8 Ott [13:17]

Buriram, gara: Cassidy-Hirakawa al top

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Torna il Lexus power a dispetto di situazioni di zavorra non sicuramente favorevoli nella penultima tappa del Super GT giapponese a Buriram. Sul circuito della Thailandia, la vittoria è andata a Nick Catsburg e Ryo Hirakawa: su una pista che dopo le piogge mattutine andava asciugandosi, il duo del team Tom’s, partito in pole, ha messo a segno un’ottima strategia nel passaggio alle gomme slick andando a conquistare anche la leadership solitaria del campionato. A dar loro una mano, anche il problema tecnico che ha fermato la Nissan di Yann Mardenborough e Hironobu Yasuda, protagonisti sin dalle prime fasi.

Sul secondo gradino del podio, e ora secondo a poche lunghezze di distacco in classifica, ha festeggiato Andrea Caldarelli, che insieme a Kazuya Oshima ha impressionato sin dalla qualifica per la gestione delle difficili situazioni di pista “intermedia”. La speranza è quella che in Lexus lascino "corsa libera" ai propri piloti permettendo a Caldarelli di giocarsi il titolo nell'appuntamento di Motegi. Sul terzo gradino del podio, con una gara regolare, gli alfieri Honda Koudai Tsukakoshi e Takashi Kogure per il team Real.

Disappunto per Ronnie Quintarelli e Tsugio Matsuda, arrivati in Thailandia da leader della classifica con 11 punti di vantaggio. I piloti di casa Nismo hanno pagato pesantemente la decisione di montare gomme slick sin dal via, rivelatasi decisamente troppo anticipata. Hanno così terminato in nona posizione, doppiati. Passaggio anticipato alle gomme da asciutto anche per il duo Chiyo-Motoyama, che ha chiuso la top-10.

Successo Lexus anche in GT300 con la RC F di Yuji Nakayama e Sho Tsuboi al comando della classifica davanti alla Mercedes Hatsune Miku di Taniguchi-Kataoka.

Domenica 8 ottobre 2017, gara

1 - Hirakawa/Cassidy (Lexus LC500) – Tom's - 86 giri
2 - Oshima/Caldarelli (Lexus LC500) – LeMans - 12”121
3 - Tsukakoshi/Kogure (Honda NSX) – Real - 30”120
4 - Tachikawa/Ishiura (Lexus LC500) – Cerumo - 41”028
5 - Nakajima/Rossiter (Lexus LC500) – Tom's - 1'08”698
6 - Kovalainen/Hirate (Lexus LC500) – Sard - 1'13”029
7 - Yamamoto/Izawa (Honda NSX) – Kunimitsu - 1'14”712
8 - Baguette/Matsuura (Honda NSX) – Nakajima - 1'27”292
9 - Matsuda/Quintarelli (Nissan GT-R) – Nismo - 1 giro
10 - Motoyama/Chiyo (Nissan GT-R) – Mola - 1 giro
11 - Nojiri/Kobayashi (Honda NSX) – Arta - 1 giro
12 - Sekiguchi/Kunimoto (Lexus LC500) – Bandoh - 1 giro
13 - Mutoh/Nakajima (Honda NSX) – Mugen - 1 giro
14 - Yasuda/Mardenborough (Nissan GT-R) – Impul - 3 giri

Ritirati
32° giro - Sasaki/De Oliveira

Il campionato
1. Hirakawa-Cassidy 69; 2. Oshima-Caldarelli 63; 3. Matsuda-Quintarelli 61; 4. Rossiter 53; 5. Tachikawa-Ishiura 51.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone