la speciale graduatoria con 60 punti, con i 57 della Lamborghini di casa Grasser.

Ottavi assoluti, Schiller/Szymkowiak si confermano vincitori della Silver Cup, mentre Ferrari festeggia una doppietta nella Pro-Am con Mattschull/Keilwitz di casa Rinaldi a precedere la vettura gemella gestita da Kessel di VanDam/Bhirombhakdi. Fuori dai punti gli italiani Marciello e Ceccon. Se il napoletano ha dovuto fare i conti con una difficile partenza del compagno Meadows ed un problema ad una pistola durante il pit-stop, per il bergamasco il quattordicesimo posto in rimonta è un mezzo successo, date la difficoltà di sorpassare all’Hungaroring, ed alle difficoltà del sabato.

Domenica 27 agosto 2017, gara

1 - Fassler/Vanthoor (Audi R8) – WRT – 33 giri 1:00’17”776
2 - Dennis/Schothorst (Audi R8) – WRT – 0”570
3 - Engelhart/Bortolotti (Lamborghini Huracan) – GRT – 0”894
4 - Leonard/Frijns (Audi R8) - WRT – 1”477
5 - Winkelhock/Stevens (Audi R8) – WRT – 3”458
6 - Perera/Buhk (Mercedes AMG) – HTP – 3”764
7 - Baumann/Eriksson (Mercedes AMG) – HTP – 5”421
8 - Schiller/Szymkowiak (Mercedes AMG) – HTP – 9”303
9 - Monti/Haase (Audi R8) – Sainteloc – 10”495
10 - Estre/Bachler (Porche 911) – Attempto – 24”219
11 - Palttala/Eng (BMW M6) – Rowe – 25”408
12 - Meadows/Marciello (Mercedes AMG) – AKKA – 25”549
13 - PerezCompanc/Giammaria (Lamborghini Huracan) – GRT – 27”964
14 - Ceccon/Stippler (Audi R8) – ISR – 28”281
15 - Mattschull/Keilwitz (Ferrari 488) – Rinaldi – 28”969
16 - VanDam/Bhirombhakdi (Ferrari 488) – Kessel – 29”067
17 - Bell/Watson (McLaren 650S) – Strakka – 31”378
18 - Mies/Ide (Audi R8) – WRT – 31”678
19 - Quaife/Casè (Ferrari 488) – AF Corse – 40”475
20 - Zochling/VanSplunteren (Lamborghini Huracan) – Attempto – 40”721
21 - Gounon/Beaubelique (Mercedes AMG) – AKKA – 46”774
22 - Belloc/Bourret (Mercedes AMG) – AKKA – 47”843
23 - Crestani/Pohler (Lamborghini Huracan) – Lazarus – 53”603
24 - Barnicoat/Parente (McLaren 650S) – Strakka – 58”834

Giro veloce: Dries Vanthoor 1’43”591

Ritirati
23° giro - Soucek/Soulet
22° giro - Earle/Perel
17° giro - Serralles/Juncadella
6° giro - Abril/Kane
1° giro - Kodric/Williamson

Non partiti
Schmid/Salaquarda

Il campionato
Sprint
1. Buhk/Perera 60 punti; 2. Bortolotti/Engelhart 57; 3. Vanthoor/Fassler & Leonard/Frijns 56.
Generale
1. Bortolott/Engelhart 128; 2. Abril 110; 3. Buhk/Perera 100; 4. Winkelhock 84.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone