25 Set [0:25]

Spa, gare
Fenestraz vede il titolo

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Si fa sempre più intenso l'odore del titolo 2017 dell'Eurocup Formula Renault per Sasha Fenestraz. Giunto a Spa da leader del campionato, il francese del team Kaufmann lascia il tracciato belga con la sua leadership rafforzata quando manca il solo appuntamento di Barcellona. Due i primi posti, se si guarda puramente alle classifiche finali, messi in cascina nel weekend appena concluso.

La prima delle tre gare in programma, infatti, dal punto di vista puramente competitivo non ha offerto nulla in quanto si è svolta interamente in regime di safety-car. A causa della fitta nebbia che ha attanagliato il circuito delle Ardenne, la direzione gara ha deciso di avviare la prova del sabato mattina dietro la vettura di sicurezza per poi sospenderla con l'esposizione della bandiera rossa dopo soli tre giri assegnando solo la metà dei punti. L'ordine d'arrivo, pertanto, ha rispecchiato l'esito delle qualifiche che hanno visto Fenestraz assicurarsi la pole davanti a Shwartzman e Ye. A seguire Defourny e Fewtrell mentre l'altro contendente al titolo Palmer si è visto assegnare la nona posizione.

Poche ore più tardi, sotto un bel sole autunnale e in condizioni finalmente ottimali, Aubry si è assicurato il suo terzo successo stagionale. Scattato dalla seconda piazzola in griglia grazie al secondo miglior crono segnato in qualifica, a Les Combes ha infilato il poleman Fenestraz portandosi in testa. Un intervento della safety-car, chiamata in causa per il brutto botto di Magnus a Radillon, ha congelato le posizioni per qualche giro. Al restart, Aubry ha controllato con autorevolezza Fenestraz che, dopo averlo punzecchiato per tutta la gara, in un ultimo tentativo nella tornata finale si è scomposto aprendo la porta a Defourny che così si è assicurato all'ultimo minuto la piazza d'onore. Più indietro Palmer, sesto dietro a Fewtrell e Randle, che vede assottigliarsi le speranze di conquistare il titolo.

L'inglese del team R-Ace aveva la possibilità di riprovarci nella prova domenicale ma, dopo essersi accodato a Fenestraz al via, nell'arco degli undici giri in programma si è limitato a seguire il rivale senza tentare un vero e proprio attacco. Una condotta di conserva che lo tiene in lizza per il titolo seppur con un distacco di oltre cinquanta punti su settantacinque ancora a disposizione. Dietro la coppia dei title-contender è transitato sotto la bandiera a scacchi Fewtrell prima che i commissari sportivi gli affibbiassero una penalità di dieci secondi per aver anticipato i semafori verdi al via.

Il gradino più basso del podio è stato ereditato da Defourny, il secondo sul suo tracciato di casa. A chiudere la top-five Aubry e Verhagen. Giornata da dimenticare per Shwartzman, ritirato al quarto giro dopo un contatto con Verschoor, che in gara 2 era stato retrocesso di venti secondi per un sorpasso in regime di bandiera gialla. L'Eurocup Formula Renault 2.0 chiuderà la stagione tra un mese a Barcellona dove, così come a Spa, si disputeranno tre gare.

Sabato 23 settembre, gara 1

1 - Sacha Fenestraz - Kaufmann - 3 giri 13'02''343
2 - Robert Shwartzman - R-Ace - 1''055
3 - Yifei Ye - Kaufmann - 2''612
4 - Max Defourny - R-Ace - 4''395
5 - Max Fewtrell - Tech 1 - 6''367
6 - Gabriel Aubry - Tech 1 - 8''505
7 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 10''936
8 - Neil Verhagen - MP Motorsport - 12''125
9 - Will Palmer - R-Ace - 14''197
10 - Thomas Randle - AVF - 15''071
11 - Jarno Opmeer - MP Motorsport - 17''331
12 - Henrique Chaves - AVF - 19''575
13 - Thomas Maxwell - Tech 1 - 21''256
14 - Gilles Magnus - R-Ace - 22''635
15 - Alex Peroni - Fortec - 24''993
16 - Raul Guzman - R-Ace - 27''988
17 - Axel Matus - AVF - 29''687
18 - Daniel Ticktum - Arden - 34''560
19 - Aleksey Korneev - Fortec - 37''234
20 - Presley Martono - Burdett - 41''735
21 - Xavier Lloveras - AVF - 43''767
22 - Aleksandr Vartanyan - JD Motorsport - 46''224
23 - Charles Milesi - R-Ace - 47''741
24 - Zane Goddard - Arden - 50''269
25 - Thomas Neubauer - Tech 1 - 53''276
26 - Jean-Baptiste Simmenauer - JD Motorsport - 55''901
27 - Michael Benyahia - R-Ace - 58''277
28 - Theo Coicaud - R-Ace - 1'00''828
29 - Luis Leeds - Kaufmann - 1'03''075
30 - Bartlomiej Mirecki - BM - 1'05''815
31 - Julia Pankiewicz - Burdett - 1'08''422
32 - Frank Bird - Fortec - 1'11''556
33 - Najiy Razak - Fortec - 1'14''958
34 - Sun Yue Yang - JD Motorsport - 1'17''008

Sabato 23 settembre, gara 2

1 - Gabriel Aubry - Tech 1 - 10 giri 26'26''126
2 - Max Defourny - R-Ace - 0''633
3 - Sacha Fenestraz - Kaufmann - 1''910
4 - Max Fewtrell - Tech 1 - 3''880
5 - Thomas Randle - AVF - 5''299
6 - Will Palmer - R-Ace - 5''954
7 - Yifei Ye - Kaufmann - 6''820
8 - Neil Verhagen - MP Motorsport - 7''100
9 - Henrique Chaves - AVF - 9''745
10 - Jarno Opmeer - MP Motorsport - 12''048
11 - Daniel Ticktum - Arden - 13''568
12 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 14''265
13 - Thomas Maxwell - Tech 1 - 14''753
14 - Axel Matus - AVF - 16''631
15 - Aleksey Korneev - Fortec - 20''257
16 - Alex Peroni - Fortec - 20''533
17 - Presley Martono - Burdett - 21''152
18 - Zane Goddard - Arden - 21''482
19 - Aleksandr Vartanyan - JD Motorsport - 21''977
20 - Charles Milesi - R-Ace - 23''001
21 - Xavier Lloveras - AVF - 23''893
22 - Jean-Baptiste Simmenauer - JD Motorsport - 24''470
23 - Luis Leeds - Kaufmann - 24''619
24 - Michael Benyahia - R-Ace - 25''436
25 - Robert Shwartzman - R-Ace - 27''333
26 - Sun Yue Yang - JD Motorsport - 30''035
27 - Frank Bird - Fortec - 30''558
28 - Najiy Razak - Fortec - 34''740
29 - Julia Pankiewicz - Burdett - 35''254
30 - Bartlomiej Mirecki - BM - 35''291
31 - Theo Coicaud - R-Ace - 51''315
32 - Raul Guzman - R-Ace - 1'11''764
33 - Thomas Neubauer - Tech 1 - 1'37''993

Giro più veloce: Max Defourny 2'19''598

Ritirato
Gilles Magnus

Domenica 24 settembre, gara 3

1 - Sacha Fenestraz - Kaufmann - 11 giri
2 - Will Palmer - R-Ace - 0''847
3 - Max Defourny - R-Ace - 5''972
4 - Gabriel Aubry - Tech 1 - 7''752
5 - Neil Verhagen - MP Motorsport - 10''515
6 - Jarno Opmeer - MP Motorsport - 12''215
7 - Daniel Ticktum - Arden - 12''698
8 - Yifei Ye - Kaufmann - 13''381
9 - Max Fewtrell - Tech 1 - 15''011
10 - Aleksandr Vartanyan - JD Motorsport - 18''397
11 - Thomas Randle - AVF - 19''988
12 - Thomas Maxwell - Tech 1 - 20''506
13 - Zane Goddard - Arden - 21''254
14 - Alex Peroni - Fortec - 21''881
15 - Henrique Chaves - AVF - 23''170
16 - Raul Guzman - R-Ace - 24''285
17 - Presley Martono - Burdett - 24''456
18 - Gilles Magnus - R-Ace - 25''944
19 - Axel Matus - AVF - 28''068
20 - Frank Bird - Fortec - 28''965
21 - Aleksey Korneev - Fortec - 31''913
22 - Xavier Lloveras - AVF - 32''412
23 - Michael Benyahia - R-Ace - 33''162
24 - Jean-Baptiste Simmenauer - JD Motorsport - 33''172
25 - Theo Coicaud - R-Ace - 33''766
26 - Bartlomiej Mirecki - BM - 34''294
27 - Najiy Razak - Fortec - 35''174
28 - Julia Pankiewicz - Burdett - 41''087
29 - Thomas Neubauer - Tech 1 - 1 giro

Giro più veloce: Sacha Fenestraz 2'18''821

Ritirati
Sun Yue Yang
Robert Shwartzman
Richard Verschoor
Charles Milesi
Luis Leeds

Il campionato
1.Fenestraz 312,5; 2.Palmer 260; 3.Defourny 229; 4.Shwartzman 217; 5.Aubry 207; 6.Fewtrell 159; 7.Ticktum 126; 8.Ye 101,5.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone