12 Feb [11:42]

Ricciardo vuole partire forte
"A Melbourne spero almeno nel podio"

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino - Photo4

Daniel Ricciardo sul podio di Melbourne ci era già salito fisicamente nel 2014, gara del debutto in Red Bull e delle power unit in Formula 1, ma un'irregolarità del flussometro gli costò la perdita del secondo posto. Alla prossima edizione del suo Gran Premio di casa mancano sei settimane, l'australiano sogna innanzitutto di saldare quel conto. Pronunciando una parola che dice molto: "Almeno", come se la top 3 fosse il traguardo base da raggiungere.

Intervistato dal quotidiano locale West Australian, il ragazzone di Perth confida in una Red Bull che sembra avvicinarsi ai nastri di partenza con maggiore competitività, rispetto agli inizi sottotono delle ultime stagioni. La RB14 pare nascere bene: "A livello di power unit, l'affidabilità sembra già superiore", ha spiegato in riferimento al motore Renault (marchiato TAG-Heuer), fonte di tanti grattacapi lo scorso anno. "E nell'aerodinamica la situazione sembra in linea con gli obiettivi. Se la macchina confermasse in pista i dati del simulatore, saremo in una posizione migliore per Melbourne". Mettendo appunto il podio nel mirino, contro Mercedes e Ferrari.

Per Ricciardo si profila un anno chiave nella carriera: scade l'attuale contratto con Red Bull, potrebbe diventare il pezzo più ambito sul mercato. "Sarà un momento importante, ed emozionante. Il mio obiettivo è essere veloce da subito, cominciare col piede giusto mi sarebbe d'aiuto".

Ma andar forte potrebbe non bastare, dovendo dividere il box con un brutto cliente come Max Verstappen. L'olandese ha già rinnovato con la Red Bull fino al 2021, nella passata stagione lo ha battuto in qualifica per 13 a 7 e il conto delle vittorie è stato di 2 a 1 in suo favore. Daniel, meno colpito dai ritiri, ha comunque marcato più punti. Il confronto interno, quindi, non lo spaventa: "Non ci sono più incognite, anzi, sono piuttosto impaziente. Ogni volta che uno di noi batte l'altro, viene visto come un risultato di valore".

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone