29 Mag [7:37]

Charlotte, gara
A Kyle Busch la 600 miglia

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Non è che ci sia grande scelta quest'anno: Kevin Harvick e Kyle Busch stanno facendo mambassa e c'è poco da fare per gli altri nella stagione Nascar 2018. Nella Coca Cola 600 di Charlotte, tradizionale appuntamento del Memorial Weekend, il pilota del team Stewart-Haas è stato subito (80 giri) mandato a muro da una foratura: di conseguenza, il rivale della Toyota e del Joe Gibbs Racing ha potuto imperversare. Anche con l'emergere a tratti di questo o quell'avversario, Busch ha ancora mostrato di avere una specie di "riserva di prestazioni" che al momento giusto gli permette di diventare imprendibile. Nelle prime fasi, Joey Logano, ha tentato di dare l'assalto al primo posto in una giornata già positiva per il patron Roger Penske con la vittoria alla Indy 500. Tuttavia, è stato impossibile per lui mantenere lo stesso ritmo anche nei long run.

Lo stesso vale Martin Truex Jr., che tra l'altro si è giocato le chance che rimanevano con un eccesso di velocità in pit-lane nel terzo stage di gara. Se in una corsa normale, un recupero sarebbe stato alla sua portata, in un appuntamento come quello di Charlotte, velocissimo e in cui solo nove piloti hanno terminato a pieni giri, recuperare si è rivelato difficoltoso. Altri protagonisti, pur se minori, sono stati Denny Hamlin, compagno di scuderia di Busch e Brad Keselowski. A spuntarla per il terzo posto alla fine è stato Hamlin.

Ha impressionato il quinto posto di Jimmie Johnson: ed è tutto dire, considerando a quante vittorie ci ha abituato il pilota del team Hendrick. A complicare la sua corsa è stato anche un testacoda dopo una toccata ricevuta da Hamlin. Se al top si sono viste tre Toyota, finalmente le Chevy Camaro sono apparse un po' più competitive. Alle spalle del pluricampione californiano, il tandem del team Ganassi con Jamie McMurray e Kyle Larson: quest'ultimo ha dato spettacolo nel finale con un controllo di macchina "monstre" dopo essere andato in testacoda. Altri ritiri di nota quelli di William Byron, anche lui a muro, e di Ryan Newman, a fuoco dopo una rottura del motore.

Domenica 27 maggio 2018, gara

1 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 400 giri
2 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Furniture Row - 400
3 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 400
4 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 400
5 - Jimmie Johnson (Chevrolet) – Hendrick - 400
6 - Jamie McMurray (Chevrolet) – Ganassi - 400
7 - Kyle Larson (Chevrolet) – Ganassi - 400
8 - Kurt Busch (Ford) – Stewart-Haas - 400
9 - Alex Bowman (Chevrolet) – Hendrick - 400
10 - Ricky Stenhouse Jr. (Ford) – Roush - 399
11 - Chase Elliott (Chevrolet) – Hendrick - 399
12 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart-Haas - 399
13 - Aric Almirola (Ford) – Stewart-Haas - 399
14 - Paul Menard (Ford) - Wood Brothers - 399
15 - Daniel Suarez (Toyota) – Gibbs - 399
16 - Darrell Wallace Jr. (Chevrolet) – Petty - 399
17 - Matt Kenseth (Ford) – Roush - 399
18 - Michael McDowell (Ford) - Front Row - 399
19 - Erik Jones (Toyota) – Gibbs - 399
20 - Kasey Kahne (Chevrolet) – Leavine - 399
21 - Ty Dillon (Chevrolet) – Germain - 399
22 - Joey Logano (Ford) – Penske - 399
23 - AJ Allmendinger (Chevrolet) – JTG - 399
24 - Ross Chastain (Chevrolet) – Premium - 398
25 - David Ragan (Ford) - Front Row - 396
26 - Corey LaJoie (Chevrolet) – TriStar - 396
27 - Parker Kligermann (Toyota) – Gaunt - 394
28 - Landon Cassill (Chevy) – Premium - 394
29 - Chris Buescher (Chevrolet) – JTG - 394
30 - Jeffrey Earnhardt (Chevrolet) – Cope - 389
31 - Gray Gaulding (Toyota) – BK - 388
32 - Timmy Hill (Chevrolet) – Rick Ware - 383
33 - BJ MacLeod (Chevy) – Premium - 373
34 - Austin Dillon (Chevrolet) – Childress - 348
35 - Ryan Newman (Chevrolet) – Childress - 344
36 - Ryan Blaney (Ford) – Penske - 278
37 - Matt DiBenedetto (Ford) – GoFas - 257
38 - JJ Yeley (Chevrolet) – StarCom - 191
39 - William Byron (Chevrolet) – Hendrick - 139
40 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart-Haas - 83

Il campionato
In campionato
1. Kyle Busch 573; 2. Logano 506; 3. Harvick 485; 4. Keselowski 437; 5. Truex 430.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone