6 Dic [15:06]

Hamilton: "La F.1 aveva perso il passo
Liberty Media fa un lavoro grandioso"

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Lewis Hamilton è il portavoce della F.1, non si nasconde mai quando c'è qualcosa da dire, da criticare. In occasione della premiazione di fine anno del BRDC inglese, Hamilton ha parlato a ruota libera toccando temi interessanti. Come questo: "Penso che le gare in karting siano le più belle perché si rimane sempre in contatto con i tuoi rivali, tutti racchiusi in pochissimi secondi. Le monoposto del 2017 sono le migliori che abbia mai guidato, ma credo che Ross Brawn e Chase Carey debbano compiere un altro passo per far sì che dal 2021 le vetture siano ancora più grezze, più rumorose, con gomme ancora più grandi".

"Perché Jackie Stewart quando gareggiava in F.1 aveva pneumatici enormi e noi li abbiamo più piccoli? Forse con una più bassa down-force, noi piloti potremmo essere tutti più vicini. Non c'è ragione per cui le gare di F.2 offrano uno spettacolo migliore del nostro e le macchine facciano anche più rumore". E ha poi aggiunto: "Non è solo quel che voglio io, ma è evidente che la F.1 è rimasta più indietro rispetto agli altri sport e deve tentare di raggiungere discipline globali come il calcio o la NFL. Liberty Media sta facendo una cosa grandiosa tentando di portare qualcosa di nuovo, tentando di capire cosa vogliono i tifosi. È molto importante". Che a Bernie Ecclestone siano fischiate le orecchie?

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone