3 Gen [10:37]

Pienone ai test di Daytona

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

E’ uno degli schieramenti più completi che si ricordino quello del “Roar” 2018. La tradizionale sessione di test prima della 24 Ore di Daytona vedrà infatti al via, oltre che tantissime vetture, anche molti equipaggi completi, con tutti i “VIP” e le guest star già impegnate a prendere confidenza con le rispettive scuderie. Partendo ovviamente da Fernando Alonso con il team United Autosport di Zak Brown, affiancato tra gli altri da Lando Norris, mentre Felix Rosenqvist, Lance Stroll e Daniel Juncadella saranno da Jackie Chan insieme a Roin Frijns. Ci sarà il debutto competitivo della nuova Acura-Penske, ma anche della rinnovata Cadillac con motore 5.5 litri e delle Mazda rivisitate “sottopelle” dal team Joest e dal costruttore giapponese. Ben 20 i prototipi iscritti.

Chi non ci sarà più sono le LMPC: finalmente pensionate le vecchie Oreca FLM09, sostituite (ma in un campionato differente dell’ombrello IMSA) dalle LMP3, mentre in GTLM tutto è già completo in termini di vetture e piloti, eccetto che per il team Risi, come sempre un po’ in ritardo negli annunci dei piloti: sull’entry-list appare solo Alessandro Pier Guidi. Sotto la lente di ingrandimento la nuovissima BMW M8 GTE e anche la Porsche con Gimmi Bruni tra i leader.

In GT Daytona la maggior rappresentanza italiana capitanata dal supremo maestro della categoria Alessandro Balzan in cerca del quarto titolo in sei anni. Mirko Bortolotti guiderà l’assalto della Lamborghini, che vedrà protagonista anche Andrea Caldarelli. Per la Porsche ci sarà Matteo Cairoli mentre Loris Spinelli sarà la novità in Mercedes al team P1.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone