7 Mag [12:14]

Londrina, gare
Wilson e Di Grassi i vincitori

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Un successo a testa per Max Wilson e Lucas Di Grassi. Questo è quanto emerso dal weekend di Londrina, quarta prova in campionato della Stock Car Brasil. Wilson ha fatto sua la prova mattutina, cogliendo il primo successo in questa stagione, mentre Di Grassi ha bissato il risultato centrato il mese scorso a Curitiba. I due adesso procedono appaiati in quinta posizione in una classifica piloti che vede numerosi contendenti alternarsi nel ruolo di inseguitore. Il leader del campionato Daniel Serra, infatti, procede imperterrito nella sua rincorsa al suo secondo titolo consecutivo continuando a marcare risultati. A Londrina ha intascato due piazzamenti a podio che consolidano ancor di più la sua leadership nella classifica piloti.

Gara 1 poteva rappresentare l'occasione buona per Barrichello per ritrovare la via del successo, forte della pole position conquistata il giorno prima. Al via, però, Rubinho non è stato perfetto cedendo la prima posizione a Wilson che così ha iniziato la sua cavalcata verso la bandiera a scacchi. A seguire Marcos Gomes e Felipe Fraga che scattavano dalla seconda fila. Le cose si sono messe peggio dopo il cambio-gomme, quando Barrichello ha deciso di ritardare la sosta rispetto agli altri del gruppetto di testa. Tale scelta non ha pagato e così l'ex-ferrarista si è ritrovato dietro a Gomes e Serra, con quest'ultimo che invece ha tratto giovamento dalla finestra dei pit-stop per risalire dalla quinta posizione iniziale.

Da lì in poi la situazione non è più mutata. Fraga ha chiuso la top-five mentre Thiago Camilo, grazie alla decima posizione, si è assicurato la pole per la gara successiva. Il portacolori del team Ipiranga è scattato bene al via mantenendo la posizione su Caca Bueno. Nel frattempo alle loro spalle si è accesa la contesa per la terza piazza tra Campos, Fraga e Di Grassi, con questo ordine che ben presto si è invertito. Una caution, dovuta allo speronamento da parte di Pizzonia su Navarro, ha ricompattato il gruppo durante la fase dei pit-stop. In questo frangente Di Grassi ha guadagnato un ulteriore posizione su Fraga lanciandosi all'inseguimento di Camillo. La manovra decisiva per la leadership della gara è avvenuta al giro 24, grazie ad un sapiente utilizzo degli overboost da parte dell'alfiere del team Hero.

Da quel momento Camilo ha iniziato a pasticciare nei corpo a corpo cedendo il passo anche a Barrichello e Serra che si sono accomodati sul podio. Più indietro Diego Nunes ha completato la top-five. Un'infrazione durante il pit-stop è costato un drive-throug ad Abreu mentre navigava a ridosso della zona podio. Solamente sesto il vincitore di gara 1 Wilson che ancora una volta ha preceduto Bueno. Con il doppio podio di Londrina continua a navigare in testa al campionato Serra, con Bueno e Fraga che guidano il gruppetto di inseguitori racchiusi in pochi punti. Da sottolineare che numerosi piloti in griglia, così come quelli della Stock Light a contorno, hanno apposto sulle loro vetture un adesivo con l'hashtag #ForçaPietro per augurare una pronta guarigione al loro connazionale Pietro Fittipaldi, vittima di un violento incidente venerdì a Spa durante le qualifiche del WEC. La Stock Car Brasil tornerà in pista tra due settimane per l'appuntamento di Santa Cruz do Sul.

Domenica 6 maggio, gara 1

1 - Max Wilson - Eurofarma RC - 33 giri 41'31''309
2 - Marcos Gomes - Cimed - 1''591
3 - Daniel Serra - Eurofarma RC - 2''145
4 - Rubens Barrichello - Full Time Sport - 8''466
5 - Felipe Fraga - Cimed - 12''297
6 - Atila Abreu - TMG Shell - 14''421
7 - Lucas Di Grassi - Hero - 26''371
8 - Julio Campos - Prati Donaduzzi - 17''181
9 - Caca Bueno - Cimed - 19''205
10 - Thiago Camilo - Ipiranga - 19''911
11 - Vitor Genz - Eisenbahn - 20''876
12 - Ricardo Maurício - Full Time Sport - 22''328
13 - Ricardo Zonta - TMG Shell - 23''582
14 - Gabriel Casagrande - Vogel - 23''993
15 - Antonio Pizzonia - Prati Donaduzzi - 27''414
16 - Valdeno Brito - Eisenbahn - 37''338
17 - Felipe Lapenna - Cavaleiro - 27''950
18 - Diego Nunes - Full Time Bassani - 48''478
19 - Lucas Foresti - Cimed - 53''345
20 - Nelson Piquet - Full Time Bassani - 1 giro

Giro più veloce: Max Wilson 1'11''255

Ritirati
29° giro - Bruno Baptista
28° giro - Rafael Suzuki
25° giro - Sergio Jimenez
24° giro - Guilherme Salas
24° giro - Gustavo Lima
24° giro - Denis Navarro
12° giro - Cesar Ramos
9° giro - Allam Khodair
7° giro - Bia Figuiredo
2° giro - Galid Osman

Domenica 6 maggio, gara 2

1 - Lucas Di Grassi - Hero - 32 giri 41'22''651
2 - Rubens Barrichello - Full Time Sport - 0''427
3 - Daniel Serra - Eurofarma RC - 2''138
4 - Thiago Camilo - Ipiranga - 2''750
5 - Diego Nunes - Full Time Bassani - 6''850
6 - Max Wilson - Eurofarma RC - 7''939
7 - Caca Bueno - Cimed - 11''213
8 - Sergio Jimenez - G-Force - 13''209
9 - Christiano Tuka Rocha - Vogel - 15''395
10 - Allam Khodair - Blau - 19''749
11 - Gabriel Casagrande - Vogel - 20''786
12 - Vitor Genz - Eisenbahn - 21''274
13 - Bia Figueiredo - Ipiranga - 23''734
14 - Lucas Foresti - Cimed - 25''746
15 - Atila Abreu - TMG Shell - 29''458
16 - Rafael Suzuki - Hot Car - 31''037
17 - Marcos Gomes - Cimed - 48''410
18 - Nelson Piquet - Full Time Bassani - 2 giri *
19 - Valdeno Brito - Eisenbahn - 2 giri *
20 - Gustavo Lima - G-Force - 2 giri

Giro più veloce: Thiago Camilo 1'11''924

Ritirati
25° giro - Felipe Fraga
24° giro - Julio Campos
21° giro - Bruno baptista
19° giro - Cesar Ram0s
14° giro - Denis Navarro
3° giro - Galid Osman

Squalificati
Ricardo Zonta
Antonio Pizzonia

Non partiti
Ricardo Mauricio
Felipe Lapenna
Guilherme Salas

* 20 secondi di penalità sul tempo finale per condotta antisportiva

Il campionato
1.Serra 116; 2.Bueno 80; 3.Fraga 76; 4.Barrichello 72; 5.Wilson, Di Grassi 68; 7.Gomes 67; 8.Campos 66; 9.Zonta 50; 10.Casagrande 49.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone