6 Mar [20:45]

Le Castellet, 2° turno
Norris al top anche sull'asciutto

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Lando Norris ha chiuso in vetta la prima giornata di test a Le Castellet della Formula 2: autore del miglior tempo nella sessione mattutina, quando l'asfalto era ancora umido, il britannico si è ripetuto nel segmento pomeridiano quando la pista si è asciugata. Il portacolori del team Carlin ha infatti fermato i cronometri in 1'43"095 durante l'ora conclusiva, stabilendosi definitivamente al comando dopo due tentativi precedenti.

Norris, campione in carica del FIA F3, ha messo dietro di 187 millesimi Nyck De Vries della Prema, mentre Sergio Sette Camara è terzo con l'altra vettura targata Carlin. A seguire, bene il nostro Luca Ghiotto con Campos e il rookie George Russell, rimasto fedele alla ART Grand Prix nella promozione dalla GP3.

Sean Gelael (Prema) ha ottenuto la sesta posizione e ha spiccato per numero di giri percorsi, ben 40. Molto impegnato anche Jack Aitken, settimo, che ha cercato di macinare chilometri dopo essere rimasto fermo al mattino per la rottura del propulsore. A seguire la coppia Arden (adesso in livrea rosa per l'arrivo dell'ormai celebre sponsor BWT) formata da Nirei Fukuzumi e Maximilian Gunther. Il tedesco si è in parte riscattato dal testacoda di cui si è reso protagonista, causando una bandiera rossa.

Completa la top 10 Oliver Rowland, terzo classificato nel 2017, che la DAMS ha chiamato per sostituire Nicholas Latifi, fermato da qualche problema di salute. L'altro pilota in predicato di correre con la squadra francese, Alex Albon, ha dovuto attendere per la sostituzione del motore Mecachrome dopo la spettacolare rottura del mattino, accompagnata dalle fiamme uscite dal posteriore.

Buon 11esimo Arjun Maini per la Trident, che vede inoltre 15esimo Santino Ferrucci. Solo tre tornate per Antonio Fuoco con il team Charouz, in coda al gruppo il duo Russian Time: Tadasuke Makino è 19esimo, il vicecampione uscente Artem Markelov non ha neppure siglato un riferimento significativo, non avendo montato le gomme slick.

Martedì 6 marzo 2018, 2° turno

1 - Lando Norris - Carlin - 1'43"095 - 29 giri
2 - Nyck De Vries - Prema - 1'43"282 - 32
3 - Sergio Sette Camara - Carlin - 1'43"401 - 29
4 - Luca Ghiotto - Campos - 1'43"707 - 33
5 - George Russell - ART - 1'43"745 - 20
6 - Sean Gelael - Prema - 1'43"844 - 40
7 - Jack Aitken - ART - 1'44"115 - 34
8 - Nirei Fukuzumi - Arden - 1'44"232 - 35
9 - Maximilian Günther - Arden - 1'44"277 - 26
10 - Oliver Rowland - DAMS - 1'44"345 - 25
11 - Arjun Maini - Trident - 1'44"522 - 31
12 - Ralph Boschung - MP Motorsport - 1'44"603 - 28
13 - Louis Delétraz - Charouz - 1'44"807 - 11
14 - Alexander Albon - DAMS - 1'44"950 - 4
15 - Santino Ferrucci - Trident - 1'45"023 - 25
16 - Roberto Merhi - MP Motorsport - 1'45"086 - 29
17 - Roy Nissany - Campos - 1'46"166 - 36
18 - Antonio Fuoco - Charouz - 1'46"480 - 3
19 - Tadasuke Makino - Russian Time - 1'47"050 - 11
20 - Artem Markelov - Russian Time - s.t. - 13

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone