5 Dic [13:30]

Steiner duro con Giovinazzi
"La sua presenza non è stata utile"

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa - Photo 4

Che Gunther Steiner, team manager della Haas, non avesse una particolare attrazione per Antonio Giovinazzi lo si era intuito durante la stagione. Una FP1 saltata, un'altra spostata alla FP2, sempre per motivi a dir poco banali, come il meteo che avrebbe penalizzato i piloti ufficiali nel non guidare nel primo turno libero. Previsioni meteo poi completamente non azzeccate dal team Haas. Steiner aveva anche preso male un errore di Giovinazzi a Budapest, ma non è che Romain Grosjean e Kevin Magnussen abbiano disputato un'annata priva di incidenti, anzi...

In ogni caso, l'altoatesino non ha certo spinto per il connazionale Giovinazzi e lo dimostrano anche le sue parole inutilmente dure rilasciate ad Ekstra Bladet, giornale danese: "Non penso che la presenza di Giovinazzi abbia giovato a noi e ai nostri piloti. Non posso dire quanto sia stato negativo, ma di certo non è stato positivo cedere una vettura a un altro pilota in alcuni turni di prove libere. La Ferrari ci ha chiesto se volevamo Giovinazzi nel 2018, non ci hanno fatto particolari pressioni, ma abbiamo risposto che per il prossimo anno siamo già a posto con Grosjean e Magnussen. È stato piuttosto semplice".

Sarà, ma da quel che si è appreso, la Ferrari non ha preso bene il comportamento del team Haas. La porta sbattuta in faccia non è piaciuta considerando l'ottimo rapporto che si era creato. E già si ipotizza che l'accordo di fornitura dei motori alla squadra diretta da Steiner non sarà più privilegiato, ma ridimensionato. A favore della Sauber, per esempio.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone