13 Mar [21:47]

A fine 2018 Volkswagen
termina da motorista in F3

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Al termine di quest'anno Volkswagen chiuderà il proprio impegno da motorista in Formula 3: la casa tedesca si è quindi chiamata fuori dal previsto riassetto della categoria, che dal 2019 di fatto assorbirà anche la GP3 e vedrà l'utilizzo di un pacchetto tecnico completamente nuovo, in regime di monomarca.

La priorità futura sarà per i progetti con modelli derivati dalla produzione, a partire dalla Golf TCR e dalla recente Polo R5 realizzata per i rally, come anticipato dal responsabile del reparto corse Sven Smeets. Che ha commentato: "In F3 la Volkswagen può guardare indietro a grandi risultati. Per più di tre decenni, i suoi team e piloti hanno ottenuto tanti successi contro scuderie legate ad altri costruttori. Continueremo a dare un supporto significativo ai nostri clienti, per chiudere bene la stagione nel FIA Formula 3 European Championship e nell'appuntamento di Macao".

La storia VW da motorista in F3 è cominciata già nel 1982, contribuendo fino al 1991 all'ascesa di nomi quali Michael Schumacher, Tom Kristensen e Bernd Schneider, come viene orgogliosamente ricordato nell'annunciare questa uscita di scena. E fra chi è oggi in F1, Max Verstappen, Daniel Ricciardo, Carlos Sainz e Brendon Hartley hanno gareggiato con monoposto spinte dal quattro cilindri teutonico. L'attuale presenza VW è invece iniziata nel 2007 nella vecchia F3 Euro Series, dando vita a un dualismo con la Mercedes che dura ancora adesso: il primo titolo arrivò nel 2010 con il nostro Edoardo Mortara, il bis lo scorso anno con Lando Norris e il team Carlin, numeri uno in carica. Senza dimenticare i cinque trionfi al Gran Premio di Macao, i successi nella British F3, e l'impiego di un propulsore specifico per l'ATS Formel 3 Cup dal 2012.

Seppur destinati a perdere il marchio di Wolfsburg, i propulsori potrebbero veder prolungata la propria vita agonistica attraverso il preparatore Spiess: non è escluso che questa generazione di vetture possa continuare a calcare le piste in una serie indipendente dalla titolazione FIA, magari sempre al fianco del DTM.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone