3 Mar [20:12]

Città del Messico - Qualifica
Rosenqvist strappa la pole a Da Costa

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Alessandro Bucci

La Formula E torna in azione sul tracciato cittadino di Città del Messico, ricavato all’interno dell'autodromo dedicato ai fratelli Hermanos Rodriguez. Un circuito cittadino in senso lato potremmo dire, dal momento che non si tratta di strade collegate all’interno di un centro città, quanto piuttosto di una pista ricavata all’interno di un tracciato impiegato da due anni nel Mondiale F1 e dalla grande tradizione storica.

Il quinto round della formula elettrica ha visto il campione FE in carica Lucas Di Grassi in grande forma nelle prove libere al volante della sua Audi, ma purtroppo il percorso del brasiliano è stato sino ad ora minato dagli annosi problemi all’inverter del motore elettrico, che lo costringeranno alla sostituzione della componente con conseguente penalità di dieci posizioni in griglia. Pioggia di penalità anche in casa DS Virgin, con entrambi i piloti arretrati in griglia di dieci unità per aver sostituito la scatola del cambio nelle rispettive monoposto.

A conquistare la Superpole dell'Eprix messicano è stato l'alfiere della Mahindra Felix Rosenqvist, autore di un giro stratosferico siglato in 1'01''645. Lo svedese, attualmente secondo in campionato alle spalle di Jean-Eric Vergne del team Techeetah, è apparso molto in forma sin dalla sua apparizione nel Gruppo 1, riuscendo a migliorare un tentativo non perfetto con una prova davvero rimarchevole. Il pilota della Mahindra, il cui compagno Nick Heidfeld scatterà dalla quarta fila anche in virtù delle penalizzazioni altrui, ha battuto l'altrettanto competitivo Antonio Felix Da Costa, bravo a piazzare la vettura del team Andretti in prima fila con un tempo di 1'01''852.

Il portoghese ha impressionato sin dalla prova fornita nel terzo gruppo, all'interno di una manche molto serrata con ben cinque piloti raccolti in poco più di un decimo. Non altrettanto bene il compagno di squadra Tom Blomqvist, autore di una prestazione opaca nel gruppo 1. In seconda fila scatteranno Oliver Turvey del team NIO e il vice campione in carica Sébastien Buemi al volante della Renault e.dams.

Prova difficile per l'altro pilota NIO, l'italiano Luca Filippi, costretto a partire dalle retrovie a causa di un giro non indovinato su di una pista sporchissima nel corso del gruppo 1. "Sapevamo che il tracciato sarebbe stato difficile da affrontare scendendo tra i primi in pista, ma non di trovarlo così sporco", ha esclamato al microfono di Italiaracing un Filippi comunque non abbattuto dall'esito delle qualifiche e già pronto per aggredire l'asfalto in gara: "Sono concentrato per la corsa e credo ci sarà occasione di recuperare, grazie ad una strategia indovinata e sperando nell'ingresso della safety-car che potrebbe scompigliare le carte".

Ottava fila, invece, per il compagno di Buemi Nicolas Prost, apparso abbastanza 'scarico' nella sessione di qualifica. Quanto al leader del campionato e vincitore dell'Eprix del Cile, Jean-Eric Vergne, il francese ha mancato di un soffio l'accesso alla Superpole, firmando un buon giro nel gruppo 2, ma non è stato in grado di impensierire seriamente Rosenqvist, vero mattatore di giornata. Prova deludente, infine, per il pilota della DS Virgin Sam Bird, terzo nel gruppo 2 alle spalle di JEV, ma costretto a partire dal fondo a causa della penalità accennata in apertura e per Edo Mortara della scuderia Venturi, con l'italiano di Ginevra che continua a vedere sorci verdi a bordo di una macchina apparsa anche in quest'occasione in difficoltà.

La griglia di partenza

1. fila
Felix Rosenqvist (Mahindra) - Mahindra – 1’01’’645 – Superpole
Antonio Felix da Costa (Andretti) - Andretti – 1’01’’852 – Superpole
2. fila
Oliver Turvey (NextEV) - NIO – 1’02’’172 - Superpole
Sebastien Buemi (Renault) - Renault e.dams – 1’02’’510 - Superpole
3. fila
Daniel Abt (Audi) - Audi – 01’01’’885 – Gruppo 4
Jean-Eric Vergne (Renault) - Techeetah – 1’01’’962 Gruppo 2
4. fila
Nelson Piquet (Jaguar) - Jaguar – 1’01’’964 – Gruppo 2
Nick Heidfeld (Mahindra) - Mahindra – 1’02’’230 – Gruppo 4
5. fila
Andre Lotterer (Renault) - Techeetah – 1’02’’570 – Gruppo 4
Maro Engel (Venturi) - Venturi – 1’02’’910 – Gruppo 1
6. fila
Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar – 1’02’’135 – Gruppo 4
Jose Maria Lopez (Penske) - Dragon – 1’02’’264 – Gruppo 3
7. fila
Alex Lynn (DS Virgin) - DS Virgin – 1’02’’140 – Superpole*
Jerome D'Ambrosio (Penske) - Dragon – 1’02’’360 – Gruppo 1
8. fila
Nicolas Prost (Renault) - Renault e.dams – 1’02’’377 – Gruppo 3
Tom Blomqvist (Andretti) - Andretti – 1’02’’443 – Gruppo 1
9. fila
Luca Filippi (NextEV) - NIO – 1’02’’508 – Gruppo 1
Edoardo Mortara (Venturi) - Venturi – 1’03’’416 – Gruppo 4
10. fila
Sam Bird (DS Virgin) - DS Virgin – 1’02’’700 – Gruppo 2*
Lucas Di Grassi (Audi) - Audi – 1’02’’790 – Gruppo 1**

*Penalità di dieci posizioni causa sostituzione del cambio
**Penalità di dieci posizioni causa sostituzione dell'inverter

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone