7 Mar [13:20]

Montmelò - 3° turno
Ricciardo balza in vetta

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa - Photo 4

Seconda giornata di test a Montmelò dove il sole continua a essere ben presente anche se oggi le temperature non sono state troppo primaverili, con una massima di ambiente non superiore ai 13 gradi. Quindi, non è stato facile capire quale fosse la mescola migliore per trovare la prestazione. I piloti hanno provato un po' di tutto incontrando difficoltà nel mandarle in temperatura, dalle hypersoft alle medie. Alla fine però, il giro giusto della sessione mattutina lo ha trovato Daniel Ricciardo con la Red Bull-Renault.

L'australiano, con le hypersoft, ha segnato il crono di 1'18"357 poco prima delle ore 13 mentre con le ultrasoft si era fermato a 1'18"984. Ricciardo si è ben ripreso dalla indisposizione che lo aveva costretto a rimanere fermo martedì, modificando così il programma di lavoro e costringendo il team a far girare Max Verstappen. Nessun problema, comunque. Da segnalare anche la buona affidabilità della Red Bull che dopo il piccolo problema alla batteria di ieri, stamane ha viaggiato come un orologio svizzero coprendo 77 giri. Oggi la giornata di prove non offre una pausa tra le 13 e le 14 come martedì, ma si prosegue senza sosta fino alle 18. Ma abbiamo comunque voluto stilare la classifica alle ore 13.

Ricciardo se l'è giocata con Lewis Hamilton, molto attivo con la Mercedes. Il campione del mondo è anche sceso in pista con gomme non marchiate, presumibilmente di mescola media occupando a lungo la prima posizione. Nel finale, dopo che gli era anche stato cancellato il miglior crono per track limits alla curva 14, Hamilton ha montato pneumatici supersoft siglando il tempo di 1'18"752, poi ritoccato con le ultrasoft in 1'18"684 e infine 1'18"400. Hamilton ha totalizzato 76 tornate.

Sebastian Vettel doveva riposarsi dopo le fatiche di martedì quando ha coperto la distanza di tre Gran Premi risultando anche il più veloce. Ma nel corso della notte, Kimi Raikkonen è stato colpito da una poco simpatica gastrite ed è finito KO. Proprio come Ricciardo il giorno prima. Così, la Ferrari ha rimesso in macchina Vettel perdendo un po' di tempo per modificare la pedaliera che era stata preparata per Raikkonen. Vettel si è quindi gettato nella mischia nuovamente provando varie soluzioni di gomme e il suo miglior tempo lo ha ottenuto con le soft chiudendo terzo in 1'19"541.

Chi doveva riscattarsi dopo la giornata negativa di martedì era la McLaren-Renault. Fernando Alonso è stato uno dei primi a montare le gomme hypersoft per cercare di mettersi in cima alla classifica e ci è riuscito nella parte centrale della sessione realizzando il crono di 1'19"856, quarto assoluto. Peccato però, che dopo poco si è dovuto fermare alla curva 7 per una perdita di olio. Recuperata dal carro attrezzi, la MCL33 è tornata ai box e si sta provvedendo alla sostituzione del motore. Insomma, in McLaren proseguono i guai anche con la power unit francese che non sta dando alcun grattacapo agli altri team che la utilizzano.

E difatti, la Renault RS18 di Carlos Sainz ha girato molto totalizzando 88 giri, record della mattinata. Lo spagnolo con gomma media ha colto il tempo di 1'20"042 risultando quinto davanti alla Haas-Ferrari di Romain Grosjean, 1'20"237, e alla Williams-Mercedes di Lance Stroll, 1'20"349, entrambi con le soft. Ancora sotto le aspettative la Force India-Mercedes ora con Esteban Ocon alla guida mentre Brendon Hartley con la Toro Rosso-Honda ha svolto un buon lavoro di affinamento nonostante un innocuo testacoda. Chiude la classifica la Sauber-Ferrari con Charles Leclerc alla guida.

Mercoledì 7 marzo 2018, 3° turno

1 - Daniel Ricciardo (Red Bull RB14-Renault) - 1'18"357 - soft - 77 giri
2 - Lewis Hamilton (Mercedes W09) - 1'18"400 - ultrasoft - 76
3 - Sebastian Vettel (Ferrari SF71-H) - 1'19"541 - soft - 66
4 - Fernando Alonso (McLaren MCL33-Renault) - 1'19"856 - hypersoft - 47
5 - Carlos Sainz (Renault RS18) - 1'20"042 - media - 88
6 - Romain Grosjean (Haas VF18-Ferrari) - 1'20"237 - soft - 51
7 - Lance Stroll (Williams FW41-Mercedes) - 1'20"349 - soft - 61
8 - Esteban Ocon (Force India VJM11-Mercedes) - 1'20"805 - soft - 53
9 - Brendon Hartley (Toro Rosso STR13-Honda) - 1'20"834 - soft - 53
10 - Charles Leclerc (Sauber C37-Ferrari) - 1'21"110 - 71

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone