7 Mar [17:54]

Le Castellet, 4° turno
Albon davanti nel finale

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Con il suo 1'42"406, arrivato in extremis, Alex Albon ha siglato il miglior tempo nella sessione pomeridiana della seconda giornata di test a Le Castellet della Formula 2. Il portacolori della DAMS non ha abbassato il primato stabilito al mattino da Lando Norris (1'42"226), ma ha lanciato comunque un bel segnale dopo i problemi tecnici che lo avevano ostacolato ieri.

L'anglo-thailandese ha superato di quasi tre decimi Nyck De Vries della Prema, mentre a seguire troviamo Louis Deletraz con il team Charouz, autore di ben 45 tornate. Più di lui ha fatto soltanto Roy Nissany, rimasto però in 19esima posizione. Quarto Oliver Rowland, il quale ha concluso il lavoro sulla seconda macchina di casa DAMS, che gli è stata affidata per l'assenza del legittimo "proprietario" Nicholas Latifi per motivi di salute: domani toccherà a Dan Ticktum prendere i comandi, in quello che sarà il suo esordio alla guida di una F2. Per britannico del programma Red Bull, in questa stagione, è comunque già definita la presenza al via del FIA F3.

Bella prestazione da parte di Arjun Maini, ancora quinto insieme alla Trident, davanti al giapponese Nirei Fukuzumi (Arden) e al nostro Antonio Fuoco (Charouz). Ottavo crono per l'esperto Roberto Merhi, in forze alla MP Motorsport, nono per Norris che questa volta non è andato alla ricerca della prestazione pura: la maggioranza dei piloti si è concentrata infatti sulle simulazioni di passo gara, tra i quali anche Luca Ghiotto che ha sempre viaggiato a serbatoio pieno, terminando tredicesimo per il team Campos.

Ai margini della top 10 il vicecampione in carica Artem Markelov, con Russian Time che continua a viaggiare in sordina. Non ha cercato i riflettori neppure Jack Aitken, 17esimo insieme alla ART Grand Prix. Soltanto nove giri invece per il compagno George Russell, addirittura si è fermato a quota 4 Maximilian Gunther, visto che la Arden ha dovuto sostituire il motore Mecachrome.

Mercoledì 7 marzo 2017, 4° turno

1 - Alex Albon - DAMS - 1'42"406 - 32 giri
2 - Nyck De Vries - Prema - 1'42"701 - 36
3 - Louis Deletraz - Charouz - 1'42"803 - 45
4 - Oliver Rowland - DAMS - 1'42"840 - 35
5 - Arjun Maini - Trident - 1'42"903 - 42
6 - Nirei Fukuzumi - Arden - 1'43"081 - 39
7 - Antonio Fuoco - Charouz - 1'43"324 - 46
8 - Roberto Merhi - MP Motorsport - 1'43"328 - 38
9 - Lando Norris - Carlin - 1'43"375 - 35
10 - Sergio Sette Camara - Carlin - 1'43"391 - 36
11 - Artem Markelov - Russian Time - 1'43"495 - 43
12 - Ralph Boschung - MP Motorsport - 1'43"583 - 35
13 - Luca Ghiotto - Campos - 1'43"720 - 33
14 - Santino Ferrucci - Trident - 1'44"020 -30
15 - Sean Gelael - Prema - 1'44"055 - 28
16 - Tadasuke Makino - Russian Time - 1'44"380 - 33
17 - Jack Aitken - ART - 1'44"745 - 37
18 - George Russell - ART - 1'45"980 - 9
19 - Roy Nissany - Campos - 1'46"968 - 46
20 - Maximilian Gunther - Arden - 1'54"558 - 4

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone