11 Set [14:38]

Richmond, gara
Vince Larson, iniziano i playoff

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Si è completato lo schieramento della NASCAR per la fase finale del campionato 2017. Sul corto ovale di Richmond, come da tradizione è andata in scena l'ultima prova della stagione regolare. La pista della Virginia, particolarmente tecnica perché larga, veloce e dalle mille luci quando affrontata notturna, ha visto Kyle Larson conquistare il successo all'ultimo stint. Se nelle le battute conclusive, Martin Truex Jr. Era sembrato destinato al successo grazie ad un grande vantaggio e ad un passo superiore, la situazione si è ribaltata per via di un incidente di Derrike Cope e della necessità di andare all’overtime. Anche per via delle gomme usurate, tutti piloti hanno scelto di fermarsi ai box E a cadere è stato il team Furniture Row, spiazzato dai rivali di casa Ganassi.

Nel corso della ripartenza conclusiva, Larson non ha sbagliato scegliendo il giusto tempo e allungando in vetta al gruppo. Invece Truex è finito KO, colpito e mandato a muro da Denny Hamlin. Nella difficile situazione ci ha provato Joey Logano, che ha tentato il disperato accesso ai playoff. Ryan Newman si è lanciato al terzo posto: il veterano del team Childress sarà anche tra i protagonisti che lotteranno nei playoff. Tra coloro che, pur non avendo vinto una gara, sono riusciti ad accedere c’è anche Chase Elliott, così come il compagno di squadra di Larson, Jamie McMurray, e Matt Kenseth.

Il pilota di casa Gibbs ha rischiato grosso dato che è stato costretto al ritiro da un incidente ai limiti dell’assurdo. L’ambulanza, entrata in pista per precauzione, si è avviata verso l’ingresso pit-lane nel pieno di un furibondo rientro ai box da parte di tutti. A quel punto il conducente, per evitare di combinare un disastro clamoroso, si è arrestato, togliendo però la visuale: risultato, un rallentamento a catena che ha visto Kenseth tamponare Bowyer.

Sabato 9 settembre 2017, gara

1 - Kyle Larson (Chevy) – Ganassi - 404
2 - Joey Logano (Ford) – Penske - 404
3 - Ryan Newman (Chevy) – Childress - 404
4 - Kurt Busch (Ford) – Stewart/Haas - 404
5 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 404
6 - Erik Jones (Toyota) - Furniture Row - 404
7 - Daniel Suarez (Toyota) – Gibbs - 404
8 - Jimmie Johnson (Chevy) – Hendrick - 404
9 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 404
10 - Chase Elliott (Chevy) – Hendrick - 404
11 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 404
12 - Kasey Kahne (Chevy) – Hendrick - 404
13 - Dale Earnhardt Jr. (Chevy) – Hendrick - 404
14 - Jamie McMurray (Chevy) – Ganassi - 404
15 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart/Haas - 404
16 - Michael McDowell (Chevy) – Leavine - 404
17 - Aric Almirola (Ford) – Petty - 404
18 - Ryan Blaney (Ford) – Wood - 404
19 - Ricky Stenhouse Jr. (Ford) – Roush - 404
20 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Furniture Row - 403
21 - Austin Dillon (Chevy) – Childress - 403
22 - Ty Dillon (Chevy) – Childress - 403
23 - Danica Patrick (Ford) – Stewart/Haas - 403
24 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart/Haas - 403
25 - Trevor Bayne (Ford) – Roush - 402
26 - AJ Allmendinger (Chevy) – JTG - 402
27 - David Ragan (Ford) - Front Row - 402
28 - Paul Menard (Chevy) – Childress - 402
29 - Corey LaJoie (Toyota) - BK Racing - 400
30 - Reed Sorenson (Chevrolet) – Premium - 400
31 - Matt DiBenedetto (Ford) – GoFas - 400
32 - Chris Buescher (Chevy) – JTG - 400
33 - Cole Whitt (Ford) - Front Row - 396
34 - Jeffrey Earnhardt (Chevy) – CircleSport - 395
35 - Gray Gaulding (Toyota) – BK - 393
36 - Derrike Cope (Chevy) – Premium - 388
37 - BJ MacLeod (Toyota) – BK Racing - 318
38 - Matt Kenseth (Toyota) – Gibb - 257
39 - Landon Cassill (Ford) - Front Row - 33

La classifica iniziale dei playoff
1. Truex 2053; 2. Larson 2033; 3. Kyle Busch 2029; 4. Keselowski 2019; 5. Johnson 2017; 6. Harvick 2015; 7. Hamlin 2013; 8. Stenhouse Jr 2010; 9. Blaney 2008; 10. Elliott 2006; 11. Newman 2005; 12. Kurt Busch 2005; 13. Kahne 2005; 14. Dillon 2005; 15. Kenseth 2005; 16. McMurray 2003;

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone