21 Mag [15:56]

Santa Cruz do Sul, gare
Un successo a testa per Gomes e Abreu

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Il tracciato di Santa Cruz do Sul ha portato alla ribalta Marcos Gomes e Atila Abreu, i quali si sono suddivisi le vittorie. Un risultato, il primo per entrambi in questa stagione, che porta a sette il numero di vincitori diversi in nove gare in questo primo scorcio di campionato. In particolar modo il weekend di Gomes si è rivelato molto prolifico anche in virtù del quarto posto di gara 2 che lo ha promosso in seconda posizione nella classifica piloti dietro a Serra. Quest'ultimo è l'unica vera costante in uno schieramento altrimenti molto equilibrato. Il portacolori del team Eurofarma continua a macinare punti e piazzamenti a podio rafforzando la propria leadership.

In gara 1 Gomes è stato impeccabile trasformando la pole centrata sabato in un successo flag-to-flag. Ridimensionati gli inseguitori, mai in grado di impensierirlo nonostante una caution nelle battute finali abbia ricompattato il gruppo. Alle sue spalle hanno chiuso Serra e Wilson, i quali hanno battagliato scambiandosi più volte la posizione. Dopo la finestra dei pit-stop, i due grazie al push-to-pass sono riusciti ad avere la meglio su Campos che ha occupato a lungo la seconda posizione.

La top-five l'ha chiusa Abreu che poche ore dopo si è rivelato il gran protagonista di gara 2. Scattato dalla sesta piazzola in griglia, si è subito portato in quinta posizione prima che la safety-car congelasse le posizioni dopo una serie di incidenti al primo giro che hanno decimato lo schieramento. La chiave del successo di Abreu, però, è stata la strategia che lo ha visto ritardare il cambio-gomme. Lo stesso non si può dire per il leader iniziale Lapenna, eletto in pole position grazie all'inversione dei primi dieci di gara 1. L'alfiere del Cavaleiro Racing è stato il primo del gruppo di testa a fermarsi, scelta che non ha pagato facendolo retrocedere a margine della top-ten.

Dopo il valzer dei pit-stop Camilo è balzato al comando, salvo poi cedere la posizione qualche tornata dopo ad Abreu che si è involato verso la bandiera a scacchi. Il podio lo ha completato Fraga che nel finale ha controllato sia il compagno Gomes che Serra, con questi ultimi due autori di una bella battaglia. Ottima la sesta posizione di Barrichello, risalito dal fondo dello schieramento dopo le noie meccaniche riscontrate in gara 1. Doppio piazzamento in top-ten per Ramos e Lapenna, con quest'ultimo che non ha saputo sfruttare al massimo la pole nella corsa pomeridiana.

Weekend da dimenticare per Bueno, coinvolto in una carambola con Genz e Baptista nella prima frazione e impossibilitato a prendere il via in quella successiva. Da sottolineare le assenze di Piquet e Di Grassi, entrambi impegnati nella Formula E a Berlino.

Domenica 20 maggio, gara 1

1 - Marcos Gomes - Cimed - 28 giri 41'34''314
2 - Daniel Serra - Eurofarma RC - 0''431
3 - Max Wilson - Eurofarma RC - 3''225
4 - Julio Campos - Prati Donaduzzi - 6''634
5 - Atila Abreu - TMG Shell - 4''975
6 - Lucas Foresti - Cimed - 5''246
7 - Cesar Ramos - Blau - 6''523
8 - Allam Khodair - Blau - 7''778
9 - Felipe Lapenna - Cavaleiro - 7''857
10 - Denis Navarro - Cavaleiro - 8''183
11 - Sergio Jimenez - G-Force - 9''045
12 - Rafael Suzuki - Hot Car - 9''970
13 - Ricardo Zonta - TMG Shell - 10''246
14 - Felipe Fraga - Cimed - 11''441
15 - Gabriel Casagrande - Vogel - 11''620
16 - Gustavo Lima - G-Force - 12''117
17 - Diego Nunes - Full Time Bassani - 19''161
18 - Thiago Camilo - Ipiranga - 25''904*
19 - Christiano Tuka Rocha - Vogel - 1'08''377
20 - Nono Figuiredo - Hero - 1 giro
21 - Bia Figueiredo - Ipiranga - 2 giri
22 - Bruno Baptista - Hero - 2 giri

Giro più veloce: Marcos Gomes 1'21''206

Ritirati
23° giro - Vitor Genz
22° giro - Caca Bueno
21° giro - Ricardo Maurício
19° giro - Guilherme Salas
11° giro - Rubens Barrichello
11° giro - Valdeno Brito
7° giro - Antonio Pizzonia
1° giro - Galid Osman

Domenica 20 maggio, gara 2

1 - Atila Abreu - TMG Shell - 29 giri 42'11''815
2 - Thiago Camilo - Ipiranga - 1''486
3 - Felipe Fraga - Cimed - 2''761
4 - Marcos Gomes - Cimed - 2''934
5 - Daniel Serra - Eurofarma RC - 7''221
6 - Rubens Barrichello - Full Time Sport - 8''012
7 - Cesar Ramos - Blau - 9''835
8 - Felipe Lapenna - Cavaleiro - 10''341
9 - Julio Campos - Prati Donaduzzi - 10''592
10 - Valdeno Brito - Eisenbahn - 11''361
11 - Antonio Pizzonia - Prati Donaduzzi - 13''359
12 - Diego Nunes - Full Time Bassani - 15''403
13 - Ricardo Zonta - TMG Shell - 16''127
14 - Allam Khodair - Blau - 17''553
15 - Sergio Jimenez - G-Force - 17''741
16 - Nono Figuiredo - Hero - 17''940
17 - Guilherme Salas - Hot Car - 22''063
18 - Christiano Tuka Rocha - Vogel - 40''019

Giro più veloce: Diego Nunes 1'21''255

Ritirati
18° giro - Galid Osman
14° giro - Gustavo Lima
6° giro - Denis Navarro
5° giro - Gabriel Casagrande
5° giro - Vitor Genz
1° giro - Lucas Foresti
1* giro - Max Wilson
1° giro - Rafael Suzuki
1° giro - Bia Figueiredo
1° giro - Ricardo Maurício

Non partiti
Caca Bueno
Bruno Baptista

* 20 secondi di penalità sul tempo finale per condotta antisportiva

Il campionato
1. Serra 152; 2. Gomes 109; 3. Fraga 92; 4. Wilson 90; 5. Campos 89; 6. Bueno, Barrichello 80; 8. Di Grassi 68; 9. Abreu 65; 10. Zonta 53.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone