11 Gen [11:28]

Il mercato: Patrick cerca un team
Harding nuova forza, Coyne in attesa

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Rimane poco ancora da decidere nel mercato dell’IndyCar Series 2018. Il punto di domanda più grande riguarda Danica Patrick, che vuole chiudere la carriera a Indianapolis, sta incontrando più difficoltà del previsto a trovare un sedile competitivo, anche se è tutt’altro che in dubbio. Considerato tutto quello che ha dato alla categoria in termini di business e visibilità mediatica, la Patrick sarà sicuramente in griglia, anche se tutto andasse per il verso storto, con l’aiuto della famiglia George: sta solo trovare il posto giusto. Al momento, l’unica scuderia di punta che ha la “capienza” è il team Ganassi: direttamente o in collaborazione con un’altra struttura, sembrerebbe la destinazione più accreditata.

Protagonista finora della stagione invernale è stato il team Harding, che non ha fatto mistero di aver intrapreso una strada seria. La scuderia, diretta dal magnate dell’asfalto Mike Harding, ha messo a segno colpi importanti. Come socio e Team Principal “aggiuntivo” infatti c’è Dennis Reinbold, dall’esperienza illimitata, mentre come Presidente è arrivato Brian Barnhardt, strappato nientemeno che all’IndyCar stessa. La gestione sarà di Larry Curry, manager del team Menards dei tempi d’oro, reduce da un periodo non facile ma di indubbia qualità. In più, la scuderia si è trasferita armi e bagagli nella modernissima sede del team di Ed Carpenter (e che fu del Fisher Hartman Racing) mentre Carpenter ha ripiegato per una soluzione più modesta. Con Gabby Chaves confermato per tutta la stagione, un tale potenziale potrebbe far presagire l’aggiunta possibile di un altro pilota.

Ultimo ma non meno importante il team Coyne. La squadra motorizzata Honda ha un sedile aperto, ed è in cerca di un pilota con budget. Tuttavia, Dale Coyne è anche pronto ad aiutare qualche giovane interessante e alla fine la decisione potrebbe essere un mix delle due cose. Si fanno i nomi di Esteban Gutierrez, Zachary Claman De Melo, RC Enerson e Conor Daly, rimasto a piedi nonostante i tanti apprezzamenti ricevuti.

Penske Racing
Josef Newgarden
Simon Pagenaud
Will Power

Andretti
Zach Veach
Alexander Rossi
Ryan Hunter-Reay
Marco Andretti

Ed Carpenter Racing
Spencer Pigot
Ed Carpenter/Jordan King

Harding Racing
Gabby Chaves

Rahal Letterman Lanigan Racing
Graham Rahal
Takuma Sato

Schmidt Petreson Motorsports
James Hinchcliffe
Robert Wickens

Carlin
Max Chilton
Charlie Kimball

Ganassi
Ed Jones
Scott Dixon

Dale Coyne
Sébastien Bourdais
TBA

Foyt Racing
Tony Kanaan
Matheus Leist

Part Time

Shank Racing
Jack Harvey (6 gare)

Juncos Racing
Kyle Kaiser (4 gare)
Rene Binder (4 gare)

Penske Racing
Helio Castroneves (2 gare)

Solo Indy

Andretti Racing
Carlos Munoz
Stefan Wilson

Lazier Partners
Buddy Lazier

Ganassi?
Danica Patrick

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone