7 Ott [12:23]

Zhejiang, qualifica
Team Leopard in prima fila

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Alessandro Bucci

In gara 1 saranno le Volkswagen Golf del team Leopard ad occupare la prima fila, grazie alla bella pole position di Robert Huff (già primo nelle libere 1) ed al secondo posto di Jean-Karl Vernay. Rob Huff, alla sua ultima apparizione nel campionato TCR internazionale, è apparso davvero in gran spolvero nel sabato di Zhejiang. Il secondo posto ottenuto da Vernay vale al francese la prima posizione provvisoria nel campionato piloti, con un margine di due punti su Attila Tassi, settimo a meno di un secondo dalla pole di Huff.

Bella prova di Pepe Oriola, terzo con la sua Seat Leon, seguito dal veterano Gianni Morbidelli del team West Coast. Quanto alle Hyundai i30, Gabriele Tarquini ed Alain Menu (primo nelle libere 2) hanno totalizzato tempi stratosferici nel Q1, ma non sono stati ammessi al Q2 dal momento che le loro vetture non dispongono di un'omologazione adatta per marcare punti. I due veterani del team BRC saranno chiamati ad una grande rimonta, partendo rispettivamente dalla tredicesima e quattordicesima piazza.

Tempi bui per il campione in carica Stefano Comini, autore di prove libere non esaltanti e di un sedicesimo tempo che rischia di compromettere le speranze dello svizzero di vincere il terzo titolo in carriera. Mat'o Homola, fermato da un problema tecnico nelle prove libere 2, non è riuscito a disputare la sessione.
A partire dalla prima fila in gara 2, grazie alla regola della griglia invertita, saranno Frederic Vervisch del team Comtoyou (qualificatosi decimo) e Davit Kajaia della scuderia GE-Force (nono).
Appuntamento domani alle ore 9,30 italiane per gara 1.

Sabato 7 ottobre 2017, qualifica

1 – Robert Huff (Volkswagen Golf) - Leopard – 1'33''173 Q2
2 - Jean-Karl Vernay (Volkswagen Golf) – Leopard WRT – 1'33''341 Q2
3 - Pepe Oriola (Seat Leon) - Craft Bamboo – 1'33''486 Q2
4 - Gianni Morbidelli (Volkswagen Golf) - West Coast – 1'33''804 Q2
5 - Daniel Lloyd (Seat Leon) - Craft Bamboo – 1'33''817 Q2
6 - Roberto Colciago (Honda Civic) - M1RA - 1'34''088 Q2
7 - Attila Tassi (Honda Civic) - M1RA - 1'34''143 Q2
8 - James Nash (Seat Leon) - Craft Bamboo – 1'34''158 Q2
9 - Davit Kajaia (Alfa Romeo Giulietta) - GE-Force – 1'34''170 Q2
10 - Frederic Vervisch (Audi RS3) - Comtoyou - 1'34''494 Q2
11 - Denis Dupont (Seat Leon) – Comtoyou - 1'34''809 Q2
12 - Aurélien Panis (Honda Civic) – Boutsen Ginion – 1'34''929 Q2
13 - Alain Menu (Hyundai i30) – BRC - 1'32''811 Q1
14 - Gabriele Tarquini (Hyundai i30) – BRC - 1'32''935 Q1
15 - Dusan Borkovic (Alfa Romeo Giulietta) - GE-Force - 1'34''651 Q1
16 - Stefano Comini (Audi RS3) - Comtoyou – 1'34''856 Q1
17 - Zhendong Zhang (Audi RS3) – ZZZ Team - 1'34''872 Q1
18 - Tengyi Jiang (Audi RS3) – ZZZ Team - 1'36''075 Q1
19 - Duncan Ende (Seat Léon) - Icarus – 1'36''328 Q1
20 - Rafael Galiana (Volkswagen Golf) – West Coast – 1'36''496 Q1

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone